Come arrivare agli scogli delle Due Sorelle ad Ancona

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nel mondo, e soprattutto in Italia, esistono luoghi meravigliosi da visitare almeno una volta nella vita. Il nostro Paese è infatti ricco di storia e tradizione. I bellissimi scogli delle "Due Sorelle", ad esempio, fanno parte del Parco del Conero, situato nella costa delle Marche. Se decidete anche voi di visitare il Parco del Conero non potrete fare a meno di fare una gita sulle spiagge dove si ergono imponenti questi due scogli. Se volete sapere come arrivare in questo fantastico luogo situato ad Ancona, non vi resta che continuare a leggere la seguente guida.

26

Occorrente

  • Auto
  • Viaggio in barca
36

Come prima cosa è necessario giungere al Parco del Conero. All'interno di questo si trovano infatti gli scogli delle Due Sorelle. Il modo più facile per arrivare a destinazione è in automobile. L'uscita dell'autostrada è proprio vicino al Parco del Conero. Basterà imboccare l'A14 e l'uscita da prendere è quella di Porto Recanati - Loreto. Una volta usciti dall'autostrada bisogna seguire le indicazioni per Numana. Il piccolo porticciolo di Numana si trova a circa venti minuti. Si aprirà davanti a voi un vero paradiso.

46

Parcheggiate qui la macchina: c'è un ampio parcheggio custodito dove troverete facilmente un posto libero. Dal porto ripartite per arrivare alla destinazione finale. Rivolgetevi all'ufficio informazioni che si trova vicino al parcheggio dove potrete avere tutte le informazioni, volantini e soprattutto i biglietti per prendere una barca che vi porterà a fare una bella visita guidata intorno agli scogli. Durante il periodo estivo è consigliabile arrivare a Numana di prima mattina, perché già intorno alle dieci del mattino arrivano tantissimi turisti ed il parcheggio inizia a riempirsi. Se volete prendervela più comoda ci sono anche tantissimi autobus che arrivano al porticciolo.

Continua la lettura
56

Non appena arriverete vicino agli scogli delle Due Sorelle il traghettatore vi porterà sulla baia, dove potrete anche fermarvi per tutta la giornata e ritornare in serata con un'altra barca. Il luogo è bellissimo, il mare cristallino ed avrete davanti a voi questi due faraglioni. Se avete invece voglia, vi è la possibilità di fare un'escursione lungo tutta la riviera del Conero. A bordo vi verranno date tutte le informazioni sul luogo e vi sarà anche la possibilità di pranzare come una specie di crociera lungo le spiagge più belle della riviera marchigiana. Buon viaggio a tutti voi, vi divertirete sicuramente visitando gli scogli delle Due Sorelle!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come arrivare e muoversi in Belize

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di turismo. Nello specifico, ci concentreremo spostandoci nello Stato del Belize, spiegandovi in modo dettagliato Come arrivare e muoversi in Belize.Se cerchi una vera fuga nei Caraibi, il Belize ti offrirà...
Consigli di Viaggio

Come arrivare alla Valle dei Templi di Agrigento

La Valle dei Templi di Agrigento rappresenta uno dei siti più interessanti d'Italia ed è stato proclamato Patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco. La stessa conserva una delle testimonianze più antiche della Magna Grecia, non solo in Sicilia,...
Consigli di Viaggio

Come arrivare a piazza san domenico maggiore a napoli

Molto spesso quando si decide la meta dove trascorrere le proprie vacanze non teniamo in conto la possibilità di trascorrerle in una delle splendide città presenti in Italia. In questa guida vedremo come poter visitare un luogo davvero molto particolare...
Consigli di Viaggio

Come arrivare e visitare il museo delle cere anatomiche di Susini a Cagliari

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e non si può che rimanere affascinati dinnanzi alle sue bellezze e alla sua originalità. Dal mare cristallino (situato a due passi dalla città) alle stupende strutture monumentali storiche. Ma vi sono anche dei...
Consigli di Viaggio

Come arrivare e cosa vedere a Procida

Procida è una piccola isola del gruppo delle Flegree, di dimensioni pari a circa 3,7 kmq. È posizionata all'ingresso del Golfo di Napoli, tra l'isola di Ischia ed il Capo Miseno, da cui è separata dall'omonimo canale. Questa isola, di origine vulcanica,...
Consigli di Viaggio

Come arrivare a cetara

Cetara è un piccolo centro di duemila abitanti circa, situato ai piedi del monte Falerio è uno dei caratteristici borghi marinari della Costiera Amalfitana. Si estende lungo un'ampia vallata punteggiata di agrumeti e vigneti, aprendosi sulla pianura...
Consigli di Viaggio

Come arrivare e cosa visitare a Tindari

L'Italia è piena di luoghi meravigliosi da poter visitare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, essi sono poco conosciuti ed apprezzati dalla popolazione. Uno di questi è sicuramente Tindari, una località balneare situata in Sicilia, precisamente...
Consigli di Viaggio

Come arrivare a Schicciu da Spana

L'Italia è caratterizzata da luoghi bellissimi e paesaggi mozzafiato. Non sempre però queste zone sono conosciute ed hanno la rilevanza che meritano. Un luogo che vale la pena visitare almeno una volta nella vita sono le Cascate anticamente denominate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.