Angola: usanze e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L’Africa ha un fascino talmente unico da esserci anche una malattia chiamata “mal d’Africa”. Questa patologia è caratterizzata dalla grande nostalgia che coglie tante persone dopo che hanno visitato questi luoghi magici e non vedono l’ora di ritornarci. Andiamo in Angola a scoprire usanze e costumi di questa parte di Africa nera.

24

Cenni storici

L’Angola è una repubblica presidenziale dell’Africa meridionale tra l’oceano Atlantico egli stati di Congo, Zambia e Namibia. Terra abitata sin dalla preistoria, venne colonizzata dal Portogallo alla fine del 1400; in epoca più moderna, grazie a movimenti indipendentisti e a prezzo di sanguinose guerre civili, ha raggiunto una relativa indipendenza nel 2002. La situazione nel paese non è stabile e decenni di guerre hanno lasciato tanti problemi da risolvere. Il movimento indipendentista organizza azioni aggressive soprattutto a danno di stranieri, tanto che in alcune zone non sono per niente sicure e ne è fortemente sconsigliata la permanenza.

34

Sicurezza

A causa delle passate guerre, le armi da fuoco sono diffusissime tra la popolazione, nonostante la presenza abbastanza massiccia di forze dell’ordine la criminalità è frequente a tutte le ore del giorno e della notte in qualsiasi zona, specialmente quelle turistiche. La guerra ha lasciato un altro triste primato, quello di essere il paese al mondo col maggior numero di mine inesplose, tante strade urbane ed extraurbane devono essere ancora bonificate e sono chiuse al transito.

Continua la lettura
44

Economia

L’attività più redditizia è stata il commercio degli schiavi, rimasto in vigore fino al 1830 e attualmente, sebbene le risorse nel paese non manchino (petrolio, caffè, diamanti, cotone ecc.) purtroppo l’economia dell’Angola è gravemente compromessa dalla situazione politica e militare con continui conflitti e guerre civili. Il turismo non esiste e gli edifici degni di nota risalgono all’epoca coloniale portoghese. Nella capitale Luanda c’è un bellissimo lungomare, Avenida 4 de Fevereiro e la Fortaleza de São Miguel, una costruzione che domina la zona del porto ed è centro amministrativo di tutta l’Angola. La popolazione di Angola è prevalentemente cristiana. Circa i tre quinti della popolazione è cattolica, circa un sesto è protestante e il resto aderiscono a credenze tradizionali o altre religioni. L'attuale composizione religiosa dell'Angola ha le sue radici nella storia del paese. InUn effetto simile non si può ottenere con la normale miscelazione dei colori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Luanda: cosa vedere

La guida che svilupperemo ci permetterà di occuparci della tematica del turismo. Ci sposteremo a sud, nel continente africano, fino ad arrivare all'Angola, uno Stato situato al centro ovest dell'Africa, sulle sponde dell'Oceano Atlantico. Precisamente,...
Africa

Zimbabwe: usanze e costumi

Molto spesso, con la vita stressante che la quotidianità ci impone, ci soffermiamo ad osservare solamente una piccola fetta del mondo sul quale abitiamo. Tale fetta si identifica con il posto in cui viviamo, tralasciando che oltre i confini della nostra...
Africa

Gambia: usanze e costumi

La Repubblica del Gambia è il più piccolo Stato dell'Africa occidentale. Il Paese gode di un clima tropicale e negli ultimi anni ha avuto un notevole incremento nel campo del turismo. In questo lembo di terra convivono pacificamente (sono davvero rari...
Africa

Ciad: usanze e costumi

A sud del Sahara, si estende una fascia di paesi che formano una regione tra il deserto e la Savana. Tra questi vi è il Ciad una nazione che dopo una serie di colpi di Stato, è diventata indipendente dal 1960 con una repubblica presidenziale. A tale...
Africa

Come fare un safari a cavallo nel delta dell'Okavango in Botswana

Per sapere come fare un safari a cavallo nel delta dell'Okavango in Botswana, la prima cosa da sapere è conoscere le formalità di viaggio per recarsi in Africa. Ci vuole il passaporto con validità non inferiore ai sei mesi dalla data del rientro e...
Africa

Camerun: usanze e costumi

Il Camerun è, dal punto di vista culturale, uno dei più importanti e variegati Paesi dell'Africa centrale. Nato ufficialmente nel 1961 dalla fusione delle colonie inglesi con quelle francesi, questo stato è un esempio di come le tradizioni delle popolazioni...
Sudamerica

Barbados: usanze e costumi

Barbados è un'isola che fa parte dell'arcipelago delle Piccole Antille. Oggi gode di una relativa indipendenza politica, anche se in passato è stata per molto tempo sottomessa prima al dominio di Spagnoli e Portoghesi, e in seguito colonizzata dagli...
Africa

Burundi: usanze e costumi

Il Burundi è uno Stato piccolo presente in Africa. La sua capitale è Bujumbura. Le lingue ufficialmente parlate sono il francese e kirundi. Nella capitale è parlato lo swahili come lingua commerciale. La moneta utilizzata è il Franco del Burundi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.