Come aprire un'area di sosta per camper

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Utilizzare il camper per viaggiare e trascorrere le proprie vacanze nel corso degli anni è andato sempre più sviluppandosi: tra i vari fattori che hanno contribuito a questa crescita troviamo di sicuro quello economico, in quanto si ha la possibilità di risparmiare sui costi degli alberghi; la comodità di viaggiare e alloggiare in un ambiente familiare, ma soprattutto l'amore per la vita all'aria aperta. Aprire un'area di sosta per i camper potrebbe quindi risultare un buon investimento, basta solamente trovare la giusta località e il terreno da adibire a tale uso e affrontare, ovviamente, tutte le questioni legate alla burocrazia. Attraverso i passaggi seguenti andremo a vedere come bisogna procedere per aprire un camping: in particolare vedremo quali sono gli aspetti burocratici e quelli organizzativi.

28

Occorrente

  • Terreno
  • Servizi igienici e di scarico
  • Custode
  • Autorizzazioni
38

Le prime regole per scegliere un buon luogo da adibire ai camper e fornire dei servizi di qualità ai camperisti consiste sicuramente nell'optare per le zone che si trovano nelle vicinanze di attrazioni turistiche, come locali, spiagge o il centro storico di un paese. Inoltre, è importante valutare la distanza dal centro abitato: a tale proposito, sono da escludere le zone troppo isolate e quelle vicino a luoghi dove la criminalità ha una percentuale più elevata. Un'altra regola da tener ben presente è lo spazio che servirà a ciascun camper che, in media, avrà bisogno almeno di 100 mq a piazzola, visto che dovrà effettuare delle manovre di posteggio. Ancora un altro spazio fondamentale che occorrere è quello dedicato ai servizi come le corsie di transito, lo scarico delle acque, le aree verdi e e lo spazio riservato ai pedoni. Un consiglio è quello di separare l'entrata dall'uscita, in maniera tale da consentire una maggiore comodità di manovre per i camperisti.

48

Un altro fattore importante da tenere presente nel momento in cui si effettua la scelta del posto è relativo alle dimensione dei camper: essi, in media, sono lunghi tra i 5.50 e i 7.50 metri, con una larghezza di circa 2.5 metri e, per finire, hanno un'altezza che potrebbe raggiungere i 3 metri. La scelta di questa area dovrà essere fatta anche in base al terreno, che dovrà essere molto pianeggiante, dotato di aree verdi e magari alberato, proprio per dare riparo dal sole ai camper: in questo modo si potrà evitare di dover aggiungere delle tettoie. Da escludere assolutamente dalle proprie scelte sono sicuramente le zone con pericolo di calamità naturali come frane o alluvioni.

Continua la lettura
58

Dopo aver scelto il luogo idoneo, bisogna provvedere a fornire i giusti comfort e tutti i servizi necessari, come il pozzetto di scarico, che si può trovare prefabbricato e autopulente, e una fontana per l'acqua. Ovviamente il servizio deve mantenere e rispettare le norme di base, come quelle dell'igiene e della funzionalità; inoltre, deve mantenere un'adeguata distanza dalle piazzole e si consiglia anche di fare in modo che si possa accedere in maniera separata lo scarico e al rifornimento idrico. Per quanto riguarda, invece, lo smaltimento delle acque reflue, si può tranquillamente usare il sistema fognario esistente. Qualora esso non fosse presente, si potrà creare un impianto con vasche sotterranee per la dispersione e curarne lo svuotamento.

68

Per gestire al meglio un'area camper è importante fornire anche un servizio di sorveglianza e sicurezza: si potrà quindi optare per la presenza di un custode, che avrà il compito di vigilare sul camping, ma potrà anche essere adibito a ricevere i pagamenti relativi all'uso dei servizi e della permanenza. Oppure sarà possibile munirsi di sbarre automatiche con gettoniere attraverso le quali si potrà pagare, incluso nel prezzo d'ingresso e sosta, anche i vari servizi. Passando agli aspetti burocratici, è importante sapere che bisogna accertarsi del regolamento applicato dal comune nel quale ci si trova; inoltre, sarà indispensabile accertarsi che il terreno sia compatibile con le norme vigenti del luogo. Ad ogni modo, bisognerà far effettuare una verifica e una relazione a un tecnico autorizzato, in maniera tale che possano iniziare i lavori e, in caso di creazione di aree chiuse, come la reception o servizi igienici, è fondamentale ottenere le autorizzazioni per i materiali usati, le volumetrie e le dimensioni.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non tutte le amministrazioni si sono dotate di un apposito strumento legislativo e spesso nel Piano Regolatore manca una destinazione d'uso chiaramente riconducibile alla sosta temporanea dei camper.
  • Puoi sfruttare un terreno comunale, accordandoti con l'amministrazione. In tal modo si uniscono le esigenze della comunità all'iniziativa privata, superando l'assenza di fondi pubblici.
  • Se scegli di collaborare con il Comune, puoi optare per la formula del project financing.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come organizzare una vacanza in camper

Hai voglia di turismo all'aria aperta o, causa la crisi, hai bisogno di fare necessariamente una vacanza low cost?Ragioni personali a parte, l'occasione di una vacanza in camper rende piacevole ogni viaggio in comitiva o in famiglia. Basta un po' di spirito...
Consigli di Viaggio

10 consigli per un viaggio in camper

Viaggiare in camper è un modo di vivere l'esperienza del viaggio molto particolare. Consente esplorazioni e percorsi che con altri mezzi di trasporto sono difficili da effettuare. Al contempo, viaggiare in camper richiede alcuni accorgimenti che è importante...
Consigli di Viaggio

Come decidere l'itinerario di un viaggio in camper

Il camper, per molti è sinonimo di vacanze all’insegna della comodità. Infatti questo mezzo di trasporto può rappresentare una vera e propria casa mobile. E’ un mezzo estremamente funzionale e, proprio per questo, in continua crescita nelle preferenze...
Consigli di Viaggio

Come organizzare un viaggio in camper con i bambini

Fare un viaggio in camper, è molto comodo soprattutto se si è ben organizzati; quando si portano dei bambini le precauzioni devono essere raddoppiate, perché i piccoli presentano esigenze superiori rispetto agli adulti. I bambini adorano organizzare...
Consigli di Viaggio

10 buoni motivi per viaggiare in camper

Finalmente avete deciso di viaggiare in camper. Che siate soli, con amici o con la famiglia, viaggiare in camper è una delle esperienze di viaggio migliori che possiate vivere e che vi lasceranno con il fiato sospeso ovunque decidiate di andare grazie...
Consigli di Viaggio

Camper: i migliori itinerari in Italia

La vacanza in camper, viaggiando a contatto con la natura, vivendo all'aria aperta e gustando il senso di libertà, non è più un piacere solo per gli appassionati di questa forma di turismo ma un nuovo trend che, già da tempo, si è diffuso tra le...
Consigli di Viaggio

10 consigli per viaggiare in camper

Volete fare una vacanza innovativa ed originale, come non ne avete mai fatte, e state pensando di noleggiare un camper? Non possiamo che complimentarci con voi: ottima scelta! Il camper è un mezzo di trasporto perfetto per girare il paese e soffermarsi...
Consigli di Viaggio

Come viaggiare in camper con i bambini

Viaggiare con uno o più bambini, sopratutto se neonati o comunque molto piccoli, è difficile in treno, quasi impossibile in aereo, e può diventare un'esperienza davvero stressante per voi e per i vostri vicini di camera se decidete di soggiornare in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.