Come arrivare e visitare il museo delle cere anatomiche di Susini a Cagliari

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e non si può che rimanere affascinati dinnanzi alle sue bellezze e alla sua originalità. Dal mare cristallino (situato a due passi dalla città) alle stupende strutture monumentali storiche. Ma vi sono anche dei luoghi nascosti, dove si può entrare in contatto con la cultura e il patrimonio artistico dell'isola: si tratta dei caratteristici musei. In particolare tra i tanti, quello delle "Cere Anatomiche di Clemente Susini" si presenta in modo affascinante e intrigante e una visita è assolutamente obbligatoria. A tal riguardo, la presente guida illustrerà come arrivare e visitare tale museo. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Mezzi di trasporto
  • Biglietto dell'autobus
36

Prima di tutto, la scelta più arguta consiste nel partire da piazza Matteotti, il punto nevralgico di Cagliari dove sarà possibile usufruire di tutti i mezzi disponibili. Qui vi è anche il porto delle navi, la ferrovia dei treni, la stazione delle corriere e il capolinea per diversi autobus. Per raggiungere il Museo delle Cere Anatomiche di Clemente Susini occorrerà arrivare in piazza Arsenale. Per questo motivo, quando si prenota il soggiorno, è consigliabile verificare che piazza Matteotti sia nelle vicinanze: non solo per la comodità nel raggiungere il Museo delle Cere di Susini, ma anche per visitare con facilità qualsiasi altro punto di interesse.

46

Successivamente, bisognerà recarsi a Largo Carlo Felice per arrivare in piazza Yenne. Da qui, occorrerà imboccare via Azuni e proseguire per via Ospedale. Alla fine della via, sulla destra ci sarà via Fiume mentre, alla sinistra, viale Buoncamino e di fronte piazza dell'Arsenale. Ovviamente, con una bella passeggiata, si potrà ammirare la bellezza territoriale di Cagliari, ma se per qualsiasi ragione la camminata non dovrebbe essere effettuata, il mezzo più consono è l'autobus e in particolare basterà prendere la linea n°7. La piazza è comunque fornitissima di punti commerciali in cui acquistare il biglietto.

Continua la lettura
56

Una volta raggiunta la zona Arsenale, si potranno osservare all'interno del museo delle cere veramente eccezionali. Clemente Susini è riuscito a riportare su cera le parti anatomiche umane con precisione e accuratezza, aggiungendo anche dei particolari che, a prima vista, potrebbero sembrare reali. Nel museo, sono presenti circa 23 reperti anatomici ricavati all'inizio del 1800 da calchi di gesso, sia maschili che femminili. Sembrerà di stare nella città di Londra, ma con il sole: un invito pittoresco e originale per ogni turista che apprezza l'arte e il capoluogo sardo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le spiagge di Cagliari in Sardegna

All'interno della presente guida, andremo a parlarvi di turismo, arrivando in Sardegna. Nello specifico, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare le spiagge di Cagliari...
Italia

Cagliari: cosa vedere

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e una delle città italiane che mantiene ancora oggi inalterato il suo patrimonio naturale e artistico. La regione offre moltissimi panorami diversi, da quello marino, con le sue coste frastagliate e il suo mare...
Italia

I migliori ristoranti di Cagliari

Di solito, quando sentiamo parlare della Sardegna, i primi pensieri che ci saltano in mente riguardano sicuramente il mare cristallino, le spiagge di sabbia bianchissima, l'estate e il sole. Di tutti questi elementi appena citati, la Sardegna occupa sicuramente...
Consigli di Viaggio

Come visitare le sette città reali: da cagliari a castelsardo

Questo itinerario di circa "285 km" ti condurrà attraverso le "sette città reali" in cui visitare la Sardegna, i suoi musei archeologici più famosi, e lungo alcuni splendidi tratti di costa. Da "Cagliari a Castelsardo" per coprire tutto, servono circa...
Europa

Come visitare La Sella Del Diavolo A Cagliari

La Sella del Diavolo a Cagliari, è un promontorio che si estende nella periferia sud della città, interessante sia dal punto di vista archeologico che naturalistico. È possibile visitarlo con un'escursione guidata tutti i giorni dell'anno, sarà sufficiente...
Europa

Come visitare il Palazzo regio di Cagliari

La Sardegna è una delle isole più grandi e più belle del Mediterraneo e per questo motivo ogni anno viene visitata da migliaia di turisti, soprattutto durante il periodo estivo. Per scoprire le sue bellezze naturali, bisogna girarla tutta in quanto...
Europa

Come Muoversi in Sardegna

La Sardegna, regione meravigliosa in mezzo al mediterraneo è conosciuta dai turisti per le spiagge splendide, però offre anche degli itinerari stupendi, favolosi paesaggistici storici, in tutto il suo territorio, non soltanto quello costiero, ma anche...
Consigli di Viaggio

I 5 giardini più spettacolari del mondo

Nell'incontro tra natura e passione umana da secoli esiste la tradizione del coltivare giardini.Fontane, statue, ma anche semplici distese di fiori incolti raffigurano parte della nostra immaginazione e per questo ci portano a sognare e viaggiare con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.