Come andare da Mammola al Santuario di San Nicodemo in Aspromonte

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tragitto che va da Mammola al Santuario di San Nicodemo (collocato sull'altopiano della Limina e, precisamente, in Aspromonte) rappresenta uno dei percorsi istmici che collegano lo Ionio al Mar Tirreno ed utilizzato: in epoca magnogreca, dagli abitanti di Locri, per poter raggiungere le colonie delle città Medma o Mesma (il cui attuale Comune è Rosarno) ed Hipponion (che, oggi, si chiama Vibo Valentia); sino ai giorni nostri, con la Strada di Grande Comunicazione Jonio-Tirreno. Nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò come bisogna andare al Santuario di San Nicodemo, la cui fama di santità attira ancora molti pellegrini. Dopo questa breve introduzione, diamo adesso il via a questa guida su come andare da Mammola al santuario di San Nicodemo in Aspromonte.

24

Innanzitutto, giungete al Paese di Mammola, direttamente dal viadotto ad archi della vecchia ferrovia, situata frontalmente ai giardini pubblici; dopodichè, avviatevi per lo svincolo in direzione Rosarno, seguendo la segnaletica riguardante le indicazioni sul Sentiero dei Greci, e percorretelo per un breve tratto; successivamente, sulla vostra destra, a lato della Strada Statale 682 Jonio-Tirreno, dovrete proseguire sulla stradina sterrata che costeggia il fiume Torbido, per circa 1 Km!!!

34

Dopo aver superato il torrente Macariace, dovrete imboccare il viottolo di destra che vi fa abbandonare il fiume Torbido e così raggiungerete il Palazzo Barillaro, dove il sentiero comincia a salire rapidamente, con infiniti tornanti bordati da imponenti muri a secco ed ombreggiato da querce aventi moltissimi anni di vita. Salendo lungo questo percorso molto ripido, il panorama si affaccia sull'enorme letto della fiumara Torbido, mentre, ad una determinata svolta del sentiero stesso, una croce in ferro testimonia la vitalità della fede popolare. Dopo aver percorso questo secondo passo, procediamo al prossimo ed ultimo.

Continua la lettura
44

Terminata l'impegnativa salita del passo Sella (un valico alpino situato nelle Dolomiti), giungerete sopra un altopiano, che offre un suggestivo paesaggio panoramico; volgendovi indietro, potrete ammirare la grande valle del Torbido, che dal massiccio montuoso Aspromonte arriva al Mar Ionio; nella direzione opposta, invece, sarà possibile intravedere appunto il Santuario di San Nicodemo, che si staglia nel verde della pianura orlata da rigogliosi boschi di leccio. Siamo giunti ormai a questo quarto ed ultimo passo della guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come visitare le Cascate della Galasia in Aspromonte

Molto spesso quando decidiamo di fare una vacanza, prendiamo in considerazione solo mete straniere, dimenticando i luoghi suggestivi e meravigliosi che caratterizzano l'Italia. La nostra nazione infatti non solo possiede un numero di monumenti incredibili,...
Europa

Come E Cosa Visitare In Aspromonte

Aspromonte è una catena montuosa che si trova precisamente nella provincia di Reggio Calabria. Ciò che lo caratterizza è una folta vegetazione oltre naturalmente ai boschi di rilevante dimensione. Nelle aree minori relative ai boschi, vi è la presenza...
Italia

Le più belle escursioni sulle montagne calabresi

La maggior parte dei turisti che sceglie la Calabria per le proprie vacanze lo fa principalmente per gli oltre 800 chilometri di costa, adornata da bellissime spiagge e mare cristallino. La Calabria è però costituita in larga parte da montagne, in quanto...
Italia

Come girare la Calabria in auto

Se volete girare in auto lungo tutta la Calabria non avete che l'imbarazzo della scelta per stabilire un itinerario che vi faccia scoprire tutte le meraviglie di questa splendida regione. Innanzitutto bisogna dire che il giro in auto dovrebbe essere fatto...
Consigli di Viaggio

Come arrivare a Schicciu da Spana

L'Italia è caratterizzata da luoghi bellissimi e paesaggi mozzafiato. Non sempre però queste zone sono conosciute ed hanno la rilevanza che meritano. Un luogo che vale la pena visitare almeno una volta nella vita sono le Cascate anticamente denominate...
Consigli di Viaggio

Come visitare Dinnammare e il santuario degli innamorati

Il monte Dinnammare, si trova a sud di Messina, si chiama così perché si affaccia tra due mari: lo Jonio ed il Tirreno. Esso da anche il nome al santuario, nascosto sulla sua vetta e ribattezzato dagli abitanti “Santuario degli Innamorati”. Chi...
Italia

Calabria: come muoversi e cosa visitare

La Calabria è una ragione che accontenta i desideri di tutti i vacanzieri col suo mare, sole e montagne. Essa ha una spiaggia lunga 800 chilometri tra spazi sconfinati ed insenature. Potrete visitare i fondali marini, che sono le mete di tutti gli appassionati...
Asia

I santuari del Giappone da visitare

Il Giappone presenta delle meravigliose attrattive, non solo di natura paesaggistica o urbanistica, ma anche di natura spirituale. Sono numerosissime le località giapponesi in cui possiamo trovare dei meravigliosi santuari shintoisti e templi buddisti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.