Come Arrivare E Visitare Siena

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se non sai dove trascorrere alcuni giorni di vacanza, ti suggerisco di fare un viaggio nel cuore della Toscana, tra cultura, vini eccellenti e prelibate specialità culinare visitando Siena. Questa città è situata in mezzo alla vasta zona collinare antiappenninica, nel gruppo di alture che dividono la valle dell'Elsa da quella dell'Arbia. È circondata da una cornice muraria con zone coltivate ad orti e giardini. È una tra le città italiane con il maggior numero di munumenti ed opere d'arte. Siena ha mantenuto, quasi del tutto intatta, la sua struttura mediovale del '300. La città fu inizialmente un centro etrusco, quindi un municipio romano e poi un' influente città ghibellina. Con questa guida, scopriremo come arrivare e visitare Siena.

26

Per raggiungerla, se viaggi In auto, percorri l' A1 Milano - Roma - Napoli (autostrada del Sole).
Da nord, esci al castello di Valdichiana e prendi il raccordo Bettolle-Siena. Arrivato a Siena, lascia l'auto in uno dei tanti parcheggi (non tutti sono a pagamento) che gravitano intorno al centro cittadino.

36

Se preferisce utilizzare il treno, tieni presente che da nord il collegamento diretto è da Firenze, da sud sono da Chiusi o da Grosseto.
Una volta giunto a Siena, potrai visitare via dei Banchi di Sopra (la via delle boutique e dei bar alla moda), dove si affacciano i palazzi della nobiltà senese, come quello che ospita la sede storica della banca Monte dei Paschi, creata nel 1472.

Continua la lettura
46

Nel punto in cui la strada si congiunge con via di Città, puoi godere l'affaccio più bello su piazza del Campo, teatro due volte l'anno - il 2 luglio e il 16 agosto - del Palio. In questi giorni sfilano i rappresentanti delle 17 contrade cittadine. I figuranti indossanno bellissimi costumi dell'epoca medioevale e sventolano gli stendardi. Lungo via di Città, trovi palazzo Chigi, sede dell'accademia Chigiana. Infine, dopo una piccola deviazione a destra, lungo via del Capitano, arrivi al cospetto del Duomo, che merita certamente una tua visita. Quest'edificio gotico è stato realizzato nel XII secolo ed è ricco di forme romaniche. Al suo interno potrai apprezzare opere di maestri senesi e la spendida biblioteca Piccolomini, affrescata dal Pinturicchio.

56

Da vedere, di fronte al Duomo, l'Ospedale Santa Maria della Scala, ora sede museale di grande bellezza, ma fino a non molti anni fa vero e proprio ospedale, con i malati che erano ospitati in corsie affrescate con pitture di celebri maestri senesi. Ti consiglio di non lasciare la città senza aver visto le chiese trecentesche di S. Domenico e di San Francesco, i Palazzi Tolomei, quelli Salimbeni e Chigi-Saracini che, attualmente, è la sede dell'Accademia Musicale Chigiana.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Stampa questa guida e portala con te, come riferimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come assistere al palio di Siena

Il Palio di Siena è una delle manifestazioni più note in Italia ma, lungi dall'essere una semplice rievocazione storica. L'evento è motivo, oggi come un tempo, di una vera e agguerrita rivalità tra le contrade. Il Palio di Siena ha origini molto antiche...
Europa

Come e cosa visitare a Siena

Siena, capoluogo di provincia italiano situato nel cuore della toscana, offre tantissimi spunti interessanti per una visita, a partire dal centro storico (patrimonio dell'umanità UNESCO), fin tra gli splendidi paesaggi delle colline circostanti, tra...
Italia

Itinerari: Siena

Nella splendida cornice naturale delle colline toscane e protetta dalle sue antiche mura, Siena è una delle città più affascinanti del nostro Paese, un vero e proprio museo a cielo aperto con i suoi edifici medievali, le architetture gotiche e le collezioni...
Europa

Come arrivare e cosa vedere in un giorno a Siena

Celebre per il Palio e non solo, manifestazione che si si svolge il 2 luglio e il 16 agosto in Piazza del campo, Siena è una delle città italiane che si possono definire in qualche modo a misura d'uomo, facile da raggiungere e da visitare. Conosciuta...
Europa

Come e perché visitare il Duomo di Siena

Se avete in programma un viaggio in Toscana, ecco come  e perché visitare il Duomo di Siena. La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, meglio conosciuta come il Duomo di Siena, è un gioiello di architettura in stile romano-gotico italiano,...
Italia

Toscana: terre di Siena

L'Italia è una delle terre più belle al Mondo perché possiede innumerevoli posti da visitare adatti a tutti i gusti da numerosi monumenti, i paesaggi mozzafiato, un mare stupendo fino ad arrivare ad una cultura enogastronomica davvero unica. Per questo...
Italia

Siena: cosa visitare

Siena è una delle città della Regione Toscana più conosciute e apprezzate a livello internazionale. Capoluogo di provincia con oltre cinquanta mila abitanti, venne inserita, per la sua importanza culturale, tra le città che fanno parte del patrimonio...
Italia

Come girare la Toscana in auto

La Toscana è una regione italiana molto interessante e ricca di attrazioni davvero uniche e spettacolari. Questa meravigliosa regione è una delle più amate dai turisti sia italiani che stranieri. Un giro in macchina lungo la regione serve infatti per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.