Come E Cosa Visitare Nello Stretto Dei Dardanelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dardanelli, che prende il nome dalla città antica di Dardano, è uno stretto naturale lungo poco più di 60 chilometri con una larghezza che va da un minino di 1 chilometro ad un massimo di 8. Tale stretto, anticamente chiamato Ellesponto, mette in comunicazione il mare di Marmara con il mare Egeo, segnando di fatto il confine tra il continente europeo e quello asiatico, ovvero tra Turchia europea e Turchia asiatica. In questa guida vedremo come e cosa visitare nello stretto dei Dardanelli.

26

Per prima cosa per iniziare il nostro tour, dovremo raggiungere la città di Gallipoli (Turchia) e per farlo potremo utilizzare l’aereo, il mezzo più veloce ed in alcuni casi anche il più economico di viaggiare. In questo caso l'aeroporto di riferimento è l'aeroporto internazionale di Istanbul, situato a soli 24 chilometri dal centro della città e perfettamente servito sia dalle compagnie aeree di bandiera che da quelle low cost. Una volta atterrati potremo raggiungere Istanbul utilizzando o un apposito autobus, oppure un taxi, entrambi situati all'esterno dell'aeroporto. Da qui potremo prendere un autobus o affittare un'automobile per raggiungere il punto di partenza del nostro viaggio.

36

Lo stretto dei Dardanelli, un tempo molto ambito per il controllo mercantile, è oggi un posto pieno di relitti di navi, affondate durante la battaglia di Gallipoli che affascina molti subacquei, che hanno un particolare interesse in queste acque: insieme al Bosforo i Dardanelli formano un corridoio d'acqua di notevole importanza storica, strategica, commerciale ed economica.

Continua la lettura
46

Il lato occidentale dello stretto è costituito dalla penisola di Gallipoli (non ha nulla a che fare con la Gallipoli pugliese), costituita da dolci pendii collinari e pianure ricche di vegetazione. Una delle battaglie più cruente della prima guerra mondiale si combattè qui, ed i suoi cimiteri militari, i suoi musei e perfino un Parco Nazionale creati per non dimenticare, testimoniano quanto è successo. Le mete più interessanti in questa zona sono Gallipoli (chiamata in turco Gelibolu) ed Eceabat: diversi castelli, come quello di Kilitbahir, costruito nel 1452, si trovano in questa parte di stretto. Particolarmente interessante è il Parco Nazionale di Gelibolu Yarimadas.

56

Sul lato est vi è invece la provincia di Canakkale, e per raggiungerla potremo partendo da Istanbul, prendere la strada sul lato nord del mare di Marmara, seguire il tracciato della E84 in direzione di Tekirdag, quindi Kesan e poi direzionarci sulla predetta località attraverso l'interno della Turchia.

66

Tutta l'area attorno a Canakkale è situato il piccolo villaggio di Behramkale, posto di fronte al Golfo di Edremit dove si trova il famoso Tempio di Atena, costruito nel VI secolo a. C. La vista panoramica del Golfo dalla cima della acropoli e le rovine di Assos, che circondano l'acropoli, valgono almeno una visita. Quindi seguendo le poche e semplici indicazioni riportate all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a raggiungere e visitare lo stretto dei Dardanelli. A questo punto non ci resta che prenotare il volo, preparare i bagagli e partire verso questa caratteristica meta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la Baia di Kotor in Montenegro

Kotor, Cattaro in italiano, è una città del Montenegro che si affaccia sulla costa adriatica. La sua meravigliosa baia con le sue insenature, le Bocche di Cattaro, è stata decretata patrimonio dell'UNESCO nel lontano 1979, confermando la bellezza senza...
Europa

Come visitare e cosa fare a Stintino e dintorni in Sardegna

La deliziosa cittadina di Stintino offre parecchie meraviglie da visitare, si affaccia sul golfo dell'Asinara, sulla costa nord-orientale della Sardegna. Ha una data di nascita molto precisa, il 1885, quando le famiglie dei pescatori che abitavano l'isola...
Europa

Come visitare Domodossola

Non sapete dove trascorrere le prossime vacanze invernali? Vi consigliamo una meta davvero straordinaria. Si trova nella regione del Piemonte, a due passi da uno scalo ferroviario fondamentale. Chi deve entrare in Svizzera, deve passarci assolutamente...
Europa

Come e cosa visitare a Londra

Londra, una delle città più belle al mondo, risale ai tempi dei romani che le diedero il nome di Londinium. Capitale dell'Inghilterra è una città multietnica, ricca di storia, arte e cultura. Nel Medioevo divenne un centro importantissimo ed è famosa...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare il Palazzo dei Papi ad Avignone

La residenza dei papi ad Avignone è un luogo che per molti secoli ha ospitato appunto, la residenza dei papi; diventato luogo di interesse storico e culturale per l' importanza delle persone che ci hanno alloggiato nel corso dei secoli, attrae milioni...
Europa

Come visitare Novi Ligure

Novi Ligure è una splendida cittadina che sorge tra le verdeggianti campagne del Piemonte meridionale e, precisamente, in provincia di Alessandria. Deve il suo nome all'estrema vicinanza con la Liguria. Infatti Novi nasce sotto l'influenza milanese per...
Europa

Come e perchè visitare Scilla

Una splendida cittadina tirrenica, Scilla fiore all'occhiello dell'intera Costa Viola, uno dei paesi più incantevoli della Calabria, per la sua strategica posizione geografica, con l'Aspromonte che scende a picco verso una distesa azzurra da mozzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.