Arizona: cosa visitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Negli ultimi anni il turismo diretto verso gli stati del Sud degli Stati Uniti d'America ha visto una notevole crescita. Tra gli stati più visitati dai visitatori di tutto il mondo troviamo l'Arizona, grazie al fascino, all'incanto e alla maestosità dei suoi paesaggi naturali. Ma quali posti dell'Arizona bisogna visitare per non perdersi nulla dello splendido spettacolo che offre? Questa guida vi aiuterà a capire come muovervi e cosa scegliere per organizzare il vostro tour in Arizona.

27

Occorrente

  • Zainetto
  • Acqua
  • Crema solare
  • Occhiali da sole
  • Berretto o bandana
  • Abiti leggeri
  • Voglia di scoprire
37

Grand Canyon

Chi visita l'Arizona non può saltare una tappa quasi obbligata per quanto è famosa: stiamo parlando del Grand Canyon. Si erge maestoso nella parte settentrionale dello stato e, come molti sapranno, è costituito da un grande "solco" scavato negli altipiani dell'Arizona dal fiume Colorado. Circa 6 milioni di anni fa, infatti, si è avviato il lungo processo di formazione del Grand Canyon, evento legata alla combinazione maestosa di due fenomeni naturali: l'innalzamento degli altipiani e l'erosione pluviale. È lungo circa 445 km, ha una larghezza variabile dai 500 metri fino ai 25 km e ha una profondità che può toccare i 1600 metri. Il Grand Canyon è un tema diventato oggetto di studio per esperti di tutto il mondo, tanto da essere considerato una sorta di enciclopedia geologica. Gli studiosi, infatti, sono in grado di riconoscere i vari strati dell'erosione e, in base a questa, quelli dell'intera crosta terrestre, riconoscibile grazie a massi con un età compresa tra i 200 e i 2 miliardi di anni. Oltre all'importanza scientifica, il Grand Canyon è un posto da visitare necessariamente soprattutto per il suo fascino. Non si può far altro che rimanere incantati dalla bellezza di tale paesaggio e nello stesso tempo ammaliati dalla maestosità e dalla forza della natura.

47

Monument Valley

La tappa successiva del vostro tour prevede una visita alla Monument Valley, situata nella zona settentrionale del Paese, al confine con l'Utah. Una volta arrivati vi sembrerà di essere sul set di qualche noto film americano e vi sembrerà quasi di sentire il ciack del regista. Molti registi, americani e non, hanno infatti scelto la Monument Valley come sfondo delle loro scene. La Monument Valley e sorge nel deserto rosso, colore dovuto alla composizione del terreno ricco di ossido di ferro. Ci troviamo Nevajo Nation, luogo in cui vivono gli indiani, e, percorrendola, vi capiterà di imbattervi in veri e propri "grattacieli" di pietre. Una volta arrivati potrete decidere se proseguire con la vostra auto oppure essere guidati dagli indiani, con mezzi di trasporto o addirittura proseguire a cavallo. Vi consigliamo di trattenervi fino al tramonto, quando la natura vi offrirà uno spettacolo unico e inimitabile: stiamo parlando del gioco di luci che il sole al tramonto e il terreno rossastro creano in un'atmosfera tinta di blu e di fucsia.

Continua la lettura
57

Antelope Canyon

Proseguendo sulla scia dei paesaggi naturali, non può mancare una tappa al maestoso Antelope Canyon, considerato una delle più affascinanti meraviglie dell'Arizona. I tour che vi si svolgono all'interno sono guidati esclusivamente dagli indiani locali che gestiscono anche il parco. L'Antelope Canyon sorge nel nord est del paese, precisamente vicino alla cittadina di Page, e rappresenta un'ulteriore dimostrazione di come la natura, in questo caso sotto forma di acqua, possa essere delicata e allo stesso tempo potente e determinante per il paesaggio che la caratterizza.

