Come e quando visitare l'abbazia di Rivalta Scrivia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Viaggiare è un ottimo modo per conoscere nuove persone, nuovi usi, tradizioni e culture differenti; per questo motivo, è anche un metodo molto efficace per arricchire il proprio bagaglio culturale divertendosi. A tal proposito, il nostro Paese è ricco di luoghi di interesse storico, artistico e culturale, alcuni purtroppo ancora poco conosciuti a livello internazionale. È il caso del'Abbazia di Santa Maria di Rivalta, costruita in stile romanico, che è una delle realtà storiche meglio conservate della città di Tortona (Alessandria). Negli ultimi anni, essa è divenuta maggiormente accogliente, grazie alla recente sua ristrutturazione. Vediamo allora come e quando visitare l'abbazia di Rivalta Scrivia.

28

Occorrente

  • Automobile
  • Denaro
  • Macchina fotografica
38

Collocazione

L'Abbazia di Santa Maria di Rivalta si trova a pochi chilometri dal casello autostradale di Tortona e resterà sempre uno dei luoghi di interesse storici più interessanti e affascinanti del Piemonte. La struttura è collocata in un territorio che presenta ancora oggi delle caratteristiche legate ad eventi del passato ricchi di importanza, dei quali tale Chiesa ne è una provata conferma.

48

I dipinti

La zona che circonda l'Abbazia di Rivalta Scrivia si trova in aperta campagna e permette di rivivere le sensazioni del passato, specialmente attorno alla vecchia muraglia.
All'interno della struttura di questa Chiesa si possono ammirare dei magnifici dipinti che risalgono al XV secolo, alcuni dei quali vengono attribuiti al famoso pittore tortonese Franceschino da Baxilio.
Un altro luogo che dovrete guardare dentro l'abbazia riguarda la sala capitolare, che rappresenta davvero un gioiello dell'architettura di quell'epoca.

Continua la lettura
58

Le guide

All'interno dell'Abbazia di Rivalta Scrivia potrete trovare anche delle guide molto interessanti, dove viene raccontata l'intera storia di questa Chiesa. Esse vengono consegnate direttamente dal gruppo che vi segue.
Inoltre, il paesaggio circostante questo monumento di culto immerso nel verde e il torrente Scrivia presente nelle vicinanze consentiranno di compiere una meravigliosa escursione.

68

I periodi per visitarla

Il periodo maggiormente suggerito per visitare questo luogo di culto è indubbiamente la primavera, durante la quale si verificano due cose.
Le mura spesse e antiche mantengono una temperatura interna davvero fresca e gradevole. Riceverete l'accompagnamento da un gruppo. Negli ultimi anni, esso si impegna nel mantenere bene l'Abbazia di Rivalta Scrivia e nell'organizzare visite guidate.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se adorate la storia delle Abbazie medievali, essa rappresenta una gita che non dovrete assolutamente perdere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Westminster Abbey a Londra

Londra offre moltissime attrattive storiche e culturali ai turisti che percorrono le sue strade, tra queste vi è senza dubbio l'Abbazia di Westminster.  Fondata nel 960 d. C. Come monastero benedettino, l'Abbazia gotica viene costruita tra il 1045 e...
Europa

Come visitare L'Abbadia Di Fiastra

L'Abbazia Cistercense S. Maria di Chiaravalle di Fiastra è un gioiello architettonico del XII secolo in provincia di Macerata, nelle Marche. Creato dai monaci e tuttora da essi gestito, è un luogo di meditazione e di preghiera, di pace e tranquillità...
Europa

Come visitare Mont Saint Michel

Situato lungo la costa settentrionale francese, al confine tra Normandia e Bretagna, Mont Saint Michel appare come un prodigio dalle acque di una baia. La cittadina è innalzata su un minuscolo isolotto roccioso ed è formata da un'incredibile giustapposizione...
Europa

Come visitare Soissons

Soissons è una bellissima cittadina della Francia che conta circa tremila abitanti. È situata nel dipartimento dell'Aisne, nella regione della Piccardia. Si tratta di un luogo davvero magico molto e incantevole, dove si può respirare l'aria di tempi...
Europa

Come visitare Manoppello

L'Italia è un paese ricco di posti che racchiudono arte, cultura e storia. Uno di questi è Manoppello. Manoppello è un piccolo paesino in provincia di Pescara. Non è molto esteso, il che ti permetterà di visitarlo tutto anche in un solo giorno. Anche...
Europa

Come visitare Bad Hersfeld In Germania

La Germania è uno Stato interessante per cultura, storia, società e tradizioni. Ha tanti luoghi ricchi di fascino da visitare come Berlino, Colonia ed Amburgo. Tuttavia alcune località, piccole città o paesini, magari poco conosciuti, meritano una...
Europa

Come e cosa visitare a Cassino

Cassino è la seconda città della provincia di Frosinone per numero di abitanti. Un centro in piena Ciociaria dal grande fascino, sia storico e che religioso. La cittadina è infatti considerata da secoli come la terra di San Benedetto ed è assurta...
Europa

Come visitare la Normandia in 7 giorni

La Normandia, regione situata nel nord-ovest della Francia, è un luogo che sta vivendo un vero e proprio boom del turismo, merito dei suoi paesaggi mozzafiato e della sua storia. Il meteo instabile, le spiagge sull'Oceano Atlantico le cattedrali gotiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.