Come Fare Una Gita In Barca Sul Bosforo A Istanbul

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Una delle esperienze di vacanza più indimenticabili durante un soggiorno a Istanbul è sicuramente navigare sul Bosforo (Bogaziçi); una gita sul Bosforo rappresenta una delle attrazioni più colorate e vivaci dell' atmosfera di Istanbul. Salite a bordo del vostro traghetto e gustatevi il collegamento tra l'Europa e l'Asia. Dalla vostra barca da crociera, sarà possibile ammirare i luoghi storici che costeggiano le rive del Bosforo: le moschee, il ponte su cui sorge l'imponente fortezza Rumelihisar, i palazzi delle élite ottomano del 19° secolo e i palazzi di pan di zenzero costruzioni fantasiose del Sultano. La Fortezza Rumelihisar venne costruita dal sultano Mehmet, che nel 1452 divenne il conquistatore del punto più stretto del Bosforo, al fine di isolare la città da Istanbul, prima della sua invasione nel 1453. Il Sadberk Hanim Museum è una collezione d'arte originariamente raccolta da un funzionario armeno. Il museo è circondato da due incantevoli ville in legno del 19° secolo. Il museo è stato recentemente ampliato e include una nuova collezione di reperti archeologici, tra cui statue antiche, manufatti, vestiti e gioielli. Ecco come fare una gita in barca sul Bosforo a Istanbul.

24

Una delle cose da ammirare è il famoso guado del bue. Il Bosforo è un canale molto stretto e lungo circa 30 km, il quale unisce il Mar di Marmara con il Mar Nero. Di fatto forma una barriera naturale tra i territori dell'Europa e dell'Asia. Il termine Bosforo significa proprio "guado del bue" e questo nome deriva dal mito greco di lo. La giovane Io, perseguitata da Era, la moglie di Zeus, fu trasformata dal dio in una giovenca e con tale forma riuscì a fuggire attraverso lo stretto. Oggi il Bosforo viene attraversato da ben due viadotti.

34

I felici approdi. Il modo sicuramente più economico per ammirare il Bosforo è prendere un traghetto che parte tutti i giorni dal molo di Eminönü, che si trova vicino al ponte di Galata. Durante questo tragitto con il traghetto ci sono varie fermate. La prima fermata è a Kanlica che è famosa per il suo yogurt, che viene servito con la marmellata, lo zucchero o il miele proprio nella piazza dietro al molo. Poi viene Yeniköy che ha splendide ville sul lungomare in pieno stile art nouveau.

Continua la lettura
44

Prima di ritornare a Istanbul questo traghetto ormeggerà per circa tre ore nella località di Anadolu Kavagi: questo vi darà la possibilità e il tempo di riuscire a salire sulla collina fino ad arrivare al castello genovese o di pranzare in uno dei ristoranti sul lungomare. Se poi ritornate con l'ultima corsa del traghetto vi aspetta un bellissimo premio: un affascinante tramonto da ammirare incantati mentre vi avvicinate piano piano alla città di Istanbul.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Istanbul: la vita notturna

Viaggiare è certamente una delle attivita' più belle e divertenti che si possano fare. Viaggiare infatti ci consente di conoscere nuovi luoghi e ampliare i nostri contatti, e di conseguenza anche la nostra cultura. Ci sono molti luoghi bellissimi e...
Europa

Come raggiungere Istanbul

Istanbul, Bisanzio, Costantinopoli: comunque vogliate chiamarla, questa è una città che ha sempre stimolato l'immaginazione. In passato capitale di due grandi imperi, si stende ai lati del Bosforo come un ponte tra due continenti: l'Europa da una parte...
Europa

10 cose da sapere su Istanbul e la Turchia

Istanbul e tutta la Turchia sono alcuni dei luoghi più belli da visitare che ci sono al mondo, ricchi di fascino e di storia che non smettono mai di incuriosire e attirare non solo storici e archeologi ma anche turisti neofiti del luogo per le grandi...
Europa

Come visitare Istanbul in un giorno

Istanbul, ex Costantinopoli, è il principale centro industriale, finanziario come culturale della Turchia. Le attrattive principali si concentrano tutte nella penisola di Sultanahmet, con straordinari monumenti, castelli, chiese, moschee, palazzi e musei...
Europa

Come visitare Il Palazzo Di Topkapi A Istanbul

Cuore dell'Impero ottomano per quasi 400 anni, il palazzo di Topkapi (Topkapi Sarayi) oggi ospita un museo con vaste collezioni di porcellana imperiale, gioielli, costumi e armi. Per capire come visitare il Palazzo di Topkaki a Istanbul si può partire...
Europa

Dieci cose da fare a Istanbul

Oggi con questa semplice guida vi descriverò dieci cose da fare a Istanbul! Concedersi una visita in un Hamam di Istanbul è un’esperienza assolutamente da non perdere. Cagaloglu e Cemberlitas sono i due hammam principali della città: pur essendo...
Europa

Come visitare il Museo del Mosaico ad Istanbul

Il Museo del Mosaico di Istanbul ospita dei meravigliosi mosaici d'epoca antica in ottimo stato di conservazione. Un tempo nominato "Grande Palazzo degli imperatori bizantini", il complesso custodiva decine di reperti del V e VI secolo. Gli archeologi...
Europa

Come visitare il museo di arte turca e islamica a Istanbul

Istanbul è una città ricca di suggestioni, di storie e di luoghi imperdibili da visitare. Per poterne capire le origini e l'identità bisogna però scegliere i luoghi giusti da esplorare. La città è, già di per sé, un vero e proprio manifesto di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.