Come farsi rimborsare le spese mediche effettuate all'estero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Può capitare trovandovi all'estero, che siate costretti a ricorrere ad una prestazione medica oppure semplicemente ad acquistare dei farmaci. Situazione non certo auspicabile, ma se ciò dovesse accadere, è utile sapere che le spese effettuate possono essere parzialmente rimborsate. Questo vale anche per chi risiede in città di confine e che spesso preferisce rivolgersi al servizio sanitario estero. Ecco una breve guida che vi spiega quali sono i benefici fiscali previsti in Italia e come fare per ottenerli.

24

In base alla normativa attualmente vigente, l'Agenzia delle entrate ci informa testualmente che 'Le spese mediche sostenute all’estero sono soggette allo stesso regime di quelle analoghe sostenute in Italia'. Questa è una buona notizia. Ma non è tutto. Se vi trovate in un paese della comunità europea, la semplice esibizione della tessera sanitaria dà diritto alla prestazione medica tramite pagamento del ticket. Prima di partire, quindi, è buona norma inserirla tra i documenti di viaggio. Fatelo anche se la vostra destinazione è un paese extra-europeo. Su di essa, infatti, è riportato il vostro codice fiscale, necessario, come vediamo più avanti, per ottenere il riconoscimento del rimborso.

34

E vediamo la documentazione da produrre. Per ottenere gli sgravi fiscali delle spese mediche fatte all'estero è necessario conservare le ricevute e gli scontrini attestanti gli avvenuti pagamenti. Su di essi deve comparire il vostro codice fiscale. Lo stato italiano infine non riconosce alcuno sgravio per le spese di trasporto e soggiorno, anche se finalizzate alla prestazione medica. Fate attenzione alla lingua in cui vengono scritte le ricevute, perché se la documentazione è in lingua originale è obbligatorio produrre una traduzione italiana. Se la lingua originale è l'inglese, il francese, il tedesco o lo spagnolo è sufficiente la traduzione certificata dal contribuente. Al contrario è necessaria una traduzione giurata.

Continua la lettura
44

Riassumendo. Quando viaggiate portate sempre con voi la tessera sanitaria. Lo stato italiano tratta con le stesse modalità le spese mediche sostenute all'estero e quelle sostenute in italia. La documentazione delle spese mediche estere deve essere corredata della traduzione in lingua italiana. Per evitare ulteriori fastidi cercate di farvela scrivere in inglese, in tal modo non serve la traduzione giurata. Le spese di soggiorno e trasporto non vengono considerate tra le spese mediche accessorie. Per quest'ultime, quindi potete scegliere di sottoscrivere una polizza di assicurazione privata. La valutazione dell'effettiva convenienza ovviamente spetta a voi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come fare in caso di cure all'estero

Se avete la necessità di recarvi all'estero per motivi di piacere o di studio è sempre bene essere preparati ai casi di emergenza. Infatti, è possibile che durante una vacanza o un breve soggiorno si abbia necessità di cure mediche. In questo caso...
Africa

I documenti per un viaggio in Algeria

L'Algeria è diventato il più grande Stato situato all'interno del continente africano, da quando il Sudan si è diviso tra nord e sud. Un posto bellissimo, la meta ideale per fare un viaggio ed assaporare le meraviglie e le tradizioni di questo Paese...
Oceania

Come organizzare un tour in Australia

L'australia è uno splendido stato, ricco di storia e di cultura. Infatti l'Australia anticamente era abitata dagli aborigeni, e solo successivamente è diventata una colonia della Gran Bretagna, che utilizzava queste terre per mandarci i suoi malfattori...
Consigli di Viaggio

Come farsi rimborsare il biglietto in caso di ritardo del treno

Questa guida è utile per chi vuole farsi rimborsare un biglietto ferroviario in caso di ritardo del treno. Spesso accade che, a causa di svariati motivi che vanno dagli scioperi, al maltempo ai problemi sulla linea ferroviaria, i treni subiscano dei...
Asia

Come e dove fare Ayurveda in Kerala

Forse, seguendo l'esempio di personaggi famosi come Madonna, anche tu ti sei prima incuriosito e poi accostato fiduciosamente al sistema olistico di guarigione Ayurveda. Non sono semplici cure mediche: la questione ruota intorno allo stile di vita che...
America del Nord e Centrale

Come organizzare una vacanza a Cuba

Adagiata nel Mar dei Caraibi, tra l'Oceano Atlantico ed il Golfo del Messico, Cuba è la più grande isola caraibica. La sua storia, le sue tradizioni, il fascino delle sue città coloniali, le sue splendide spiagge, le montagne dalla lussureggiante...
America del Nord e Centrale

10 consigli per un viaggio in Canada

Canada, terra di spazi sconfinati, natura selvaggia, grandi città cosmopolite, è la meta ideale per chi ama i viaggi di scoperta piuttosto che le vacanze di puro relax. In Canada avrete infatti l’opportunità di visitare riserve naturali spettacolari,...
Europa

Portogallo: consigli di viaggio per il Portogallo

Il Portogallo è una nazione che fa parte dell'Unione Europea. Questa splendida terra in questi ultimi anni, ha visto un notevole sviluppo sociale e soprattutto turistico. Eventi straordinari che ne hanno messo in luce i suoi punti favorevoli, sono stati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.