Come andare da Mammola al Santuario di San Nicodemo in Aspromonte

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il tragitto che va da Mammola al Santuario di San Nicodemo (collocato sull'altopiano della Limina e, precisamente, in Aspromonte) rappresenta uno dei percorsi istmici che collegano lo Ionio al Mar Tirreno ed utilizzato: in epoca magnogreca, dagli abitanti di Locri, per poter raggiungere le colonie delle città Medma o Mesma (il cui attuale Comune è Rosarno) ed Hipponion (che, oggi, si chiama Vibo Valentia); sino ai giorni nostri, con la Strada di Grande Comunicazione Jonio-Tirreno. Nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò come bisogna andare al Santuario di San Nicodemo, la cui fama di santità attira ancora molti pellegrini. Dopo questa breve introduzione, diamo adesso il via a questa guida su come andare da Mammola al santuario di San Nicodemo in Aspromonte.

24

Innanzitutto, giungete al Paese di Mammola, direttamente dal viadotto ad archi della vecchia ferrovia, situata frontalmente ai giardini pubblici; dopodichè, avviatevi per lo svincolo in direzione Rosarno, seguendo la segnaletica riguardante le indicazioni sul Sentiero dei Greci, e percorretelo per un breve tratto; successivamente, sulla vostra destra, a lato della Strada Statale 682 Jonio-Tirreno, dovrete proseguire sulla stradina sterrata che costeggia il fiume Torbido, per circa 1 Km!!!

34

Dopo aver superato il torrente Macariace, dovrete imboccare il viottolo di destra che vi fa abbandonare il fiume Torbido e così raggiungerete il Palazzo Barillaro, dove il sentiero comincia a salire rapidamente, con infiniti tornanti bordati da imponenti muri a secco ed ombreggiato da querce aventi moltissimi anni di vita. Salendo lungo questo percorso molto ripido, il panorama si affaccia sull'enorme letto della fiumara Torbido, mentre, ad una determinata svolta del sentiero stesso, una croce in ferro testimonia la vitalità della fede popolare. Dopo aver percorso questo secondo passo, procediamo al prossimo ed ultimo.

Continua la lettura
44

Terminata l'impegnativa salita del passo Sella (un valico alpino situato nelle Dolomiti), giungerete sopra un altopiano, che offre un suggestivo paesaggio panoramico; volgendovi indietro, potrete ammirare la grande valle del Torbido, che dal massiccio montuoso Aspromonte arriva al Mar Ionio; nella direzione opposta, invece, sarà possibile intravedere appunto il Santuario di San Nicodemo, che si staglia nel verde della pianura orlata da rigogliosi boschi di leccio. Siamo giunti ormai a questo quarto ed ultimo passo della guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Santuario del Divino Amore a Roma

Il santuario della Madonna del Divino Amore è un santuario di Roma composto da due chiese: quella antica è del 1745, quella nuova è invece del 1999. È tuttora una meta di pellegrinaggio cara ai romani. Durante l'estate ogni sabato si tiene un pellegrinaggio...
Europa

Come visitare il Santuario della Madonna delle Grazie di Ardesio

In una stanza della casa del signor Salera c'era un'immagine sacra, dipinta da Busca di Clusone e raffigurante Gesù crocefisso con la Madonna e alcuni Santi a lato. Fu in questa stanza che il 23 giugno del 1607 che alle figlie di Salera apparve la Madonna...
Europa

Come Arrivare e Visitare Sardara: Santuario Nuragico di Santa Anastasia e dintorni

Il Campidano, la lingua di terra che attraversa la Sardegna da Cagliari estendendosi a nord-ovest, è una pianura ricca di zone storiche da visitare. Tra esse vi è la cittadina di Sardara in cui potremo trovare il Santuario Nuragico di Santa Anastasia...
Europa

Come visitare il Santuario Maria Assunta a Varallo Sesia

Se ambirai a visitare questo bellissimo santuario, dovrai prepararti anche spiritualmente ad affrontare un percorso per giungere in cima. Esso è infatti situato sul Sacro Monte Varallo, che tra i Monti Sacri è il più antico e riveste un grande interesse...
Europa

Come visitare San Marzano di San Giuseppe

San Marzano di San Giuseppe si trova nel Salento. Sorge su un'altura calcarea delle Murge, situata in provincia di Taranto. Rappresenta un'isola alloglotta e allogena, derivata dall'emigrazione di albanesi nel XV secolo per l'invasione turca. Qui è...
Europa

Come visitare San Giovanni Rotondo

L'Italia è un paese con una cultura davvero vasta, e dove si possono trovare luoghi il cui tempo sembra essersi fermato, forografando un'epoca storica ancora ben visibile. Tra i più bei bosti da visitare certamente San Giovanni Rotondo è uno di questi,...
Europa

Come visitare San Vito Lo Capo

Se trascorrerete le vostre vacanze in Sicilia per renderle indimenticabili raggiungete San Vito Lo Capo. È una bellissima cittadina della Sicilia Nord Occidentale. San Vito Lo Capo, con le sue spiagge costituite da chilometri di sabbia dorata e con i...
Europa

Come visitare la chiesa di Santa Maria a Mare sull'isola di San Nicola

Santa Maria a Mare a San Nicola: l'isola è il fulcro storico, amministrativo e religioso delle Tremiti, meraviglioso arcipelago del Mar Adriatico. Il territorio è vasto poco più di un chilometro e mezzo, presenta una larghezza di 450 metri con una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.