Come fare un'escursione alle torri del Vajolet in Trentino Alto Adige

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per gli amanti della montagna, in Italia ci sono moltissimi luoghi da poter scegliere per un'escursione. Una delle mete più ambite si trova in Trentino Alto Adige: si tratta delle Torri del Vajolet. Le torri del Vajolet sono chiamate in questo modo perché in effetti ricordano un po' delle torri; sono picchi rocciosi, sette in tutto, che si ergono all'interno della catena delle Dolomiti. Ogni Torre ha un nome: Piaz, Delago, Stabeler, Winkler, Nord, Principale ed Est. Le più frequentate dagli escursionisti sono le Torri Delago, Stabeler e Winkler, che offrono i percorsi rocciosi migliori. Ecco qualche suggerimento su come fare un'escursione alle Torri del Vajolet.

25

Raggiungere la località delle Torri del Vajolet è molto semplice. Da Trento, si imbocca in automobile la statale verso Bolzano passando per Lavis, San Michele all'Adige, Salorno, Ergna e Montagna. Si giunge quindi in Val di Fiemme, e successivamente in Val di Fassa, che ne è la naturale prosecuzione. Da Castello di Fiemme si procede poi verso Predazzo, seguendo la statale 48 fino a Pera di Fassa. In questo modo si giunge alla Valle di Vajolet; da questo momento in poi è bene lasciare l'automobile in uno dei parcheggi autorizzati e si può cominciare la salita a piedi. Il punto di partenza da cui di solito cominciano le escursioni sulle Torri è il Rifugio Vajolet, dove è possibile alloggiare.

35

I punti di partenza per fare escursioni tra le Torri del Vajolet possono però anche essere altri, come ad esempio il Rofugio Gardeccia o il Rifugio Preuss. Il consiglio è di studiare attentamente i percorsi più interessanti per la propria preparazione fisica, e per i propri gusti, scegliendo di conseguenza il luogo migliore in cui alloggiare e da cui partire per le escursioni. Gli itinerari possibili sono infatti molto numerosi, ognuno con un diverso livello di difficoltà. Alcuni prevedono anche la scalata di pareti rocciose, quindi richiedono un equipaggiamento adeguato.

Continua la lettura
45

Il periodo consigliato per le escursioni è sempre quello estivo, nei mesi compresi tra giugno e settembre, Per molti escursionisti è proprio settembre però il mese migliore in assoluto per esplorare le Torri del Vajolet, poiché c'è meno affollamento e il clima, in genere, è molto gradevole. Alcuni dei percorsi consigliati sono, ad esempio, quello che va dal Rifugio Vajolet al Rifugio Roda di Vael, che è medio-facile, o quello che parte dal Catinaccio e giunge alla via ferrata passando per il Passo Santner, che prevede l'attraversamento di un canalone ghiacciato se affrontato in primavera.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pianificate in anticipo il vostro viaggio
  • Procuratevi tutta l'attrezzatura necessaria
  • Prenotate per tempo le strutture
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la Vallunga in Alto Adige

La Vallunga, che si trova in Alto Adige, in particolare nella Val Gardena, è in grado di offrire un panorama davvero mozzafiato, una forte sensazione di pace e una completa tranquillità, immersi nella natura. Si tratta del luogo ideale per fare un'escursione...
Europa

Come fare un'escursione alle Tre Cime di Lavaredo

Se vogliamo effettuare un'escursione in alta montagna, ammirando paesaggi di rara bellezza, la meta indicata sono sicuramente le tre cime di Lavaredo. Da sempre simbolo della Val Pusteria e di conseguenza delle Dolomiti, queste tre cime, oltre ad attirare...
Europa

Come organizzare un'escursione alla Gola di Samaria

Una delle migliori esperienze che può arricchire il bagaglio di un viaggiatore è quella di visitare la gola di Samaria, che si trova nell'isola di Creta, in Grecia. In questa guida vi verranno date delle informazioni sul come organizzare un'escursione...
Europa

Come visitare le Dolomiti, da passo Nigra a Malga Hanicker

Meta ideale d'inverno come d'estate, le Dolomiti offrono scorci, paesaggi e cime di straordinaria bellezza, tutte da visitare. Le Torri del Vajolet, sei imponenti guglie calcaree si stagliano nel bel mezzo del gruppo del Catinaccio. I loro versanti si...
Europa

Come visitare il lago di Caldonazzo in Trentino

Caldonazzo è un paese trentino di poco più di 3.000 abitanti sede del lago omonimo. Quest'ultimo è meta di un incessante flusso turistico durante tutti i mesi dell'anno: tanto in inverno grazie ai limitrofi mercatini di natale quanto in estate in virtù...
Europa

Come fare un'escursione all'Alpe Campo di Alagna Valsesia

Tra tutto il patrimonio alpino della nostra bella nazione spicca l'Alpe Campo di Alagna Valsesia, ovvero uno dei luoghi più suggestivi per ammirare il Monte Rosa nel suo splendore. Ricca infatti di patri, natura e un bellissimo laghetto è davvero un...
Europa

Come e perché visitare la Marmolada

La Marmolada, nota anche come "la regina delle Dolomiti", è un gruppo montuoso delle Alpi e si trova tra il Veneto nella provincia di Belluno e il Trentino Alto Adige nella provincia di Trento. Esso è il gruppo più alto delle Dolomiti. Nella seguente...
Europa

Come visitare la Val Travignolo nella Val di Fiemme

All'interno di questo articolo, spiegherò come visitare la Valle Travignolo nella Val di Fiemme, in Trentino-Alto Adige. Questa zona ha una notevole importanza soprattutto in relazione al turismo, poiché è molto frequentata dai visitatori del Trentino-Alto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.