Come E Dove Fare Torrentismo In Abruzzo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'Abruzzo è una regione regione che da un punto di vista paesaggistico regale scorci e panorami unici nel loro genere. Se ci piace stare all'aria aperta e magari pratica dello sport, che senza ombra di dubbio bene al nostro benessere fisico ma anche al nostro benessere mentale, possiamo prendere in considerazione l'idea di fare torrentismo. Quest'ultimo consiste nel discendere delle strette gole percorse da corsi d'acqua. Questo sport comunque richiede un certo grado di preparazione elevato. Per cui sarebbe bene iniziare in maniera molto graduale, onde evitare situazioni pericolose. Lo scopo di questa guida è quello di illustrare brevemente come e dove fare torrentismo in Abruzzo.

25

I Monti della Laga sono quelli che meglio consentono all'escursionista di camminare a pochi passi da torrenti spumeggianti e impetuosi. La Montagna di Campli e la Montagna dei Fiori formano l'estremo baluardo della Laga in direzione dell'Adriatico. Tra le due, il selvaggio canyon del Sinello è percorso da un sentiero segnato che evita in qualche tratto il fondovalle.

35

Carattere analogo hanno le gole di Celano, il più frequentato dei canyon abruzzesi, la cui forra si percorre senza difficoltà in quattro ore dal centro di Ovindoli a quello di Celano. Il Gran Sasso, invece, offre il magnifico valone d'Angri (o d'Angora), che nasconde le sorgenti del Tavo. Poco frequentate sono le gole del Vallone dell'Inferno e del versante settentrionale del Monte Prena.

Continua la lettura
45

La Maiella è celebre per i suoi canyon spettacolari, frequentati dall'orso e dal lupo e che ospitano antichi eremi. Il più celebre e frequentato è quello della Serviera, che scende dal Martellese e dalla cima Macirenelle verso Fara San Martino, e si raggiunge dal paese per lo splendido sentiero di Colle Bandiera. Su mille metri di dislivello, la sua discesa offre ai torrentisti laghetti, tratti di scivolosa arrampicata, decine di cascate e cascatelle e ben 55 calate in corda doppia.

55

I principali pericoli del canyoning sono legati all'ambiente inospitale in cui si svolge tale attività. I fattori di pericolo più evidenti sono l'acqua, il freddo e la discesa delle verticali. La principale causa di incidente mortale in canyon è rappresentata dalle piene improvvise. Un'onda di piena all'interno di una forra larga pochi metri può ovviamente risultare fatale al torrentista. Un'altra causa di incidente legata all'acqua riguarda le calate su corda che avvengono sotto cascata, poiché il blocco accidentale della discesa sotto il forte getto dell'acqua rappresenta una situazione di potenziale pericolo di annegamento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Chieti

Chieti gode di una posizione privilegiata. Dista solo quindici minuti dall'Adriatico e venti dalle cime nevose della Maiella. È un capoluogo di provincia dell'Abruzzo, e si trova a 330 metri sul livello del mare. Ospita l'importante sede dell'Università...
Europa

Come visitare Marsia

Per tutti gli amanti dei viaggi e delle belle località italiane ecco un'altra bellissima tappa da aggiungere alla già ampia lista delle mete interessanti ed uniche del nostro Bel Paese. Si tratta di Marsia, un piccolo consorzio in Abruzzo, poco distante...
Europa

Come e cosa visitare al castello di Crecchio

Crecchio è una piccola cittadina a circa 30-40 km da Chieti, situato su un costone roccioso. In passato era un sito di rilevante importanza strategica. La cittadina è caratterizzata dal maestoso castello 8ora adibito a museo), che d'estate si colora...
Europa

Come visitare Manoppello

L'Italia è un paese ricco di posti che racchiudono arte, cultura e storia. Uno di questi è Manoppello. Manoppello è un piccolo paesino in provincia di Pescara. Non è molto esteso, il che ti permetterà di visitarlo tutto anche in un solo giorno. Anche...
Europa

Come visitare Orsogna

L'Italia è un paese ricco di storia e di luoghi affascinanti da visitare. L'Abruzzo, ad esempio è una delle regioni più incantevoli d'Italia e ospita molte località, tra cui la bellissima Orsogna. Questo piccolo paesino di circa 4000 abitanti si trova...
Europa

Come visitare e scoprire Tagliacozzo e i dintorni

Tagliacozzo è un suggestivo e piccolo borgo sito nel centro Italia, più precisamente in Abruzzo (in provincia de L'Aquila), etimologicamente il suo nome, "taglio nella roccia", sta ad indicare la spaccatura del monte Bove in cui si estende il paese.Ieale...
Europa

Come visitare Gissi

Gissi è una località in provincia di Chieti e precisamente nell'Abruzzo, con circa tre mila abitanti. È situata su di una suggestiva collina ricoperta da vigneti e boschi, a cinquecento metri sul livello del mare. Se decidete di fare un viaggio in...
Europa

Come E Cosa Visitare A L'Aquila

Nonostante il terremoto che l'ha colpita duramente nel 2009, L'Aquila è in lenta ripresa e il suo patrimonio (sia dal punto di vista artistico che dal punto di vista culturale) è stato in parte recuperato. La città venne fondata nel Duecento, intorno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.