Come e perchè visitare Saint-Pierre in Valle D'Aosta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Riuscire ad organizzare un viaggio in maniera perfetta è veramente molto complicato, sopratutto se è la prima volta che effettuiamo questo tipo di operazioni. Per riuscire ad ottenere una vacanza che ci permetta di evitare inutili perdite di tempo ed eventuali imprevisti, dovremo per prima cosa cercare tutte le informazioni che riguardano la destinazione scelta. Dovremo, ad esempio, trovare tutti i luoghi da visitare, dove soggiornare, come raggiungere la destinazione e come spostarsi nella città scelta, dove e cosa mangiare e molto altro ancora.
Tutte le informazioni necessarie potremo facilmente reperirle su internet, all'interno delle numerosissime guide redatte da altri utenti che hanno già visitato la meta da noi scelta e che potranno fornirci numerosi consigli per una vacanza perfetta.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come e perché visitare la bellissima Saint-Pierre in Valle D'Aosta.

26

Occorrente

  • cartina geografica Valle d'Aosta
  • macchina fotografica
36

Informazioni generali

Saint-Pierre è una città situata nella parte occidentale della regione. Essa si trova precisamente lungo il corso della Dora Baltea, poco lontano dalla città di Aosta. Per poterla raggiungere è possibile percorrere l'autostrada A5 fino ad arrivare all'uscita di Aosta Ovest. Da qui si può proseguire per qualche chilometro e giungere finalmente a Saint-Pierre.

46

Il castello di Sarriod de La Tour

Il castello di Sarriod de La Tour è quello più importante dal punto di vista di interesse artistico: è una costruzione del Trecento che si trova nell'antico feudo della famiglia Giovanni Sarriod de La Tour. Esso ha avuto molte trasformazioni nel corso del tempo e all'antico mastio sono stati aggiunti altri corpi. In uno di questi è possibile ammirare il salone d'onore nel cui soffitto ci sono scolpite, nelle travi decorate, circa 170 figurine. Sempre in questo edificio potrai ammirare diversi affreschi del XV secolo. In particolare, nella cappella più antica ci sono l'affresco della Crocifissione e un San Cristoforo di un artista sconosciuto.

Continua la lettura
56

Il castello di Saint-Pierre

Un altro castello di grande importanza che si può vedere in questo comune è il castello di Saint-Pierre. Esso è un edificio del Duecento la cui architettura però è stata cambiata nell'Ottocento. In questo castello si può apprezzare il Museo di scienze naturali, il principale della Valle d'Aosta. Nell'edificio si possono trovare nuove sale: ogni sala è dedicata a differenti aspetti dell'ambiente valdostano, con sezioni dedicate alla mineralogia, geologia, flora, fauna e glaciologia.

66

La Cofruits

A Saint-Pierre c'è poi la Cofruits, moderno centro di raccolta e conservazione delle mele, a cui i coltivatori locali conferiscono i loro raccolti. La Cofruits offre inoltre agli agricoltori un servizio di assistenza sulle tecniche di coltivazione e miglioramento delle diverse varietà di mele.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Antey Saint Andrè in Val d'Aosta

Se avete intenzione di organizzare una vacanza all'insegna del massimo relax, del puro divertimento e siete tra gli amanti della natura, in questa breve guida troverete delle valide indicazioni su come visitare una località ricca di bellezze naturali....
Europa

Come visitare la valle del Cervino

Quando si pensa alla valle del Cervino una delle prime definizioni che viene in mente, forse comune ma sicuramente appropriata, è "un paradiso naturale". La valle del Cervino è un paradiso costituito da valli, montagne, fiumi di una bellezza straordinaria....
Europa

Come visitare Mont Saint Michel

Situato lungo la costa settentrionale francese, al confine tra Normandia e Bretagna, Mont Saint Michel appare come un prodigio dalle acque di una baia. La cittadina è innalzata su un minuscolo isolotto roccioso ed è formata da un'incredibile giustapposizione...
Europa

Come visitare Le Galeries Saint Hubert A Bruxelles

Le Galeries Saint Hubert sono le più antiche gallerie commerciali d'Europa, inaugurate nel 1847. Ancora oggi, le Galeries mantengono intatta la loro eleganza, facendone il vero salotto di Bruxelles. La sua struttura architettonica, con un bellissimo...
Europa

Come e perchè visitare la valle del diavolo

Situata in un quadrato tra Livorno, Firenze, Grosseto e Siena, la regione Toscana nasconde un vero tesoro geotermico da record, la Valle del Diavolo. Questa località è l'ideale per vivere una giornata unica e impossibile da dimenticare, ammirando non...
Europa

come visitare la valle del Queyras

Queyras, nota anche come Valle del Guill, si trova nel sud-est della Francia. È una vallata confinante anche con il Piemonte. Infatti è facilmente raggiungibile da questa regione italiana. Valle ricca di scenari naturali costituiti da fiumi e foreste,...
Europa

Come visitare Valtournenche in Val d'Aosta

Se state progettando le vostre vacanze ed avete deciso di optare per la montagna, vi consiglio di prendere in considerazione l'idea di recarvi nella bellissima Val D'Aosta e più precisamente, a Valtournenche. Se seguirete questa guida, in pochi e semplici...
Europa

Come visitare la riserva naturale Valle Canal Novo a Marano Lagunare

Gli amanti della natura e del birdwatching hanno una metà in più da raggiungere: la riserva "Valle Canal Novo" a Marano Lagunare, in provincia di Udine. La riserva occupa una superficie di 121 ettari ed è il luogo ideale per adulti e bambini desiderosi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.