Barcellona: come organizzare una vacanza a Barcellona

Tramite: O2O 15/03/2017
Difficoltà: media
18

Introduzione

Madrid, una delle città più popolose della Spagna, dal punto di vista industriale è certamente la città più sviluppata. Si rimane, infatti, stupiti da quanto immense possano essere le aree industriali che la caratterizzano. Per opera di un generale cartaginese, tale Amilcare Barca. Da allora una storia molto movimentata ha portato Barcellona ad essere quella che tutti conosciamo oggi, una vera e propria "città in metamorfosi", caratterizzata da continui mutamenti e miglioramenti. Questa guida cercherà di fornirvi tutte le informazioni necessarie per sapere bene come organizzare una vacanza a Barcellona.

28

Occorrente

  • Qualche giorno per una perfetta organizzazione del viaggio.
  • Una mappa dettagliata della città.
  • Un piccolo dizionario di spagnolo.
  • E' bene conoscere i numeri che possono essere utili in caso di emergenza: 1) 061 è il numero per chiamare l'ambulanza in Spagna; 2) 112 è il numero della Polizia.
  • Porta con te il Modello E111 per usufruire gratuitamente dell'assistenza sanitaria.
38

La prima cosa che bisogna decidere per raggiungere Barcellona, è il mezzo di trasporto che si vuole utilizzare per il viaggio che vi porterà all'interno della città stessa. Barcellona è provvista di un modernissimo aeroporto, uno tra i più importanti a livello europeo e del Mediterraneo. Si trova a circa 13 Km dal centro della città ed è noto anche come "El Prat de Llobregat Aeropuerto". È collegato alla città attraverso una linea ferroviaria (il treno RENFE) con partenze ogni 30 minuti circa e con un tempo di percorrenza di circa 25 minuti. Un'alternativa al treno per arrivare al centro della città dall'aeroporto è il servizio Aerobus. Oppure si può optare per il trasferimento in taxi. A differenza dei taxi italiani le cui vetture sono bianche, quelle di Barcellona sono bicolori, ovvero nere con le portiere ed il bagagliaio gialli. È possibile anche effettuare la prenotazione di un taxi telefonando al numero "93 113 80 88". Anche arrivare a Barcellona in automobile è un'esperienza mozzafiato, soprattutto per i bellissimi panorami che si possono ammirare lungo il tragitto.

48

Anche dal punto di vista ferroviario Barcellona è ben servita. È dotata, infatti, di due stazioni principali. Il vantaggio è che esse si trovano direttamente in centro, per cui offrono un accesso immediato e diretto alle meraviglie della città. Le due stazioni ferroviarie sono "L'Estaciò de França" e "L'Estaciò de Sants". Entrambe sono collegate con treni nazionali ed internazionali ed anche con una buona rete metropolitana.

Continua la lettura
58

Una volta arrivati nel magico scenario della Catalogna, non potrete assolutamente perdere alcuni di quelli che sono i monumenti principali di Barcellona. Ciò che dovrete fare, quindi, sarà organizzare una visita per ciascuno di essi. Sia dall'esterno che dall'interno potrete ammirare la bellissima "Casa Batllò" per il suo legame con il grandissimo Gaudì. Puoi trovarla in "Passeig de Gràcia" al numero 43. Potrete raggiungerla con gli autobus urbani delle linee L2, L3, L4. Il prezzo per visitarla per gli adulti è di 21,50 Euro; per gli studenti, per i ragazzi dai 7 ai 18 anni e per le persone che superano i 65 anni, il prezzo è di 18,50 Euro. I bambini che non superano l'età di 6 anni entrano gratuitamente. Sicuramente non potrete esimervi dal fare una bella passeggiata lungo quello che è il viale principale della città vecchia: Le Ramblas. Esso inizia da Plaça de Catalunya e finisce ai piedi della statua di Cristoforo Colombo. Il viale è costituito da 6 Ramblas e l'ultima, Rambla de Mar, è proprio quella in cui si trova questa statua. Lungo tale viale puoi ammirare molti capolavori, come ad esempio l'ottocentesca "Casa Bruno Quadros", con decorazioni a forma di draghi ed ombrelli.

68

A poco meno di mezzo Km da Plaça de Catalunya si trova il monumento simbolo dell'arte gotica in Catalogna, ovvero la "Catedral de la Santa Creu", imponente sia nella struttura esterna che negli spazi interni, con le sue tre maestose navate. Potrete raggiungerla grazie alla linea urbana L4. Ma il monumento per eccellenza di Barcellona lo trverete certamente utilizzando le linee L2 ed L5 per arrivare davanti all'imponente "Sagrada Familia". Fu iniziata a costruire nel 1882 su progetto di Gaudì. Rimase, però, un cantiere per secoli.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' consigliabile visitare Barcellona nei mesi tra Aprile e Giugno oppure tra Settembre ed Ottobre.
  • Barcellona per essere apprezzata al meglio necessita almeno di un paio di giorni di permanenza.
  • Prima di partire imparate qualche frase principale in spagnolo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come organizzare un itinerario a piedi per Barcellona

Sarà possibile spostarsi a piedi con semplicità anche in una vasta e caotica metropoli moderna come Barcellona, grazie ad una efficiente rete di trasporti pubblici (metropolitana e autobus).Grazie al crescente successo delle compagnie aeree economiche...
Europa

Barcellona e dintorni in auto

L'estate sta ormai per arrivare e con essa anche le tanto attese vacanze. Tra le mete più ambite la Spagna occupa senza dubbio i primi posti, soprattutto se scegliamo la regione catalana. Le nostre ferie si stanno avvicinando e pensavamo di visitare...
Europa

10 consigli per visitare Barcellona

Barcellona si pone come una delle migliori destinazioni turistiche europee e nel mondo. La capitale della Catalogna, infatti, offre numerosi spunti artistici e di intrattenimento per rendere perfetta la vacanza di ogni turista. Nonostante ciò, è bene...
Europa

Cosa comprare assolutamente a Barcellona

Barcellona è una città estremamente vivace. Ogni anno ospita oltre 7 milioni di turisti, provenienti da ogni parte del mondo. È la meta ideale per una vacanza culturale, oppure anche solo per un weekend all'insegna del divertimento. Offre numerose...
Europa

Le più belle piazze di Barcellona

Gentilissimi lettori, la guida che state per leggere argomenterà sulla tematica turistica, dedicandosi ad una città spagnola: Barcellona.Infatti, ci occuperemo di andare ad illustrare quali siano le piazze più belle della città di Barcellona. Vedremo...
Europa

Cosa vedere a Barcellona in 4 giorni

Viaggiare è una delle attività più belle e interessanti che si possano fare. La possibilità di visitare nuovi paesi, consente di venire a contatto con culture e tradizioni differenti dalle nostre, accrescendo la propria conoscenza del mondo e delle...
Europa

Come E Perché Visitare Il Temple Del Sagrat Cor A Barcellona

Se fate un viaggio a Barcellona, vi consigliamo di trascorrere una giornata al nord della città, in particolare nella zona del Tibidabo, il punto più alto sovrastante la città intera, dove ci sono alcune interessanti cose da vedere come il Temple del...
Europa

Come raggiungere Barcellona da Madrid

Barcellona è una delle più grosse città della Spagna, nonché una delle più belle località iberiche. Barcellona è il secondo maggior centro culturale, industriale ed economico, ma è la metropoli con più turismo in assoluto di tutta la Spagna....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.