Come Manovrare Correttamente Una Gondola

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Venezia è una bellissima cittadina situata in Veneto (regione a nord dell'italia), la sua caratteristica principale che la rende famosa in tutto il mondo, è che sorge su una laguna; le abitazioni, i negozi, le strade e i viadotti sono costruiti per l'appunto sull'acqua. Un mezzo di trasporto unico nel suo genere che serve per accompagnare i turisti e i cittadini è proprio la gondola. Le gondole sono delle piccole imbarcazioni in legno, che vengono guidate dai gondolieri attraverso dei remi, sono lunghe e strette e bombate leggermente sui fianchi (il colore può variare in base ai gusti del proprietario, non c'è un colore standard che le gondole debbano avere). Grazie alle gondole è possibile ammirare la bellezza di Venezia, ecco dunque come manovrare correttamente una gondola. Una gondola si costituisce di 280 pezzi, la sua conduzione comporta un insieme di tecnica ed esperienza. Queste caratteristiche unite al lavoro di gambe, bacino e polso, all'applicazione di alcune regole basilari di fisica, rendono la manovra effettuata dal gondoliere sicura.

24

La gondola è un'imbarcazione unica nel suo genere. Il lato sinistro risulta più largo di quello destro di circa 20 centimetri. Per questo motivo naviga inclinata su un fianco, dando quasi l'impressione di doversi ribaltare da un momento all'altro. I suoi componenti principali sono il remo e la forcola, ossia il sostegno per il remo. Essa assume posizioni diverse a seconda della manovra da effettuare. Il gondoliere deve essere in grado di manovrare il mezzo di trasporto applicando stile e forza fisica.

34

Il gondoliere si posiziona a poppa. Da questa zona dell'imbarcazione riesce a compiere tutte le manovre per spostare la gondola. Per la partenza bisogna fare leva sulla base della forcola ed imprimere rapidi movimenti di andata e ritorno al remo. Quest'ultimo, immerso in acqua, funge da propulsore. La gondola non è dotata di freni veri e propri, per cui per fermarsi bisogna tenere il remo immerso di taglio nell'acqua. L'intensità è diversa a seconda della frenata che si desidera ottenere.

Continua la lettura
44

Le virate a destra ed a sinistra si ottengono facendo perno sull'acqua con la punta del remo. Un bravo gondoliere è in grado anche di fare la retromarcia. Si mette il remo davanti alla forcola e ci si sposta verso poppa con movimenti circolari. L'imbarcazione in questo modo si muove all'indietro. C'è infine un'unica manovra che richiede l'ausilio di un piede. Si applica per compiere la virata in un canale molto stretto. Il gondoliere allunga una gamba e dà una spinta direzionando la gondola fuori pericolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Guida romantica per viaggiare in Europa

Quando programmiamo un nuovo viaggio per visitare posti nuovi, sicuramente per riuscirci correttamente avremo bisogno di conoscere i vari luoghi che ci piacerebbe visitare, come fare per raggiungerli, come muoversi, dove soggiornare e tutto ciò che può...
Europa

Come visitare L'Isola Di San Giorgio Maggiore A Venezia

Venezia è sicuramente una delle città italiane, nonché del mondo, che gode di maggiore turismo. I visitatori sono particolarmente attirati dalle caratteristiche uniche che solo questa città può offrire: la Laguna, i ponti, i giri in gondola, l'acqua...
Europa

Come visitare Vicenza e le ville palladiane del Veneto

Se stai organizzando una vacanza in in Veneto, allora devi sicuramente visitare Vicenza e le ville palladiane disseminate in gran parte di questa regione. L'ideale di bellezza del periodo greco e romano ha influenzato notevolmente il grande architetto...
Europa

5 curiosità da vedere a Utrecht

L'Olanda non è solo Amsterdam e tulipani. Se siete dei viaggiatori fuori dai normali canoni, allora dovrete assolutamente visitare Utrecht. Questa bellissima città si trova a soli 35 km di distanza da Amsterdam ed è facilmente raggiungibile da Rotterdam...
Europa

Come Effettuare La Spedizione Di Opere D'Arte All'Estero

Al giorno d'oggi risulta possibile eseguire delle spedizioni in tutto il mondo con una procedura davvero semplice. Dovete spedire all'estero qualche opera d'arte contemporanea con meno di 50 anni (come una scultura o un quadro)? In questo caso esistono...
Europa

Come Arrivare e Visitare Sardara: Santuario Nuragico di Santa Anastasia e dintorni

Il Campidano, la lingua di terra che attraversa la Sardegna da Cagliari estendendosi a nord-ovest, è una pianura ricca di zone storiche da visitare. Tra esse vi è la cittadina di Sardara in cui potremo trovare il Santuario Nuragico di Santa Anastasia...
Europa

Come visitare Masua in Sardegna

Masua è una bellissima località che si trova in Sardegna, Italia. Un luogo davvero favoloso che attira a se tantissimi turisti sia dall'Italia che dall'estero grazie alle spiagge bianche e cristalline e al mare limpido. Masua è anche composta da edifici...
Europa

Come visitare il Monferrato settentrionale nel Piemonte

Il Monferrato è una regione storico-geografica del Piemonte. Il suo territorio è quasi totalmente di natura collinare ed è compreso all'interno delle province di Alessandria e Asti e si estende a sud partendo dalla destra idrografica del fiume Po,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.