67

Oak Creek Canyon

Chi ha detto che una strada non può costituire un'attrazione turistica? Beh, di certo non è mai stato in Arizona. Sì, perché la Oak Creek Canyon, è stata definita una delle otto strade panoramiche più belle e suggestive dell'America. Stiamo parlando di un'autostrada che si insinua, per oltre 25 km, all'interno di un canyon. Il punto di partenza è la cittadina di Sedona, anch'essa decisamente degna di essere visitata, ad un'altezza di 1500 m, mentre il punto di arrivo coincide con la cima del Mogollon Rim, a 2100 m di altezza.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non dimenticate di portare con voi una bottiglia di acqua fresca. Il clima desertico può essere molto difficile da sopportare.
  • Lasciatevi guidare dalla popolazione locale, se possibile. Vi aiuterà a scoprire cose in più, piccoli dettagli e curiosi segreti che nessuna guida turistica potrà mai mostrarvi
  • Immergetevi completamente nel vostro viaggio, anche lasciandovi coinvolgere da usanze locali e dalla cucina tradizionale.
  • Se avete dei bambini con voi, cercate di evitare le ore più calde, soprattutto se visitate zone desertiche. Proteggeteli bene dal sole e portate loro sempre dell'acqua, non solo perchè la bevano, ma anche per bagnare loro il capo di tanto in tanto.
  • Staccate completamente la spina e lasciatevi trasportare, dall'Arizona, in un universo parallelo lontano dallo stress della vita quotidiana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

I parchi degli Stati Uniti occidentali

Per un viaggio il cui obiettivo è circondarsi dalla natura, gli Stati Uniti occidentali offrono luoghi ideali. Innumerevoli in queste zone sono infatti i parchi. Da essi si può godere della vista dei canyon, delle insenature e di gole profonde. Panorami...
America del Nord e Centrale

Come organizzare un coast-to-coast in America

Il coast-to-coast rappresenta oggi più di ieri il miraggio utopistico di libertà, di evasione e di inseguimento del sogno americano ma rappresenta anche un modo di vedere le diverse sfaccettature di una terra che, viste le sue dimensioni e la varietà...
America del Nord e Centrale

Come e quando visitare il Grand Canyon National Park

In questa interessante guida andremo negli Stati Uniti, per spiegarvi Come e quando visitare il Grand Canyon National Park. Cominciamo!Il Grand Canyon è stato creato dal fiume Colorado, e si sviluppa attraverso una lunghissima cavità che si allunga...
America del Nord e Centrale

5 itinerari per visitare il Grand Canyon

Il Grand Canyon è una gola profondissima (circa 1600 metri di altitudine) creata nei millenni dallo scorrere del fiume Colorado in Arizona. È il più grande parco naturale di tutti gli Stati Uniti d'America. L'area fino alla presidenza Roosvelt era...
America del Nord e Centrale

Girare gli USA in auto: consigli di viaggio

Per chi è amante dell'avventura e ha la passione dei viaggi on the road, gli USA possono essere la meta tanto sognata. Gli States sono la meta ideale per realizzare un viaggio avventuroso lungo la road 66, attraversando scenari meravigliosi, ed itinerari...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Grand Canyon

Nell'Arizona settentrionale esiste una gola naturale scavata dal fiume Colorado intrisa di storia e di suggestivi paesaggi: è il Grand Canyon che con i suoi 1600 metri di profondità spiazza qualsiasi visitatore. Il Grand Canyon rappresenta una delle...
America del Nord e Centrale

Consigli per visitare il Colorado

In America si dirigono ciascun anno milioni di turisti che provengono da tutto il mondo e che sono affascinati dalle meraviglie che ci sono ed anche dai paesaggi stupendi che offre la natura. Una delle mete maggiormente ambite, sicuramente è Colorado...
Consigli di Viaggio

Grand Canyon in due giorni: cosa vedere

Il Grand Canyon è certamente uno dei più grandi spettacoli che la natura ci offre, quindi vale sicuramente la pena farci una vista. Purtroppo però, grazie alla stragrande maggioranza di turisti, è opportuno pianificare attentamente il viaggio, i tempi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.