Capri: i siti archeologici più belli

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La splendida isola di Capri è una gemma radiosa che emerge dalle acque turchine del mar Tirreno. La felice posizione nel golfo di Napoli, insieme alla sua grande bellezza, hanno attirato l'umanità fin dalle epoche più remote. Oggi ce ne possiamo rendere conto grazie ai siti archeologici presenti sull'isola. Quanti sono! Dalla Grotta delle Felci alle ville e ai Bagni di Tiberio, una ricca testimonianza mantiene viva la memoria di un passato lontano. Senza dubbio, la loro esistenza ha reso Capri ancora più preziosa. Anche da soli, meriterebbero una visita. Se però il tempo stringe, quali visitare? Scoprilo leggendo questa guida a tema Capri: i siti archeologici più belli.

28

Occorrente

  • Abbigliamento comodo
  • Organizzazione preliminare del percorso
38

Grotta delle Felci

Il nome di questo sito incantevole deriva dalle felci che vi crescono rigogliose. La grotta si erge a circa 240 slm nella parte sud dell'isola, aprendosi nella parete affacciata sul mare del Monte Solaro. Il panorama è davvero suggestivo, con la flora mediterranea a racchiuderla. Nelle adiacenze, la maestosa grotta dell'Arco, dalla quale occorre passare per arrivarvi. Qui la storia ha lasciato non un'impronta sola ma una successione intera di reperti di epoche diverse. Consistono in vasi dipinti, corredi funebri, lame in ossidiana e manufatti di uso quotidiano. I più antichi risalgono al Tardo Neolitico (4000-3500 AC). Oggi si possono ammirare nel museo di Capri e in quello di Napoli. Pare che la grotta fosse per i neandertaliani un luogo sacro. Probabilmente mantenne questo ruolo anche in seguito, durante l'Età del Bronzo (1700-1000 AC) e in epoca romana. Il ricco vasellame romano rende plausibile, infatti, ipotizzare delle offerte votive. La Grotta delle Felci ha un secondo nome, Grotta di Capelvenere. È certo che a Capri, fra i siti archeologici più belli, questo è il più antico.

48

Villa Jovis

Villa Jovis si erge in una fantastica posizione panoramica sul promontorio orientale di Capri. Si tratta di un complesso monumentale esteso per circa settemila mq. La disposizione su più livelli si deve all'adattamento alla morfologia della zona. La costruzione del nucleo primitivo risale all'epoca dell'imperatore Augusto, a cavallo del I secolo dopo Cristo. In seguito il complesso venne fatto ampliare da Tiberio, nel decennio 27-37 DC.. L'imperatore adorava Capri, e possiamo immaginarlo camminare nelle terrazze a strapiombo sul mare e nelle vaste sale della villa. Di grande valore il complesso delle Cisterne, a est del quartiere Servile. Il nome ne rivela la funzione: la raccolta delle acque piovane. La copertura a volta di questa struttura quadrangolare oggi non esiste quasi più, ma si sa che consentiva alle acque di defluire nelle camere sottostanti. Nei paraggi della villa esisteva perfino un osservatorio astronomico, con una suggestiva struttura parzialmente conservata. Qui si recava a consultare le stelle l'astrologo personale del superstizioso Tiberio. Il sito nel suo complesso merita un'attenta visita, prestando attenzione anche ai dettagli che rivelano la sua storia successiva.

Continua la lettura
58

Grotta di Matermania

A Capri, i siti archeologici più belli ne includono uno che è anche un capolavoro di madre natura. Si tratta della grotta di Matermania. La sua inquietante bellezza pare che abbia davvero stregato Tiberio. L'imperatore volle far sorgere un ninfeo in questa caverna naturale, e così fu. Gli interventi murari dell'epoca sono ancora oggi parzialmente visibili. La struttura originaria si convertì in una sala rettangolare con due alti podi retrostanti e una fonte di acqua sorgiva raggiungibile con una corta gradinata. La grotta sorge in una zona ammantata di selvaggia bellezza, con una successione di rupi scoscese a proteggerla. Qui aveva luogo il culto della dea Mater Magna, Cibele. Teneva carattere orgiastico? Quasi sicuramente, sì. Ma il piccolo tempio in realtà piaceva a Tiberio anche per un'altra ragione: la frescura. Per tale motivo lo fece arredare in moda da potervi riposare e banchettare.

