Come e cosa visitare a Stratford-upon-Avon

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Passare una vacanza a Stratford-upon-Avon significa immergersi nello splendido mondo di William Shakespeare, nato proprio in questo bellissimo luogo britannico nel 1564: nella seguente breve e pratica guida che vi enuncerò successivamente, vi spiegherò esattamente come e cosa bisogna visitare a Stratford-upon-Avon.

25

Il luogo di nascita

Innanzitutto, è veramente obbligatorio visitare il luogo di nascita di William Shakespeare e la sua abitazione di struttura in legno ed in stile Tudor si trova sulla via principale della cittadina, ovvero la Henley Street. Attualmente, questa casa può essere visitata (insieme al giardino presente) ed ospita degli oggetti della vita quotidiana della famiglia del drammaturgo e poeta inglese, oltre ad una copia del suo primo manoscritto.

35

Lo shopping

Proseguendo su Henley Street ed High Street, è possibile fare shopping il luogo di nascitang tra i molteplici negozi commerciali esistenti sulle strade e nei dintorni. Alla fine di High Street, si giunge a Chapel Street, dove potrete imbattervi nella Nash's House, ovvero una casa in stile Tudor che fu di proprietà della nipote Elizabeth e attualmente convertita in museo. Tale abitazione sorge affianco al giardino e alle rovine di New Place, ossia l'ultima dimora di William Shakespeare in cui trascorse gli ultimi anni della propria vita.

Continua la lettura
45

Holy Trinity Church

Dopo aver lasciato Nash's House ed esservi diretti sulla Church Street, arriverete ad Old Town dove c'è la Hall's Croft: essa era la dimora di Susanna (la primogenita di William Shakespeare) e suo marito John Hall (dottore di professione); attualmente, invece, ospita una collezione di dipinti, un'esposizione su quest'ultimo e le pratiche mediche dell'epoca. Proseguendo verso la fine di Old Town, potrete imbattervi nella Holy Trinity Church, che venne costruita intorno al 1200 sulle rovine di un monastero sassone.

55

Teddy Bear Museum

Tra gli ulteriori luoghi che bisogna assolutamente visitare a Stratford-upon-Avon, merita una menzione l'imperdibile Teddy Bear Museum, che ospita i famosi orsacchiotti provenienti da tutto il mondo, i Bancroft Gardens (lungo il fiume Avon) e l'antico pub Dirty Duck (posto d'incontro degli attori dopo gli spettacoli). Giungere nella città di Stratford-upon-Avon non dovrebbe essere complicato: sarà possibile scegliere di volare su Londra che, grazie ai suoi tre maggiori aeroporti, consente di arrivare da ogni angolo d'Italia. Da Londra e precisamente dalla stazione di London Marylebone, inoltre, esiste un collegamento ferroviario diretto sulla cittadina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come e perché visitare Salisbury e Stonehenge

Nel South Wiltshire si trovano due interessantissime località, famose in tutto il mondo per i caratteristici siti che ospitano: Salisbury con la sua Cattedrale e Stonehenge con i suoi enigmatici massi. Visitarle è un'esperienza davvero suggestiva! Ecco...
Consigli di Viaggio

I 10 migliori monumenti di Londra

State pensando di visitare Londra ma non avete in mente quali siano i luoghi più rinomati e visitati? Nella capitale inglese, di cose ce ne sono da vedere a bizzeffe. Non basterebbe una settimana per visitarle tutte. Ecco a voi una lista dei 10 migliori...
America del Nord e Centrale

Come Fare Una Passeggiata Per Fernandina Beach

Frenandina Beach è una località balneare situata sulle coste della Florida, negli Stati Uniti d'America. Per la precisione, essa si trova a nord-ovest rispetto all'Amelia Island, lunga 20 chilometri. È curioso sapere che il periodo di massimo splendore...
Europa

10 cose da vedere a Glasgow

Maggiore centro della Scozia per numero di abitanti, Glasgow è riuscita a riscattarsi da un passato caratterizzato da problemi sociali quali criminalità e disoccupazione, fino a divenire uno dei principali centri culturali del Regno Unito. Glasgow rappresenta...
Europa

Come visitare il quartiere di Temple Bar a Dublino

Siamo a Dublino, la vivace capitale della Repubblica di Irlanda; in centro troviamo il rinomato quartiere conosciuto come Temple Bar, che si estende tra Dame Street e il fiume Liffey, per circa 11 ettari. Tra pub, negozi, ristoranti e prestigiosi club...
Europa

Come visitare Dublino in 3 giorni

Avete a disposizione un weekend di relax e siete su quale luogo far ricadere la vostra scelte? Perché non provate a passare tre giorni in una delle città europee più interessanti e trasudanti di cultura e storicità come Dublino?! Capitale dell'Irlanda,...
America del Nord e Centrale

Dove e cosa mangiare a Toronto

Toronto è una città molto ospitale. È una delle più conosciute del mondo e tutt'oggi è invasa da folle di migranti provenienti da ogni parte d'Europa. Trovare un buon posto dove mangiare a Toronto, non è affatto difficile, se si è aperti ad accogliere...
Asia

I 10 street-food da non perdere in Corea del Sud

In questo ultimo periodo la cultura dello street-food si è notevolmente espansa e continua a farlo. Nata in paesi poco sviluppati come necessità sta diventando caratteristica di moltissime altre culture che prendono a piene mani dalle proprie tradizioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.