Come fare se il bambino soffre di mal d'auto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il mal d'auto, al pari del mal di mare o quello da aereo, è un disturbo parecchio frequente che rischia di rendere pesante qualsiasi tipo di spostamento, anche di breve distanza. La maggior parte dei bambini non ne è immune, anzi, possono cominciare a soffrirne sin dal primo anno di età, talvolta anche in maniera piuttosto violenta, al punto tale da condizionare gli spostamenti di tutta la famiglia. Nella guida che segue, vedremo insieme, in pochi passi, come riconoscere i sintomi del mal d'auto e come fare se il bambino ne soffre, seguendo alcuni piccoli accorgimenti.

25

Come riconoscere il mal d'auto

Le oscillazioni e i movimenti sussultori causati dalla strada e dalla vettura, tendono a produrre nel bambino un senso di malessere generale e diffuso: il disagio può andare dal pallore alla sudorazione eccessiva e inusuale, fino a giungere alla nausea e al vomito. A questo bisogna aggiungere che spesso i bambini, soprattutto quelli più piccoli, non sono in grado di descrivere tali sintomi agli adulti, con la conseguenza che l'attacco di vomito tende a cogliere la famiglia di sorpresa.

35

Prestare attenzione a piccoli accorgimenti

La prima cosa da fare per evitare che il bambino soffra di mal d'auto è evitare di mettersi in viaggio subito dopo un pasto (aspettate circa due ore) oppure dopo che il bambino ha assunto troppi liquidi, in particolare quelli troppo zuccherini, come bevande gassate piuttosto che succhi di frutta. Il bambino, inoltre, una volta che è salito nella vettura, deve trovare la posizione più comoda, magari reclinata o leggermente distesa, in modo che sia rilassato durante tutto il viaggio; qualora doveste accorgervi che il piccolo si è addormentato, non disturbatelo ma lasciatelo riposare senza preoccuparvi eccessivamente degli orari dei pasti. Se invece dovesse restare sveglio durante tutto il tragitto, ricordatevi di dargli qualche giochino che possa distrarlo dalla strada, dalle sue asperità e dal viaggio. Limitate, infine, la presenza di odori troppo intensi all'interno dell'abitacolo dell'automobile, arieggiandolo frequentemente: benzina e profumi, per esempio, sono particolarmente fastidiosi per i soggetti predisposti al mal d'auto.

Continua la lettura
45

Chiedere aiuto alla pediatra

Se il mal d'auto è talmente frequente da manifestarsi con copiosi episodi di vomito anche durante i comuni percorsi urbani consultate il pediatra: saprà consigliarvi un prodotto contro i malesseri, che, generalmente, va assunto un'ora prima di mettersi in viaggio e riuscirà a tranquillizzare, momentaneamente, i sintomi del mal d'auto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi sempre che anche una guida brusca ha le sue conseguenze sul malessere del vostro bambino; cercate di mantenere un'andatura dolce e costante, evitando continue frenate e accelerazioni.
  • Portate sempre in automobile un sacchetto di carta, da dare al bambino qualora non si sentisse bene e non aveste a disposizione cigli stradali dove fermarvi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come prevenire e combattere i sintomi del mal di viaggio

Non importa se in auto, in aereo, con la nave o con il treno,  molte persone vivono in uno stato di ansia quei momenti che precedono la partenza; ansia legata alla paura di affrontare la nausea, le vertigini, i sudori, la spossatezza generale, tutti...
Consigli di Viaggio

Come affrontare il primo viaggio in aereo

L'aereo è certamente il mezzo di trasporto attualmente più all'avanguardia. Consente infatti di coprire lunghe distanze consentendoci di arrivare in poche ore da un capo all'altro del mondo. Al giorno d'oggi inoltre i costi dei biglietti si è notevolmente...
Consigli di Viaggio

Come viaggiare se affetti da chinetosi

La chinetosi (o cinetosi) è un disturbo molto antipatico, talvolta anche particolarmente invalidante, che alcune persone provano soprattutto durante i viaggi con mezzi di trasporto come ad esempio automobile, nave, aereo, pullman, etc. I sintomi con...
Consigli di Viaggio

Consigli per le vacanze con il gatto

Se soffrite troppo di nostalgia bisogna organizzare le vacanze con il gatto, tenendo conto delle sue necessità e del fatto che è essenzialmente un animale abitudinario. Proprio per questo bisogna cercare di non farlo soffrire troppo durante il viaggio....
Consigli di Viaggio

Come affrontare il mal di viaggio con i rimedi naturali

È tempo di vacanze: mare, montagna, lago, campeggio e chi più ne ha più ne metta! Andare in vacanza è sempre eccitante: è un viaggio pieno di fantasia e speranze di relax completo o di escursioni avventurose. Spesso, però, i posti e le case vacanze...
Consigli di Viaggio

Raccomandazioni per viaggiare ad alta quota

Viaggiare che passione! Che sia al mare o in montagna l'idea di intraprendere una vacanza allieta proprio tutti. Se si va al mare o su un lago o una città d'arte, salutisticamente non occorrono grandi osservazioni, diverso è il discorso se il viaggio...
Consigli di Viaggio

Come liberarci dalle orecchie tappate dopo un volo

Sia per lavoro che per vacanza, può capitare di prendere un aeroplano per coprire una lunga distanza. L'aereo risulta essere un mezzo di trasporto estremamente pratico e veloce, soprattutto per chi deve percorrere molti chilometri. Nonostante tutto questo,...
Europa

Irlanda: i migliori itinerari per il trekking

L'Irlanda è uno dei paesi più suggestivi e intriganti da visitare per le sue numerose attrattive e la bellissima natura che la pervade. Per poter apprezzare al meglio questa terra, esplorando ogni angolo di paradiso fatto di colline, scogliere e paesaggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.