Come aprire una società in Afghanistan

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Afghanistan. Terra da più di tre decenni in guerra. Prima l'invasione dei russi e ora gli estremisti islamici che con la loro terra bruciata e distruzione hanno dato origine al nulla. Giovani generazioni cresciute tra la guerra e la fame. Prospettive di vita meno di zero. Economia inesistente. Popolazione ridotta alla fame e sottomissione. Terra arida e desertica. Difficile anche solo pensare di vivere di agricoltura e pastorizia, Solo la coltivazione del papavero e l'estrazione dell'oppio può considerarsi una buona attività ma a vantaggio di pochi e sempre dirottato a fini malavitosi. Con queste premesse come si può pensare di aprire una società in Afghanistan?

26

Occorrente

  • Associazioni di volontariato,formazione.
36

Ora tutto questo di certo non incoraggia a fare dei passi avanti verso questo paese. Troppi i rischi e povere le prospettive. Ma qualcosa si può fare. Almeno partire per aiutare questi popoli a fargli trovare loro una nuova dimensione, a togliere dalle loro menti e occhi che non esiste solo la guerra e le distruzioni ma nuove opportunità di vita sana e di lavoro. Chi va in Afghanistan deve avere coraggio e buone intenzioni prima per cercare di carpire la fiducia della gente, che sono li per aiutarli sia psicologicamente che materialmente. Bisogna creare un nuovo terreno fatto di conoscenze di nuovi lavori, stili di vita rispettosi. In poche parole creare un nuovo tessuto sociale che porti una nuova impronta per dare una spinta al paese a crescere e uscire dall'isolamento in cui sta vivendo.

46

Creare intanto scuole per tutti e per tutte le età. Iniziare dall'istruzione pone le basi di nuove conoscenze e di risorse. Un tessuto sociale più istruito è più consapevole delle proprie potenzialità. Una delle realtà più assurde è il lavoro minorile e il suo sfruttamento. Bambini costretti a lavorare quasi per intere giornate e senza cibo e acqua che per alleviare le sofferenze vengono drogati da oppiacei che si trovano come niente in un paese che è uno dei maggiori produttori al mondo. Creare dei consorzi rivolti a questo sfruttamento per debellarlo sarebbe già un buon inizio per assicurare un futuro meno incerto ai bambini del luogo.

Continua la lettura
56

Al momento in Afghanistan ci sarebbe necessità di costruire nuove infrastrutture che diano vita a delle Case Famiglia che accolgano i giovani e i loro genitori al fine di uscire dallo stato di dipendenza cui sono stati costretti. Aumenterebbero i giovani più sani e più forti e più consapevoli che la strada che erano stati costretti a intraprendere era solo rischiosa per la loro vita. Solo con interventi del genere nel corso di vari anni si potrà formare uno status sociale più consono per garantire futuro lavorativo in loco ma soprattutto richiamare capitali esteri pronti a investire in terra afgana.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Case famiglia,coraggio e intraprendenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Come aprire una società in Israele

La guida che andremo a sviluppare andrà a occuparsi di società. Nello specifico, ci occuperemo di spiegarvi in modo dettagliato ma semplice Come aprire una società in Israele.Lo sappiamo, ogni Stato ha una sua legislazione, e questo pone dei chiarissimi...
Asia

Come aprire una società a Cipro

Qual è il motivo per cui tante migliaia di uomini d’affari, donne d’affari e aziende stimabili, situati in tutto il mondo hanno scelto Cipro ai fini della creazione di un International Business Company? Cipro, a differenza di molte altre giurisdizioni,...
Asia

Come aprire una società in Turchia

Aprire una società all'estero non è mai un'impresa facilissima ed immediata, se poi vogliamo rivolgerci a quei paesi fino a poco tempo fa a rischio, la cosa si complica ancora di più. La Turchia, per la sua posizione strategica di ponte tra oriente...
Asia

Come aprire una società in Giappone

Ogni giorno nascono nuove società che si occupano dei settori più disparati. Il problema si pone quando si vuole aprire una società in un paese che non è il nostro e non se ne conoscono bene le modalità e le leggi. Siete degli imprenditori e desiderate...
Asia

Come aprire una società in Georgia

Aprire una società in Georgia, e quindi investire in questo paese, può risultare molto conveniente. Infatti, secondo le ultime notizie che arrivano da questo paese del Caucaso del Sud, la Georgia è da considerarsi una delle mete di lavoro, essendo...
Asia

Come aprire una società in Azerbaigian

I Paesi dell’ex Unione Sovietica stanno conoscendo negli ultimi anni, una forte espansione economica come ad esempio l’Azerbaigiana e che ha portato molti industriali occidentali a trasferire la loro produzione in queste nazioni emergenti. In riferimento...
Asia

Come aprire una società in Nepal

In tempi di crisi, in tanti hanno pensato di aprire una società un paese straniero, magari avvantaggiandosi di leggi differenti da quelle che vigono nel nostro Paese, potendo contare su tasse meno pesanti o su una burocrazia più snella. Il Nepal è...
Asia

Come aprire una società in Corea Del Sud

Aprire una nuova attività imprenditoriale nella Corea del Sud, potrebbe essere un'ottima scelta. I coreani sono un popolo molto socievole e ben disposti ad offrire opportunità che possano apportare benefici al proprio Paese. Prendete ad esempio la città...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.