Come fare una piazzola di atterraggio in caso di emergenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Durante il volo in elicottero, può capitare per diversi motivi di dover effettuare un atterraggio di emergenza per salvaguardare la vita di tutti i passeggeri a bordo. Spesso, però, quando ci si trova in zone montuose, questo tipo di atterraggio diventa molto complicato a causa nella non linearità del suolo; in tal caso, quindi, è un necessario contattare qualcuno sulla terraferma per far preparare una piazzola di atterraggio in modo che questa operazione possa avvenire in totale sicurezza. Vediamo allora, attraverso i pazzi della seguente guida, come fare una piazzola di atterraggio in caso di emergenza.

24

Innanzitutto, l'elicottero ha bisogno di uno spazio libero ed ampio per poter atterrare, poiché ha bisogno di un sentiero di avvicinamento e di un decollo libero. In particolare, l'ambiente deve essere favorevole, ovvero è importante che il mezzo di salvataggio sia palesemente contro il vento dominante. Il terreno richiede una superficie pianeggiante e sgombro di almeno 26 metri di diametro, con una fascia di 5 metri tutt'attorno; questa, inoltre, deve essere sgombra a sua volta per un'altezza totale di 60 cm. In caso quest'area non ci fosse, il pendio non deve essere superiore a 7° di inclinazione. La piattaforme deve essere libera da qualsiasi materiale svolazzante, per cui bisogna rimuovere foglie, sassi, tronchi e tutti gli altri materiali che potrebbero rappresentare una minaccia per l'aeromobile.

34

Successivamente, bisogna contrassegnare il punto di atterraggio con una "H", disegnata con sassi affiorati dal terreno, con vestiti ancorati a dovere o teli di segnalazione, in caso ce ne sia la disponibilità. In caso ci sia la presenza di neve, è necessario calpestarla, in modo da prevenire i turbini. Invece, nelle zone asciutte, c'è necessità di innaffiare il terreno, per evitare che si alzi troppa polvere. Qualora nelle vicinanze della nostra area ci sia un'altura, un costone o un qualsiasi rialzo, le operazioni come l'avvicinamento o il decollo risulterebbero semplificate.

Continua la lettura
44

Nel caso in cui ci si trovi in prossimità di una montagna, è consigliabile scegliere un punto che offra la massima portata nel punto in cui l'elicottero dovrà atterrare. La neve può rappresentare un ostacolo, poiché c' è il rischio che si appiccichi all'elicottero e, conseguenzialmente, ostacolarne il decollo. Data la possibile problematica, bisogna batterla il più possibile nel punto di atterraggio. Non bisogna cercare minimamente di disboscare un punto di atterraggio, poiché ciò, oltre a essere la causa disagi a livello ambientali, rappresenta anche un gran dispendio di energie e di tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

5 cose da non fare quando si viaggia in aereo

I viaggi in aereo sono ormai diventati consuetudine per molti di noi. Oltre a permetterci di raggiungere moltissime destinazioni in tempi brevissimi, l'aereo ci consente anche di vivere qualche ora di completo relax. A meno che non ci troviamo accanto...
Consigli di Viaggio

Come superare la paura di volare

Nausea, tachicardia, difficoltà respiratorie e sudore freddo: se questi spiacevoli sintomi si presentano in concomitanza di un vostro imminente viaggio in aereo potreste soffrire di aerofobia, o paura di volare. Siete in buona compagnia: come voi ne...
Consigli di Viaggio

Come denunciare lo smarrimento del passaporto

Nel caso in cui il passaporto viene smarrito, rubato o le pagine sono esaurite, non sarà possibile rilasciare un duplicato e, il cittadino dovrà necessariamente richiedere un nuovo passaporto. Sono troppi purtroppo i viaggiatori che hanno dovuto fare...
Consigli di Viaggio

Vacanze per famiglie numerose: consigli utili per organizzarle

Le vacanze sono da sempre un'occasione di scoprire il mondo, fare esperienze nuove che ci rimangono nel cuore per tutta la vita e, per i bambini, momenti di crescita importante. Se la famiglia è numerosa, non sempre è facile organizzarle e trovare...
Consigli di Viaggio

5 consigli per organizzare un viaggio in camper

Viaggiare in camper rappresenta una soluzione ottimale per spostarsi con la famiglia o con degli amici, coprendo lunghe distanze, dividendo le spese e tagliando i costi del pernottamento. Che il camper sia noleggiato per l'occasione o che abbiate fatto...
Consigli di Viaggio

Come dormire in macchina durante un lungo viaggio

Dormire in macchina durante un lungo viaggio può essere una necessità di chi, dopo ore di autostrada e code ai caselli avverte la necessità di riposarsi, ma può anche essere considerata un'alternativa low-cost ad alberghi e bed and breakfast.Vediamo...
Consigli di Viaggio

Come organizzare una vacanza in campeggio low cost

Le vacanze in campeggio solitamente simboleggiano un tranquillo momento, all'insegna di libertà e relax, per tutta la famiglia. In campeggio possiamo passare tanto tempo all'aria aperta ad un prezzo molto ragionevole. Esso, ovviamente, non è un posto...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere e visitare il santuario di Santa Rosalia a Palermo

In ogni città, paese, comune d'Italia, perfino in ogni piccola frazione vi è un Santo Patrono, a cui sono state dedicate le Chiese ed a cui si rivolgono i fedeli, soprattutto nei momenti più difficili della loro esistenza per aiuti e preghiere. Ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.