68

Villa di Damecuta

I resti questo antico insediamento si trovano in un'altura sopra alla Grotta Azzurra. Villa Damecuta era una delle dodici ville capresi dell'imperatore Tiberio. Purtroppo, l'eruzione del Vesuvio, nel 79 DC, distrusse gran parte della sua struttura. In epoca medievale nella sua area sorse una torre circolare, visibile tutt'oggi. Di indubbio fascino, merita una sosta anche per il fantastico panorama. L'incanto prosegue percorrendo il loggiato del Belvedere. II nome deriva proprio dalla suggestione della vista che si gode da qui.

78

Scala Fenicia

Il nome di questa scalinata trae in inganno: furono i greci a erigerla. Avvenne fra il VII e il VI secolo AC, durante la colonizzazione dell'isola. I suoi 900 gradini si innalzano lungo un ripido percorso dal porto di Marina Grande ad Anacapri. Gli scorci panoramici sono grandiosi, sommandosi alla bellezza della sua struttura in pietra. La macchia mediterranea è un ulteriore ornamento. Nel XVII secolo frate Paolo Boccone trovò qui alcune delle più belle specie botaniche autoctone. Da non perdere la cappella di Sant'Antonio da Padova a metà percorso. Il venerando era il protettore dei marinai, e qui anticamente veniva alimentato un fuoco notturno che aiutava i naviganti a orientarsi. Bene, la guida termina qui. Buon viaggio a Capri e i siti archeologici più belli che vi offrirà.

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Grecia: i 5 siti archeologici più belli

La Grecia è uno dei luoghi più affascinanti della terra, non tanto per il suo paesaggio incontaminato e per il suo mare cristallino, quanto piuttosto per la sua storia e le sue tradizioni, i suoi monumenti e le sue leggende. I miti e le credenze greche...
Consigli di Viaggio

Cipro: i siti archeologici più belli

L'isola di Cipro si trova nel Mar Mediterraneo, a sud dell'Anatolia. Il territorio è diviso in due parti: una metà corrisponde alla Repubblica di Cipro, l'altra è sotto la giurisdizione della Turchia. Fa parte dell'Unione Europea dal 2004, essendone...
Consigli di Viaggio

Regno Unito: i siti archeologici più belli

Il Regno Unito, soprattutto negli ultimi anni, è diventato meta turistica prioritaria grazie alle sue molteplici attrattive. Londra rimane sicuramente fulcro di interesse turistico, ma tutta l'Inghilterra, il Galles e la Scozia sono regioni ricchissime...
Consigli di Viaggio

Isola di Pasqua: i siti archeologici più belli

Ogni angolo della terra ospita stupefacenti tracce di popoli antichi e ormai persi nel tempo. Luoghi che sembrano possedere ancora intatta una magica aura di conoscenze dimenticate, e dove i misteri ancora attendono di essere risolti. Al largo delle coste...
Consigli di Viaggio

Cina: i 5 siti archeologici più belli

Se amate viaggiare in tutto il mondo esplorando luoghi sconosciuti e lontani, dovete assolutamente programmare un viaggio in Cina. Qui sono presenti infatti siti di una bellezza impareggiabile segnalati dall'UNESCO come meraviglie. Questi siti incantevoli...
Consigli di Viaggio

Sicilia: i 5 siti archeologici più belli

La Sicilia vanta un passato ricco di storia e di eventi. La sua posizione geografica ne ha fatto una meta strategica per le varie popolazioni che si sono avvicendate fin dall'antichità, lasciandole l'eredità di un ricco e vasto patrimonio archeologico...
Consigli di Viaggio

Turchia: i 5 siti archeologici più belli

La Turchia è una meta meravigliosa che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nell'arco della vita. Oltre all'ottimo clima che si può godere in questo bellissimo angolo di mondo, insieme alla gente molto ospitale, in Turchia è possibile visitare...
Consigli di Viaggio

India: i 5 siti archeologici più belli

L' India è un luogo che evoca fantasie e empatie particolari grazie alle sue atmosfere e ai colori brillanti. È una nazione dalle mille sfaccettature e almeno una volta nella vita bisogna visitarla, allora perché non approfittare di questa visita per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.