Come e perchè visitare il Petit Palais a Parigi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se sei in gita a Parigi, già sai di avere soltanto l'imbarazzo della scelta per visitare musei e luoghi della cultura che pervade la capitale della Francia. Tra i musei di importanza fondamentale, ricorda di andare a visitare Le Petit Palais di Parigi: ne resterai affascinato, perché il Petit Palais o "Palazzo Piccolo" è un padiglione espositivo oggi divenuto museo costruito per l'esposizione universale del 1900 su progetto dell'architetto francese Charles Girault. È classificato come monumento storico e si trova in avenue Winston-Churchill a Parigi, in Francia. Ecco come e perché quali sono i motivi e cosa visitare il Petit Palais a Parigi.

25

Occorrente

  • biglietto della metropolitana o bus per arrivarci
  • Biglietto d'ingresso variabile
35

L'indirizzo preciso è Petit Palais, Musée des Beaux-Arts de la Ville de Paris
Avenue Winston Churchill 75008 Pari. I giorni d'apertura sono da martedì a domenica dalle 10:00 alle 18:00. Chiusura casse alle 17:00. Notturne il giovedì fino alle 20:00 per le esposizioni temporanee. Mentre i giorni di chiusura sono lunedì e festivi. Ci si può arrivare tramite metro: linee 1, 9, 13 stazioni di Franklin-D.-Roosevelt, Champs-Elysées-Clemenceau RER: linea C - stazione Invalides oppure tramite bus n°28, 42, 52, 72, 73, 80, 83, 9. La tariffa è variabile in funzione della mostra ospitata, mentre per le collezioni permanenti l'ingresso è gratuito.

45

A partire dal 2000 e fino al 2005, il Petit Palais fu sottoposto ad un'accurata opera di rinnovamento e restauro, costata più di 72 milioni di euro e curata dall'architetto Philippe Chaix. L'attuale Museo di belle arti ospitato al suo interno è rapidamente divenuto una delle nuove principali attrazioni cittadine. L'intervento si è concentrato in maniera particolare sulla rimozione di tutti i tramezzi ed altri elementi aggiunti a posteriori che corrompevano l'ideale originario di palazzo illuminato di giorno solo da luce naturale. Le grandi finestre che caratterizzano i locali principali affacciano - oltre che su avenue Churchill laddove possibile - anche sulla corte interna, rendendo omogenea e naturale l'illuminazione delle opere d'arte.

Continua la lettura
55

La collezione, incentrata su oggetti d'art del Medioevo e del Rinascimento, comprende porcellane, orologi, arazzi e disegni, oltre ad una serie di quadri e sculture francesi del XIX secolo. Tra gli artisti in esposizione ricordiamo Claude Monet, il padre del movimento dell'impressionismo che ebbe esiti rivoluzionari. Il fondo d'arti grafiche del museo è costituito da circa 18.000 incisioni e 9.000 disegni, antichi e moderni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare Giverny da Parigi

La Francia è un paese bellissimo, caratterizzato sia dalla monumentalità di opere dai nomi altisonanti, sia da posticini tranquilli semisconosciuti ma altrettanto incantevoli. Tra questi ultimi vi è Giverny, situato in Normandia a nord-ovest di Parigi,...
Consigli di Viaggio

Come visitare il musée knok-on a Parigi

Parigi è tra le città d'Europa più belle che ci sono, essa è nota per le sue tante bellezze, basta infatti citare gli Champs Elysees oppure la Torre Eiffel, ma a questi va poi aggiunto il museo del Louvre. Ovviamente oltre i posti citati di caratteristico...
Consigli di Viaggio

Parigi: cosa vedere nell'Ile de la Cité

L'Île de la Cité è un luogo unico e spettacolare, pieno di fascino e di memorie storiche, che affondano le loro radici in tempi remoti quando i romani fondarono l'antica Lutetia. Qui sorse quella che oggi è la romantica città di Parigi ed è in...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Museo D'Orsay a Parigi

Quando si pensa a Parigi viene in mente immediatamente un luogo colmo di cultura. Essa infatti rappresenta sicuramente una delle città europee più belle e piene di storia ed arte. Ed è per questo motivo che è apprezzata dai tantissimi turisti provenienti...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Reims da Parigi

Reims è una città della Francia settentrionale, molto bella ed accogliente, famosa per il suo patrimonio storico ed architettonico. Infatti fra le strade di questa meravigliosa città, furono incoronati ben 25 sovrani. Dal punto di vista architettonico,...
Consigli di Viaggio

Parigi: passeggiare a Montmartre

Ecco un' interessante guida, pratica e del tutto veloce, attraverso il cui aiuto poter imparare per bene, cosa visitare nella bellissima e romantica città di Parigi, un posto unico e speciale, che almeno una volta nella propria vita, occorre andare a...
Consigli di Viaggio

Come organizzare una vacanza economica a Parigi

Come organizzare una vacanza economica a Parigi? Innanzitutto occorre stabilire un budget di soldi oltre il quale non andare, poi bisogna pianificare per bene il percorso da seguire con i monumenti da vedere, dove alloggiare e mangiare, sempre in base...
Consigli di Viaggio

10 cose gratuite da vedere a Parigi

Le capitali europee hanno un fascino del tutto particolare. Sono state scenari di grandi avvenimenti storici, che hanno lasciato segno indelebile. Ogni città ha qualcosa da raccontare e testimoniare su ciò che abbiamo letto o visto sui libri. A Parigi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.