Come farsi rimborsare il biglietto in caso di ritardo del treno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Questa guida è utile per chi vuole farsi rimborsare un biglietto ferroviario in caso di ritardo del treno. Spesso accade che, a causa di svariati motivi che vanno dagli scioperi, al maltempo ai problemi sulla linea ferroviaria, i treni subiscano dei ritardi che creano non pochi disagi. Qualora vi capitasse, sappiate che potete richiedere fino al 100 % del valore del biglietto come rimborso per i ritardi subiti. Qui vi spieghiamo come.

25

Occorrente

  • Biglietto Ferroviario
  • Modulo di richiesta rimborso
35

Per prima cosa, sappiate che i rimborsi sono previsti per treni che viaggiano con almeno 60 minuti di ritardo (in partenza, durante il viaggio o in arrivo) e pertanto vi consigliamo di verificare orario di partenza e arrivo indicati sul vostro biglietto. Se il ritardo avviene alla partenza potete scegliere di richiedere il rimborso integrale del biglietto oppure di richiedere un titolo di viaggio in sostituzione al vostro per continuare il vostro viaggio verso la destinazione finale. Se i treni vengono soppressi è possibile richiedere il rimborso anche se il biglietto è già stato convalidato. Se il ritardo invece avviene all'arrivo, e quindi nel caso decidiate di continuare il viaggio nonostante la previsione di ritardo, potete richiedere un rimborso del 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra i 60 minuti ed i 119 minuti, mentre il rimborso del 50% del prezzo del biglietto può essere richiesto in caso il ritardo sia di almeno 120 minuti.

45

Attenzione però! Ci sono delle limitazioni di cui tener conto quando si effettuano queste richieste. Innanzitutto, le indennità per ritardo all'arrivo sono previste solo se viaggiate con treni AV Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, IC, ICN ed Espressi, treni Italia - Svizzera o Eurocity o Euronight per il percorso nazionale. Inoltre non si ha diritto al rimborso se prima dell'acquisto si era informati del ritardo, se il ritardo all'arrivo proseguendo il viaggio su servizio diverso è inferiore a 60 minuti oppure se si viaggia con biglietti gratuiti o il cui valore è pari a 4 euro (o inferiore) per persona.

Continua la lettura
55

E quindi come fare per inoltrare la vostra richiesta? Qualora abbiate utilizzato treni nazionali, trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio potete contattare direttamente Trenitalia attraverso i loro canali (biglietterie, call center, sito web, agenzie di viaggio..) e richiedere il rimborso (o in alternativa il bonus) entro 12 mesi da tale data. In caso di utilizzo di treni regionali, la richiesta deve essere inoltrata tramite il modulo reperibile presso le biglietterie o sul sito Trenitalia, entro e non oltre 30 giorni dalla data del viaggio. Il modulo va inoltrato alla Direzione Regionale competente per la destinazione del viaggio. Alcune tipologie di biglietto sono escluse e pertanto è sempre consigliabile verificare le Condizioni Generali di Trasporto Trenitalia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come chiedere il rimborso del biglietto del treno

Se tra le nostre opzioni di viaggio scegliamo il treno o ci apprestiamo a farlo per la prossima vacanza estiva, è importante sapere che c'è la possibilità di chiedere il rimborso in diversi casi. In riferimento a ciò ecco una guida con alcuni consigli...
Consigli di Viaggio

Come chiedere online il rimborso del biglietto del treno

Qualche giorno fa hai prenotato il tuo biglietto del treno. All'ultimo momento però sopraggiunge un contrattempo che ti impedisce di partire. Come fare ora? Si può risolvere in qualche modo il problema online? Fortunatamente, in queste situazioni Trenitalia...
Consigli di Viaggio

Come cambiare un biglietto del treno

Può capitare di pianificare un viaggio in treno con largo anticipo, e può succedere che, sfortunatamente, la tanto accurata pianificazione risulti vana a causa di un imprevisto che vi costringe ad annullare o rimandare la partenza. A questo punto la...
Consigli di Viaggio

Come prenotare online un biglietto del treno

Negli ultimi anni tutta la popolazione globale viaggia molto di più. Sia per via della globalizzazione che per i nuovi mezzi di trasporto rapidi e più sicuri, il numero infatti dei viaggi è notevolmente aumentato. Il tutto è reso ancor più palese...
Consigli di Viaggio

Come acquistare online il biglietto del treno

Il treno resta tutt'oggi uno dei mezzi di trasporto più utilizzati in Italia, sia dai pendolari che necessitano di spostarsi per lavoro o studio, sia per chi viaggia sporadicamente per divertimento. Oggigiorno è possibile acquistare i biglietti direttamente...
Consigli di Viaggio

Come acquistare il biglietto del treno con postoclick

Da qualche anno a questa parte, il mondo di internet sta assumendo un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana. Attraverso il web, infatti, è possibile effettuare numerose operazioni restando comodamente seduti sulla poltrona di casa propria....
Consigli di Viaggio

Come farsi rimborsare le spese mediche effettuate all'estero

Può capitare trovandovi all'estero, che siate costretti a ricorrere ad una prestazione medica oppure semplicemente ad acquistare dei farmaci. Situazione non certo auspicabile, ma se ciò dovesse accadere, è utile sapere che le spese effettuate possono...
Consigli di Viaggio

Come ottenere un rimborso di un biglietto Trenitalia

Ci sono due casi in cui è possibile ottenere un rimborso del biglietto Trenitalia, seppure parziale. Nel primo caso si può chiedere il rimborso, quando previsto dalle condizioni d'acquisto, in caso di impossibilità di effettuare il viaggio, il secondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.