Come E Cosa Visitare A Teano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Teano è situata ai bordi sudorientali del massiccio vulcanico del Roccamonfina. Per la sua posizione tra la metà del sesto e del quinto secolo a. C. La città e coinvolta negli intensi traffici che si svolgono tra l'Etruria e le colonie greche della costa campana. La sua posizione sulla via interna dal centro della penisola a Napoli e ne fa in luogo dello storico incontro avvenuto tra Garibaldi e Vittorio Emanuele II. In questa guida vedremo come e cosa visitare nella bellissima città di Teano.

25

Per prima cosa per iniziare il nostro tour, dovremo raggiungere la città di Teano e per farlo potremo utilizzare l’aereo, il mezzo più veloce ed in alcuni casi anche il più economico di viaggiare. In questo caso l'aeroporto di riferimento è l'aeroporto internazionale di Napoli-Capodichino, situato a soli 4 chilometri dal centro della città e perfettamente servito sia dalle compagnie aeree di bandiera che da quelle low cost. Una volta atterrati potremo raggiungere Napoli utilizzando o un apposito autobus, oppure un taxi, entrambi situati all'esterno dell'aeroporto. Da qui dovremo poi prendere un ulteriore autobus per raggiungere Teano.

35

Il centro storico di Teano risulta chiuso entro il tracciato circolare delle mura e della circonvallazione ottocentesca. Iniziamo il nostro itinerario da porta a Roma, collegamento con l'antica via Latina. Sulla sinistra si osserva via mercato. Sulla destra possiamo ammirare la chiesa di santa Agostino, nel sito del monastero medievale di santa Maria in Intus. Salendo per vico san Benedetto si giunge all'omonima chiesa fondata nell' 884 dai benedettini.

Continua la lettura
45

Scendiamo poi lungo via Gigli e notiamo sulla sinistra una monumentale tratto delle mura preromane e il colossale arco acuto del Loggione, realizzato nel XIV secolo. A ridosso delle mura sorge il vasto monastero benedettino di Santa Caterina. Scendendo poi per calata San Pietro si notano sulla sinistra alcuni edifici di impronta quattrocentesca. Il riuso di materiali antichi è caratteristico Teano. Scendendo per via Santa Maria La Nova si giunge alla omonima chiesa quattrocentesca.

55

Prendiamo poi corso Europa e giungiamo a porta Napoli. All'esterno si estende il borgo di Sant'Antonio Abate, mentre a 1, 5 chilometri di distanza si trova la basilica romana di San Paride, risalente al XIII secolo. Proseguiamo poi per piazza del duomo, dove troviamo il palazzo vescovile, il seminario della cattedrale. La basilica, a tre navate divise da colonne, fu trasformata secondo il gusto barocco intorno alla 1636 e quasi completamente ricostruita nel dopoguerra. Delle parti più antiche rimangono il campanile e il cappellone di San Paride.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come raggiungere le catacombe di S.Gennaro a Napoli

Uno dei monumenti più importanti della cristianità partenopea è il complesso delle catacombe di San Gennaro: si tratta di una vasta area cimiteriale ipogea (sotterranea) su due livelli datata al II-III secolo d. C., chiamata così perché durante il...
Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare a mergellina a napoli

Mergellina è uno splendido e bellissimo quartiere sito nella città di Napoli, a pochi km dai luoghi simbolo della cultura partenopea come il Castello Dell'Ovo o Piazza del Plebiscito, zona portuale e principale collegamento per visitare le isole del...
Europa

Come visitare Avila, In Spagna

La Spagna è una nazione che se conosciuta in tutta la sua interezza può regalare davvero delle emozioni incredibili. In questa guida vedremo come visitare Avila, una città spagnola che è capoluogo di provincia della regione della Castigla e Leon....
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Port'Alba a Napoli

L'Italia è meta della maggior parte dei turisti di tutto il mondo. Questo avviene perché è piena di attrattive che invogliano sempre più gente ad ammirarle e rendersi conto di quanta bellezza e storia testimoniano i monumenti. La Port'Alba a Napoli,...
Italia

Come e perché visitare la Chiesa di San Giovanni a Carbonara di Napoli

Nel centro di Napoli, a pochi passi dal Duomo e dal Madre (il Museo di Arte Contemporanea) c'è un piccolo tesoro d'arte da non perdere: la piccola, ma splendida "Chiesa di San Giovanni a Carbonara". La trecentesca chiesa fu edificata dove precedentemente...
Europa

Come muoversi a Napoli

La gioia di vivere, il calore umano e l'allegria che tradizionalmente li contraddistinguono, fanno dei Napoletani dei veri e propri cultori dell'ospitalità, orgogliosi di mostrare ai visitatori la bellezza incantevole della loro terra. Ma per chi viaggia...
Consigli di Viaggio

Come arrivare a piazza del Gesù a Napoli

Piazza del Gesù a Napoli è una delle piazze più note e importanti del centro storico di Napoli, meta particolarmente ambita dai turisti e di pellegrinaggio per il culto a San Giovanni Moscati. Posta nei pressi di altri luoghi storici come Piazza San...
Europa

Come visitare Santa Marìa de Poblet e Santes Creus in Spagna

Il monastero di Santa Marìa de Poblet è un luogo di interesse religioso di notevole importanza artistica e di grande bellezza e cultura, si trova esattamente nella Catalogna orientale a circa cento chilometri di distanza da Barcellona. Il Real...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.