Come e perchè visitare il Parco delle Statue a Budapest

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Viaggiare è uno dei modi migliori per aumentare le proprie conoscenze, stare a contatto con culture diverse e conoscere persone nuove. In questa semplicissima e pratica guida daremo utili informazioni ed indicazioni su come e perché visitare il Parco delle Statue a Budapest. Mettiamoci in marcia quindi.

25

Occorrente

  • amore per la cultura, coscienza storico-critica, voglia di viaggiare
35

Visitare la città

Il mondo è pieno di posti meravigliosi da visitare, ma ce ne sono alcuni che è obbligatorio conoscere, come ad esempio Budapest. Budapest, Perla del Danubio, è una città meravigliosa, sicuramente da visitare, così suggestiva che le si attribuisce l'appellativo di Parigi dell'Est. Ma non bisogna dimenticare che sotto il romanticismo, Budapest nasconde un passato turbolento e tragico, il cui ricordo è affidato alla storia. Quando intorno agli anni ottanta le dittature comuniste iniziarono a vacillare, in molti paesi la popolazione scelse di sfogare la rabbia e il desiderio di sradicare l'oppressione con la distruzione simbolica di tutto ciò che rappresentava il comunismo. Tutto venne asportato e distrutto. A Budapest si scelse un'altra via, si costruì il Parco delle Statue perché il passato non venisse dimenticato. Visitare il Parco delle Statue a Budapest è un'esperienza unica che deve essere assolutamente fatta se si decide di visitare la città almeno una volta nella propria vita.

45

L'autobus

Il parco delle statue è comodamente raggiungibile con un autobus che parte dal centro della città e più esattamente da Piazza Deak, dove confluiscono numerose linee della metro. Basta prendere l'autobus con la scritta Memento Park per arrivare a destinazione. Il costo del biglietto è comprensivo di autobus A/R, guida, ingresso al parco. Nei mesi estivi, le visite organizzate sono una al mattino e l'altra al pomeriggio. Negli altri periodi dell'anno ne viene fatta solo una, la mattina. Se non si vuole usufruire di questo servizio completo, si può prendere il bus 150, direzione Campona, in partenza da Fehervari ut-Bocskai.

Continua la lettura
55

Parco della Memoria

Le statue furono portate in un parco appena fuori dal centro della città, con l'intento di creare un Parco della Memoria. Il parco delle Statue di Budapest è la dimora di circa tre dozzine di busti, statue e targhette commemorative raffiguranti Lenin, Marx, Engel, Stalin, Béla Kun e di altri ancora. Il parco merita sicuramente di essere visitato, anche se è disadorno ed incompleto. In realtà è stato iniziato nel 1993 e non è mai stato finito. Il percorso tra le statue è il cammino tra la storia mondiale del comunismo che ha soggiogato la popolazione dalla caduta dell'ultimo zar di Russia fino agli anni '80. C'è veramente di tutto è occorre una guida per riuscire a dare un nome a tutti quei volti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Museo della Storia di Budapest

Budapest, capitale dell'Ungheria ha una storia complessa ed affascinante che inizia nel lontano 1873 quando il quartiere residenziale di Buda e l'antica Obuda, sulla sponda occidentale del Danubio, si fusero con il centro industriale di Pest, situato...
Consigli di Viaggio

Come e quando visitare le terme di Budapest

Esistono tantissimi luoghi fantastici da visitare almeno una volta nella vita al mondo. Tra queste non può mancare certamente una città ricca di terme, pozzi artificiali e sorgenti naturali come Budapest. Non tutti però, avendo magari poco tempo a...
Consigli di Viaggio

Come visitare il parco della reggia di Caserta

Tra le bellezze che abbiamo in Italia, il Parco della Reggia di Caserta è quello che, bel 2009 si è guadagnato il titolo di " più bello d'Italia". La Reggia di Caserta fa parte dell'Unesco come patrimonio dell'umanità e tutti noi dovremmo immancabilmente...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Parco del Retiro a Madrid

Madrid, la meravigliosa capitale e città più estesa della Spagna, è uno dei luoghi europei più ricchi di opere e monumenti da visitare. Chi si trova infatti a fare un viaggio in questa città non può fare a meno di ammirarne le bellezze artistiche...
Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare nel Parco Naturale dell'Etna

L'Etna, divenuta Parco Naturale negli anni '80, nacque migliaia di anni fa dal mare e con essa tutto il resto dell'isola Siciliana. L'Etna è uno dei maggiori vulcani attivi del mondo con i suoi oltre 3000 metri di altezza. Un incanto della natura che...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Parco Kruger in Sudafrica

Molto spesso, quando dobbiamo organizzare un viaggio, preferiamo rivolgerci presso una agenzia di viaggi che, essendo specializzata in questo settore, saprà sicuramente soddisfare tutte le nostre esigenze, permettendoci di vivere una bellissima esperienza....
Consigli di Viaggio

Budapest: cosa vedere in tre giorni

Budapest, capitale dell'Ungheria, è una delle mete più gettonate per le vacanze di noi italiani, soprattutto quando non abbiamo molti giorni a disposizione. Ma cosa bisogna vedere in soli tre giorni in una città come questa? Quelli che seguono vogliono...
Consigli di Viaggio

Cosa fare a Budapest con i bambini

Enigmatica, affascinante e dalla storia millenaria, Budapest è un luogo incantato. Formata da Buda e Pest, divise dallo scorrere lento ed incessante del fiume Danubio, è una capitale dal sapore squisitamente mitteleuropeo. Sito ricco di arte e cultura,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.