Come allenarsi per un viaggio in bici

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Con questa guida su come allenarsi per un viaggio in bici intendiamo dare dei consigli utili per programmare un giusto allenamento che vi porti a compiere il viaggio nella maniera più divertente e tranquilla possibile. Questo che viene proposto è stato concepito per affrontare un viaggio di una settimana, composto da sei tappe di circa 100 chilometri l’una su un percorso in larga parte pianeggiante o di media collina, con un giorno di riposo a metà, ed inizia ufficialmente otto settimane prima del giorno della partenza. Foto: www. Verdenatura. It.

25

La visita medica di controllo

Ancora prima di dare la prima pedalata, qualunque sia la vostra età e nonostante vi sentiate bene, è obbligatorio fare una visita medica di controllo, per la precisione una visita cardiologica a riposo e sotto sforzo che vi permetterà di verificare il vostro stato di salute e la condizione psico-fisica prima di iniziare gli allenamenti. Dopo l’ ok del medico, si comincia a pedalare avendo come obiettivo quello di aumentare la resistenza alla fatica.

35

Usare il cardiofrequenzimetro

Il primo mese terremo d’occhio i chilometri, il secondo mese lavoreremo sui tempi. Fondamentale è allenarsi con il cardiofrequenzimetro, mantenendo sempre i battiti ad una frequenza pari al 60-70% della soglia massima e stando sopra le 80 pedalate al minuto. Non badate alla velocità e cercate per quanto possibile di mantenere costanti i parametri dei battiti e delle pedalate come indicato, utilizzando i rapporti per aumentare o diminuire lo sforzo da compiere.

Continua la lettura
45

Tempi e chilometri

La prima settimana si esce lunedì, mercoledì, venerdì e domenica pedalando per un’ora o minimo 20 km. La seconda settimana si esce martedì, mercoledì, venerdì e sabato svolgendo allenamenti di un’ora e trenta o minimo 30 km. La terza settimana si esce lunedì, martedì, giovedì, venerdì e domenica per due ore o minimo 40 km e dovrete abituarvi ad alimentarvi per cui porterete dietro delle barrette di carboidrati: dovete mangiarne una ogni ora per scongiurare le crisi di fame. La quarta settimana si esce lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato pedalando per tre ore o minimo 50 km.

55

La durata dell'allenamento

Da ora in avanti, si dovrà tenere conto quasi esclusivamente della durata dell'allenamento, per abituare definitivamente il fisico a stare molte ore in sella. Durante la quinta settimana uscirete lunedì, martedì, mercoledì e poi venerdì, sabato e domenica programmando almeno due uscite da 5 ore. Nella sesta settimana uscirete martedì, mercoledì, giovedì e venerdì programmando almeno un paio di uscite attorno alle 5-6 ore. Durante la settima e ottava settimana dovrete allenarvi almeno cinque volte programmando almeno un paio di uscite della durata superiore alle 6 ore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come recitare il Rosario

Il Santo Rosario è la preghiera più importante per chi professa la religione cattolica. Il suo nome deriva dalla parola 'rosa', vale a dire il fiore per eccellenza dedicato alla Madonna. Per recitare il Rosario è necessario ripetere cinque serie da...
Italia

Come raggiungere le isole Tremiti

Posizionate poco più su del Gargano, le Isole Tremiti appartengono al territorio pugliese, sebbene si affaccino di fronte al Molise. Note anche col nome di Isole Diomedee, sono situate nella provincia di Foggia e appartengono alla riserva marina protetta...
Europa

Come e perchè visitare la Fundació Joan Miró

Quando siete in viaggio e vi trovate in una determinata città d'Italia, d'Europa o del mondo, vi sono alcuni "must" imperdibili di luoghi da visitare, attività da fare, specialità gastronomiche da assaporare: non potete assolutamente lasciare quella...
Europa

Come visitare il museo picasso di malaga

Siete finalmente in vacanza. Avete anche già trovato la vostra meta, dove passare dei bei momenti che vi rimarranno impressi nella mente per sempre. Da buon intenditori i quali siete, avete scelta di visitare il museo di Picasso di Malaga e, devo dire...
Italia

I musei di Salerno da non perdere

Salerno è una delle più belle città della Campania. Sorge nella parte interna del Golfo omonimo e ha alle spalle una storia molto antica. Fondata dai romani, dopo la caduta dell'Impero venne esposta per secoli a parecchie invasioni. Queste incursioni...
Europa

Come visitare La Granja A Maiorca

Una delle più antiche tenute agricole di Maiorca è diventata ora un museo vivente di artigianato e tradizioni rurali. Ci troviamo nel territorio comunale di Esporles, nelle vicinanze di Palma; le file di pullman nel parcheggio testimoniano la notorietà...
Europa

Come visitare Il Museo Etnografico E Tessile A Plasencia In Extremadura

Quando pensiamo alla Spagna, le prime cose che ci vengono in mente sono inevitabilmente spiagge, sole, mare, clima mite e tanta simpatia ed allegria. Indubbiamente questi sono tutti elementi che appartengono effettivamente alla Spagna ed al popolo spagnolo,...
Europa

Come visitare il palazzo del Quirinale

Il Palazzo del Quirinale, che sorge sull'omonimo colle di Roma, fu costruito a partire dal 1583 con progetti - in più fasi - degli architetti Ottaviano Mascherino, Gian Lorenzo Bernini, Ferdinando Fuga, Domenico Fontana. Fu residenza stabile dei papi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.