Come e perchè visitare il Museo degli Strumenti Musicali di Berlino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se sei un amante della musica e ti trovi in vacanza nella capitale tedesca, Berlino ti riserverà delle piacevoli sorprese. Potrai infatti visitare il Musikenstrumenten Museum (Museo degli strumenti musicali), che si trova in Potsdamer Platz. È grande quanto basta. Entrando ci troviamo in una grande sala, con al centro, un organo gigantesco e un pianoforte che da solo controlla un'intera orchestra. Il Museo ha attualmente 3200 strumenti musicali europei del XVI al XXI secolo, dei quali 800 sono esposi e possono essere ammirati in quello che è un museo unico, nel suo genere. Sarà una gioia per i nostri occhi poter vedere, il violino di Stradivari del XVIII secolo e la collezione di clavicembali, con i colori dei tasti invertiti e dei dipinti all'interno della coda. Ospita anche strumenti più unici che rari, tanto che ci si aspetterebbe di trovare solo in alcuni libri di storia della musica. Mi riferisco ad un'arpa eolia un'armonica a bicchieri e dei pianoforti che suonano da soli, come se fossero dei carillon.

24

Fra i vari strumenti espositivi vi è il clavicembalo di Jean Marius, appartenuto a Federico il Grande e il violino di Amati. Pive ed altri strumenti storici, il tutto impreziosito dal cembalo di Johann Sebastian Bach, ancora fruibile e suonabile, l'armonica a vetro di Benjamin Franklin e il cembalo di Bach.

34

La superba collezione di questo museo interamente dedicato agli strumenti musicali comprende centinaia di tesori, che vanno dal XVI secolo ad oggi. Ci sono dipinti storici e statuette di porcellana, pianoforti Steinway e tanti oggetti curiosi come i bastoni da passeggio musicali. Nelle molte sezioni d'ascolto ci si può fermare per sentire il suono di alcuni strani vecchi strumenti.

Continua la lettura
44

L'atmosfera è tranquilla e se avete un po di fortuna potreste imbattervi in un tour organizzato, dove una guida che ha una certa dimestichezza con gli strumenti, proverà a suonarli. Le dimostrazioni degli strumenti hanno luogo sempre di sabato a mezzogiorno. Questo Museo è aperto dal lunedì al venerdì. Il giovedì alle ore 18 l'ingresso è gratuito. Alle ore 11,00 del mattino partono le visite guidate al modico prezzo di euro 4 per il biglietto intero, euro 2 per il ridotto. Vi ricordo che fino ai sedici anni l'ingresso è gratuito. Per raggiungere questo luogo stupendo, ti basterà prendere la metropolitana e scendere alla centralissima fermata Potsdamer Platz. Una curiosità: ogni sabato alle ore 12,00 si può ascoltare l'organo di Wurlitz, un'organo pieno di bottoni e leve, proveniente dagli Stati Uniti. Esso veniva usato unicamente per il sonoro, durante la proiezione dei film muti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Pergamon Museum di Berlino

I musei sono dei luoghi bellissimi da visitare, perché conservano al proprio interno moltissime opere d'arte che richiamano epoche passate. Molto spesso quando si programma e organizza una vacanza, vengono prese in considerazione sempre le solite mete...
Europa

Come visitare la Museumsinsel a Berlino

L'Isola dei musei, che in tedesco si chiama Museumsinsel, si affaccia sullo Sprea e racchiude il Pergamon Museum e altre preziose collezioni di antichità egizie, romane, bizantine e medievali. Inoltre, in questa zona di Berlino è presente anche una...
Europa

Come visitare Berlino in tre giorni

Berlino è una città grande e poco compatta, visitarla in pochi giorni è un'impresa ardua, ma se proprio non puoi restare più di tre giorni segui questa guida per non perdere le cose più interessanti, vale davvero la pena spendere un po' di tempo...
Europa

Come e perchè visitare Nollendorfplatz a Berlino

Per chi si è avvicinato a questa guida solo per la curiosità di sapere cos'è la Nollendorfplatz diciamo subito che questa è una piazza simbolo di Berlino e lo è stata sopratutto nei primissimi anni del '900. In quegli anni quasi ogni foto che ritraeva...
Europa

Come visitare alcuni luoghi d'interesse a Berlino

Berlino è una città (la più abitata della Germania) piena di monumenti, Chiese e musei da non dover perdere assolutamente. Essa è la Capitale della Repubblica Federale di Germania e viene ritenuta un centro politico e culturale dell'Europa. In seguito...
Europa

Come visitare il quartiere di Nikolaiviertel a Berlino

La capitale tedesca è una città divenuta una meta turistica europea molto attraente: Berlino è, infatti, molto vivace e attiva dal punto di vista culturale, oltre ad essere ricca di storia e tradizione. Tra i quartieri in cui si concentra la storia...
Europa

3 itinerari per visitare Berlino

Con la seguente guida, proponiamo 3 avvincenti itinerari per visitare Berlino. Se vogliamo vedere tutti i monumenti storici, cerchiamo notizie su come muoverci. Questo ci aiuta a non stressarci inutilmente. Se non sappiamo parlare la lingua tedesca, prima...
Europa

Come visitare La Cupola Del Bundestag A Berlino

Hai prenotato una vacanza a Berlino e stai programmando quali monumenti e quali luoghi andare a vedere? Allora di certo non potrai fare a meno di visitare la sede del Bundestag, il parlamento tedesco (che è situato nel luogo in cui, nel periodo pre-nazista...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.