Come muoversi in India

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L’India è un Paese meraviglioso, pieno di bellezze da scoprire e di realtà da incontrare. Nel corso del XIX secolo questa nazione è stata oggetto della colonizzazione inglese che ha cercato di importare alcune caratteristiche occidentali, anche nel modo di spostarsi all'interno dei suoi immensi spazi. L’India è, dopo la Cina, il paese più popolato al mondo con i suoi 1,2 miliardi di abitanti che vivono per la maggior parte nei territori rurali al di fuori delle grandi città. Per riuscire a visitare davvero questa nazione, è utile imparare a orientarsi al suo interno per evitare di perdersi. Vediamo allora come muoversi in India.

24

Indian Airlines

L’India è fornita di numerosi aeroporti, presenti sia nelle metropoli maggiori sia nelle città relativamente più piccole. Questi aeroporti rendono la nazione raggiungibile da ogni parte del mondo e rendono più semplici e veloci gli spostamenti al suo interno soprattutto per lunghe percorrenze. Sono infatti presenti varie tratte nazionali tra quasi tutte le città indiane. La compagnia aerea più affidabile è sicuramente la Indian Airlines, la compagnia statale. Negli ultimi anni si è assistito alla nascita di altri operatori aerei più o meno seri che si sono potuti affermare grazie alla deregulation avvenuta nel trasporto aereo.

34

Il treno

Per spostarsi da una città all'altra, esiste un altro metodo molto caratteristico di questo paese: il treno. Le ferrovie sono un'eredità della colonizzazione inglese e sembrano essere rimaste a quell'epoca. La manutenzione della rete ferroviaria è infatti piuttosto scadente e spesso causa ritardi e problemi. Vi sono varie tipologie di treno: dai più veloci, i Rajdhani Express, ai più lenti, i Toy Trains. Per tutti è praticamente obbligatorio prenotare i posti con grande anticipo e in alcuni casi anche più di un mese prima della partenza. Questo a causa del perenne sovraffollamento che si registra su tutte le tratte.

Continua la lettura
44

Gli autobus

Per muoversi all'interno delle città si possono utilizzare gli autobus, anche questi però sempre sovraffollati e generalmente in cattive condizioni. Anche lo stato delle strade non favorisce la comodità del viaggio. Questa è comunque una esperienza che chi visita l’India non può proprio perdere. Altri mezzi di trasporto tipicamente indiani sono i risciò. Questi possono essere trainati da auto o comunque mezzi a motore e da biciclette. Si consiglia di stabilire il prezzo all'inizio del viaggio per non trovarsi poi a dover discutere con gli autisti. Lo stesso vale per i taxi, molti dei quali sprovvisti di tassametro. Altro metodo per spostarsi in città è il noleggio di una bicicletta, mezzo principe delle città indiane. Il noleggio è davvero accessibile a tutti e permette di vivere appieno la quotidianità del paese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Come arrivare a Visakhapatnam in India

Visakhapatnam (a volte chiamata "affettuosamente" Vizag) è una metropoli di oltre due milioni di abitanti (che diventano quasi cinque milioni e mezzo se si considera l'area metropolitana) facente parte della regione di Andhra Pradesh, in India. Una delle...
Asia

L'India in treno: guida e consigli

Se intendete visitare L'india in modo completo e senza stress, evitando quindi mezzi di trasporto piuttosto scomodi che percorrono strade tortuose, potete viaggiare in treno. Questa opzione vi consente di spostarvi agevolmente da una città all'altra...
Asia

Consigli per un viaggio in India

Viaggiare è considerata una delle attività più belle e divertenti che si possano fare. Oltre all'intrattenimento è ottimo anche per un buon apprendimento. Infatti è il modo migliore per avvicinarsi a nuove culture e imparare cose nuove, fare esperienze...
Asia

Come visitare i giardini di Bangalore in India

La città di Bangalore in India è conosciuta come la 'Città Giardino', oggi Città dei pub, grazie infatti alle sue vaste distese di verde e giardini lussureggianti, un tempo luogo di villeggiatura per colonizzatori inglesi, oggi, invece, è la quarta...
Asia

Come arrivare a Udaipur in India

Il Rajastan è una delle mete maggiormente suggerite a chi sta programmando un viaggio in India. La magia di questo stato così diverso dagli altri, vi conquisterà. Includete nel vostro itinerario, la "Città dei laghi" ossia la splendida Udaipur. Situata...
Asia

Cosa comprare durante una vacanza in India

Se ci piace molto viaggiare alla scoperta di posti sempre nuovi e diversi, per conoscere culture differenti dalla nostra e visitare tutte le opere presenti ne vari luoghi, sicuramente sapremo che prima di partire è fondamentale cercare alcune informazioni...
Asia

Come visitare il Gir National Park in India

Molto spesso quando dobbiamo visitare un vacanza dobbiamo prima di tutto focalizzarci sulle nostre esigenze e soprattutto sulle nostre preferenze. Se vogliamo organizzare magari una vacanza all'insegna della natura, possiamo prendere in considerazione...
Asia

10 posti da vedere in India

L'India è uno Stato che appartiene all'Asia Meridionale, e con la sua popolazione che supera abbondantemente il miliardo di persone, è la seconda Nazione al Mondo per numero di abitanti. L'economia di questo paese è a rapida crescita, e al suo interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.