Come e cosa visitare a Siena

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Siena, capoluogo di provincia italiano situato nel cuore della toscana, offre tantissimi spunti interessanti per una visita, a partire dal centro storico (patrimonio dell'umanità UNESCO), fin tra gli splendidi paesaggi delle colline circostanti, tra i quali vale la pena citare i colli del Chianti, le crete senesi, la zona della Montagnola, la Val di Chiana, la Val d'Orcia e la Val di Merse. Situata a 322 metri sul livello del mare, la città vanta un clima mite e piacevole, adatto alla villeggiatura ed alle escursioni.
Vediamo quindi come e cosa visitare a Siena.

24

Ottimamente servita dalle principali infrastrutture per il traffico stradale e ferroviario, sebbene al di fuori delle grandi vie di comunicazione (non c'è infatti un uscita autostradale diretta) la città è facilmente raggiungibile in auto attraverso raccordi e strade statali. Ad esempio, tramite l'autostrada A1 Milano - Napoli, si può prendere l'uscita verso Valdichiana - Bettolle - Sinalunga e raggiungere velocemente la città. Tramite la via Cassia (consigliata per via dei meravigliosi paesaggi collinari che attraversa) si può uscire a Firenze-Certosa e avviarsi sul raccordo Firenze - Siena. La strada statale numero 223 permettere di raggiungere il capoluogo da Grosseto.
Per quanto riguarda il treno, le principali arterie di traffico non fanno scalo diretto alla città toscana, ma è sufficiente un cambio (al massimo due) per raggiungere il luogo da tutte le principali città italiane.
Per chi viaggia in aereo, la soluzione ottimale è quella di giungere all'aeroporto di Firenze, Pisa o Roma e muoversi in bus o treno.

34

Il due di luglio ed il 16 di agosto, in Piazza del Campo, si svolge il celeberrimo Palio, corsa di cavalli montati senza sella, tra le rivali contrade cittadine, che gode di prestigiosissima fama a livello mondiale. L'evento, seguito ogni anno da una moltitudine di turisti provenienti da ogni angolo del globo e da un'ampia schiera di emittenti radiotelevisive, rappresenta la massima espressione della tradizione folkloristica e culturale cittadina.
Il centro medievale della città è indubbiamente affascinante. Oltre alla sopraccitata Piazza del Campo (da visitare assolutamente a prescindere dal Palio) tappa obbligata è la Torre del Mangia, dalla cima della quale si può godere del panorama dell' intero centro.
La piazza del Duomo (Con l'omonimo museo dell'Opera, la cattedrale, il battistero) non può che essere annoverata tra le meraviglie architettoniche da visitare, assieme al Palazzo del Comune, ed alla pinacoteca nazionale.
Durante il percorso, attraverso i suggestivi viottoli trasudanti di storia, capiterà spesso di imbattersi nelle splendide fonti d'acqua, a volte ben visibili dai visitatori, altre volte un po' più nascoste, come la fonte nuova d'Ovile (all'esterno delle mura) la fonte del Casato e la fonte delle monache (quest' ultima situata in zona un po' periferica).
Meravigliose ed imperdibili, poi, sono la Casa-Santuario di S. Caterina e la Basilica di San Domenico, perle architettoniche di raro valore storico ed artistico.
Decisamente gradevoli, anche le zone meno conosciute, come il terzo di San Martino e le contrade. Il miglior consiglio è quello di indossare scarpe ed abbigliamento comodi (il centro cittadino è chiuso al traffico automobilistico) e godersi lunghe passeggiate benefiche ed accattivanti, respirando aria salubre e godendosi i frequenti saliscendi del manto stradale (la città è infatti adagiata su dolci colline).

Continua la lettura
44

Per integrare la visita al capoluogo, un'ottima idea può essere quella di dirigersi verso il meraviglioso borgo di San Gimignano, il quale centro storico, al pari di quello senese caratterizzato da incantevoli architetture medievali, è stato anch'esso elevato a patrimonio dell'umanità da parte dell'UNESCO. La cittadina si trova all'incirca ad una quarantina di chilometri di distanza dal capoluogo, percorribili tranquillamente in un ora d'auto o poco più. Gli splendidi paesaggi circostanti, dispersi su tutto il territorio della provincia, sono decisamente da scoprire, crogiolandosi alla vista di paesaggi ammalianti, dalla bellezza delicata ed indimenticabile. La cucina tipica locale è deliziosa. Il consiglio è quello di fermarsi in una tra le tante trattorie o agriturismi presenti nella zona per degustare i piacevolissimi sapori della gastronomia caratteristica autoctona.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come e cosa visitare a Siena

Siena, capoluogo di provincia italiano situato nel cuore della toscana, offre tantissimi spunti interessanti per una visita, a partire dal centro storico (patrimonio dell'umanità UNESCO), fin tra gli splendidi paesaggi delle colline circostanti, tra...
Europa

Come arrivare e cosa vedere in un giorno a Siena

Celebre per il Palio e non solo, manifestazione che si si svolge il 2 luglio e il 16 agosto in Piazza del campo, Siena è una delle città italiane che si possono definire in qualche modo a misura d'uomo, facile da raggiungere e da visitare. Conosciuta...
Europa

Come visitare le crete senesi e il Chianti

La Toscana è una terra ricca di paesaggi collinari, i quali attirano ogni anno migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo. Una delle zone più visitate di questa regione è il Chianti e le Crete Senesi: queste ultime sono un insieme di territori...
Europa

Come visitare La Val D'Orcia In Toscana

La Val d'Orcia non è solo una grande valle nel cuore della Toscana, è un luogo magico dal punto di vista paesaggistico e culturale. Qui è presente una natura straordinaria, con campagne bellissime e borghi medievali affascinanti. Nasce tra due province,...
Europa

Come visitare Pienza

Pienza è un piccolo villaggio nel sud della Toscana, nella bellissima valle "Val d'Orcia"; si consiglia vivamente di visitare questo adorabile paesino. Il villaggio si trova a circa 20 chilometri ad est di Montalcino e ad un paio di chilometri a ovest...
Europa

Come e perchè visitare Pienza

La Toscana è una una delle regioni italiane in cui si conservano i maggiori tesori dell'arte e della cultura nazionali: una delle sue cittadine più visitate si chiama Pienza e si trova in provincia di Siena. Il suo centro storico è così tanto affascinante...
Europa

Come visitare San Gimignano

San Gimignano è un piccolo comune situato ad una quarantina di chilometri da Siena, il cui centro storico di origine medioevale è stato inserito tra i Patrimoni dell'Umanità dall'Unesco. La cittadina è uno dei centri più visitati dell'intera Toscana...
Europa

Come visitare le zone del Monte Amiata

In questa guida verranno dati utili consigli su come visitare le zone del Monte Amiata. Per chi non lo sapesse, il Monte Amiata corrisponde ad un monte spiovente situato in Toscana, esattamente nelle zone della Maremma. Si interpone tra le due provincie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.