Come e cosa vedere nel borgo di Pietracamela

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Pietracamela è in piccolo borgo di circa trecento abitanti, in provincia di Teramo.
Questo piccolo paradiso, si trova ai piedi del Gran Sasso d'Italia, a pochi chilometri dalla famosa località turistica Prati di Tivo.
Andiamo ora a vedere come e cosa vedere nel borgo di Pietracamela, paese ricco di monumenti e luoghi d'interesse storico.

28

Entrando al paese incontriamo la chiesa dedicata a San Leucio, il santo patrono di Pietracamela.
L'interno della chiesa è costituito da una navata unica che conserva altari barocchi e tele risalenti al diciassettesimo secolo.
Nella chiesa è conservato anche un organo del millesettecento e un'acquasantiera risalente al sedicesimo secolo.

38

Entrati nel borgo, troviamo la chiesa di San Giovanni Battista.
La chiesa ha pianta quadrata e al suo interno ospita un unico altare, sormontato da colonne decorate con stucchi.
La costruzione della chiesa risalirebbe al quindicesimo secolo, precisamente, secondo la scritta presente sul portale d'ingresso, nel 1432.

Continua la lettura
48

Una volta usciti dal paese, troviamo la piccola chiesa di San Rocco, la chiesa fu eretta e dedicata al Santo, intorno al sedicesimo secolo, periodo in cui, il territorio teramano, fu colpito dalle epidemie di peste.
La facciata della chiesa è molto semplice ed essenziale, l'interno è composto da una sola navata, che al suo interno ospita un solo altare.

58

Oltre alle architetture religiose, il piccolo borgo custodisce al suo interno anche numerose architetture civili.
Ad esempio, al centro del paese troviamo Casa Signoretti, la costruzione di questo edificio è avvenuta nel periodo tra la seconda metà del quattordicesimo secolo e i primi anni del quindicesimo.

68

Altro antico edificio è Casa Torre, si trova a pochi passi dalla chiesa parrocchiale di San Leucio.
In passato questo edificio fu utilizzato dagli abitanti di Pietracamela come torre di avvistamento.
A circa quattrocento metri dal borgo, possiamo trovare il mulino comunale, quest'ultimo fu eretto nel diciassettesimo secolo e sfruttava la forza motrice delle acque del Rio Arno.
Seguendo la strada che collega Pietracamela al paese di Intermesoli, possiamo trovare ciò che resta dell'antico lavatoio comunale, ormai in stato di abbandono e non più utilizzato.

78

All'interno del territorio comunale, nel 1911 è stata inoltre istituita la Riserva Naturale del Corno Grande di Pietracamela.
Nella riserva è possibile ammirare molte specie animali, tra cui il camoscio appenninico, lo scopo della riserva infatti è proprio quello di ripopolare l'area di questi meravigliosi animali.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • All'interno del borgo, per raggiungere i vari luoghi, potete muovermi tranquillamente a piedi, senza dover ricorrere ad auto o moto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Borgo antico di Vibonati

Se ci piace visitare posti sempre nuovi, per riuscire a sceglie quelli più adatti alle nostre esigenze, potremo effettuare delle semplici ricerche su internet, utilizzando semplicemente un computer o un moderno smartphone dotato di una connessione ad...
Europa

Come visitare il borgo di Brignano Frascata

Estate tempo di ferie per molti, il mare è sicuramente la meta per eccellenza, specie per chi non può goderne durante il resto dell’anno. In questa breve guida, però, vogliamo proporvi una meta insolita alla scoperta di un borgo molto particolare:...
Europa

Come visitare Il Borgo Di Garbagna

Uno dei Borghi più belli borghi d'Italia è Garbagna, in provincia di Alessandria, conosciuta sia per l'artigianato dei mobili antichi sia per la coltivazione delle prestigiose " Ciliegie di Garbagna". Parte del fascino di questo comune è racchiuso...
Europa

Come visitare il borgo di casertavecchia

Campania, regione di musica, allegria, profumi e sorrisi. Posto che almeno una volta nella vita varrebbe la pena visitare. Se avete voglia di vivere un' atmosfera fiabesca senza precedenti e godere di un esperienza senza eguali, non potete fare a meno...
Europa

Come visitare Il Borgo Di Castellania

L'Italia è ricca di paesaggi mozzafiato e città meravigliose che vale la pena visitare. Anche i comuni più piccoli spesso riservano grandi sorprese e sono senza dubbio molto caratteristici. Tra questi bisogna ricordare senz'altro Castellania piccola...
Europa

Come visitare il borgo di Bellano sul lago di Como

Molto spesso, per staccare dalla quotidianità e per rilassarci, organizziamo dei brevi week end o delle gite fuori porta, visitando i meravigliosi luoghi di cui è piena la nostra Nazione.Per riuscire a scegliere il luogo più adatto per la nostra vacanza,...
Europa

Come visitare il borgo di Viarigi

Come visitare Viarigi: è un borgo della regione del Piemonte, precisamente si tratta di un comune di meno di 1000 abitanti della provincia di Asti. Il paese sorge nel cuore delle colline di Monferrato, tant'è che le sue strade e le sue costruzioni si...
Europa

Cosa vedere a Castelluccio di Norcia

Visitare Castelluccio di Norcia equivale a riscoprire la bellezza della natura più selvaggia, la forza del vento e la magia delle leggende. Nel cuore verde della catena dei Monti Sibillini, un gioiello incastonato sul confine tra Umbria e Marche, Castelluccio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.