Come aprire una società in Cina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nell'ultimo decennio, l'economia della Cina ha avuto una fortissima crescita a livello planetario che sta portando il paese ad un crescente sviluppo in molteplici settori. Coloro che fossero interessati ad intraprendere un'attività commerciale in Asia, troverà molto utile la seguente guida, che spiega come bisogna aprire una società in Cina, cercando di capire come il sistema fiscale cinese può influire la nostra vita lavorativa.

25

Definire il tipo di attività

Prima di tutto è necessario definire il tipo di attività che intendiamo intraprendere. A tal proposito, occorre sapere che per avere successo all'interno di un mercato dinamico come quello cinese bisogna analizzare in modo approfondito le prospettive e gli obiettivi futuri: un project management quanto più dettagliato possibile è essenziale per ottenere dei buoni risultati. Dopodiché bisogna conseguire una licenza commerciale.

35

Ottenere il certificato di registrazione

Partiamo dall'Ufficio di Rappresentanza, che è l'entità commerciale più semplice che ha un capitale estero. Quest'ufficio consente di insediarsi rapidamente nel mercato lavorativo cinese e l'iter da seguire non è complesso. Dopo l'autenticazione e la traduzione della documentazione in lingua cinese, si dovrà istruire la pratica presso il garante pubblico di Garanzia. Ottenuto il Certificato di Registrazione, bisogna procedere con la registrazione all'ufficio delle imposte e delle imposte aprendo un conto corrente presso una qualsiasi banca cinese, dopodiché bisognerà registrarsi presso una delle autorità doganali.

Continua la lettura
45

La Joint Venture

La Joint Venture è l'unica forma di investimento ammessa in Cina, per via di restrizioni imposte dal governo cinese in alcuni settori. Questa può essere di due tipologie: Equity Joint Venture o Cooperative Joint Venture; quest'ultima è caratterizzata da una maggiore flessibilità rispetto alla prima. In entrambe, però, la procedura di costituzione della società è pressoché uguale. Dopo la fase di identificazione dell'investitore straniero, si redige una lettera d'intenti tra le parti, ovvero un business plan mirato allo sviluppo della collaborazione.

55

La Wholly Foreign Owned

Infine, la Wholly Foreign Owned Enterprise (WFOE), società di proprietà interamente straniera, costituisce l'entità commerciale che negli ultimi anni è diventata il veicolo preferenziale da parte degli investitori esteri per penetrare nel mercato cinese. Occorre tenere presente, però, che la società dovrà avere la propria sede sociale in Cina con un responsabile legale presente sul territorio nazionale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Come aprire una società a Cipro

Qual è il motivo per cui tante migliaia di uomini d’affari, donne d’affari e aziende stimabili, situati in tutto il mondo hanno scelto Cipro ai fini della creazione di un International Business Company? Cipro, a differenza di molte altre giurisdizioni,...
Asia

Come aprire una società in Turchia

Aprire una società all'estero non è mai un'impresa facilissima ed immediata, se poi vogliamo rivolgerci a quei paesi fino a poco tempo fa a rischio, la cosa si complica ancora di più. La Turchia, per la sua posizione strategica di ponte tra oriente...
Asia

Come aprire una società in Giappone

Ogni giorno nascono nuove società che si occupano dei settori più disparati. Il problema si pone quando si vuole aprire una società in un paese che non è il nostro e non se ne conoscono bene le modalità e le leggi. Siete degli imprenditori e desiderate...
Asia

Come aprire una società in Georgia

Aprire una società in Georgia, e quindi investire in questo paese, può risultare molto conveniente. Infatti, secondo le ultime notizie che arrivano da questo paese del Caucaso del Sud, la Georgia è da considerarsi una delle mete di lavoro, essendo...
Asia

Come aprire una società in Azerbaigian

I Paesi dell’ex Unione Sovietica stanno conoscendo negli ultimi anni, una forte espansione economica come ad esempio l’Azerbaigiana e che ha portato molti industriali occidentali a trasferire la loro produzione in queste nazioni emergenti. In riferimento...
Asia

Come aprire una società in Nepal

In tempi di crisi, in tanti hanno pensato di aprire una società un paese straniero, magari avvantaggiandosi di leggi differenti da quelle che vigono nel nostro Paese, potendo contare su tasse meno pesanti o su una burocrazia più snella. Il Nepal è...
Asia

Come aprire una società in Corea Del Sud

Aprire una nuova attività imprenditoriale nella Corea del Sud, potrebbe essere un'ottima scelta. I coreani sono un popolo molto socievole e ben disposti ad offrire opportunità che possano apportare benefici al proprio Paese. Prendete ad esempio la città...
Asia

Come aprire una società in Arabia Saudita

Uno dei pochi luoghi in cui a nessuno verrebbe mai in mente di trasferirsi, per aprire un'attività che abbia un qualche risvolto proficuo, è senza dubbio l'Arabia Saudita. Tuttavia, chi ha intenzione di fondare una società all'estero non deve assolutamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.