Come organizzare un tour lungo la penisola sorrentina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Volete organizzare una vacanza romantica con il vostro partner o un tour vacanziero con i vostri amici per godervi con spensieratezza qualche località della penisola che non avete mai avuto il piacere di visitare, ma non volete correre il rischio di incappare in rigidi viaggi organizzati o in chiassose comitive di turisti? Niente paura, non è necessario rivolgersi a professionisti del settore per visitare le bellezze della penisola senza restare soddisfatti! Tutto ciò di cui avete bisogno è una buona guida, un po' di pazienza e tanta curiosità! Nella guida che vi proponiamo oggi vedremo passo per passo quali sono le meraviglie della penisola sorrentina, e come visitarle tutte godendoci un meraviglioso territorio che offre infinite bellezze paesaggistiche e balnerari, ma non di meno è in grado di stupirci con le sue meraviglie architettoniche e storiche, frutto di una cultura storica pregna di influenze eclettiche ma che ha saputo conservare comunque una fortissima identità territoriale e culturale, rendendo questo territorio e i suoi abitanti un esempio di accoglienza, ospitalità e bellezza.

29

Occorrente

  • Macchina fotografica
  • Scarpette comode
39

Estesa tra Salerno e Napoli, la penisola sorrentina offre uno scenario di immense meraviglie storiche e culturali: il suo cuore pulsante è Salerno, città capoluogo di provincia con attività economiche favorite dalla presenza del grande porto. Salerno ti accoglie con un grandioso Duomo normanno e il lungomare Trieste, bella passeggiata a palme con una splendida vista sul golfo e sulla costiera amalfitana.

49

Da Atrani, allontanandoti dalla costa raggiungi Ravello. Una puntatina alla chiesa di San Giovanni del toro è d'obbligo. La chiesa presenta sulla facciata tre portali gotici mentre all'interno è degno di nota il pulpito risalente al XII secolo che presenta differenti motivi e stili decorativi in affresco, maiolica e decorazioni a mosaico e a rilievo.
Ti consiglio inoltre di visitare la famosa villa Rufolo del tardo duecento: la costruzione, in stile arabo-siculo, è arricchita da ampi e splendidi giardini dove resterai affascinato dalla numerosa varietà di piante molte delle quali esotiche.

Continua la lettura
59

Lungo la strada puoi ammirare numerose grotte il cui interno è arricchito da stalattiti, luogo spesso adoperato dai pescatori per riparare le loro piccole imbarcazioni. Ti consiglio di visitare la grotta dello Smeraldo con due ingressi da terra e da mare: attraversando in barca questa grotta resterai certamente incantato e ti sembrerà di percorrere una nuvola di colori, grazie agli splendidi giochi di colori, luci e ombre magiche, rese possibili dal sole che si specchia nel mare.
Dalla grotta dello Smeraldo, il paesaggio della costiera diventa molto aspro. Strada facendo incontri Furore e, oltre il capo Sottile, il paesaggio torna di nuovo favorevole.

69

Percorrendo la strada ti chiederai di sicuro cosa sono i tre scogli in mezzo al mare: ebbene, sono i famosissimi scogli de Li Galli!
Sei dunque arrivato a Positano. È un piacevolissimo centro costruito interamente sulle pendici della roccia. Resterai sicuramente affascinato e colpito dalla singolare copertura delle case con volte a padiglione e di certo la tua attenzione si perderà lungo i vicoletti affollati da centinai di negozietti abbarbicati sulle caratteristiche stradine a scale.
Lasciata Positano sali verso il crinale della penisola sorrentina fino a Sant'Agata sui Due Golfi per scendere poi verso Sorrento.

79

Sorrento è una graziosa cittadina affacciata bruscamente sul mare. Ricca di storia, di leggende e di bei monumenti, decantata dai poeti antiche e moderni (da Stazio a Byron) nel secolo scorso è divenuta rinomata località di soggiorno per letterati e artisti, duchi e imperatori; ora è meta di cospicui flussi turistici internazionali: sarai immediatamente attratto dal clima quasi sempre gradevole e dalle eccezionali bellezze paesaggistiche. Ti consiglio di visitare la cattedrale, fondata nel Mille e ricostruita nel Quattrocento, con un campanile bizantino. Da Sorrento percorri l'ultimo tratto dell'itinerario verso Castellammare di Stabia è un continuo succedersi di agrumeti, giardini, alberghi e stabilimenti balneari. A Castellammare, erede dell'antica Stabia e distrutta dall'eruzione del vesuvio del 79 d. C., ti consiglio di visitare le sue terme e di prendere la funivia che in pochi minuti ti condurrà in cima al monte Faito da dove lo sguardo si perde su tutto il Golfo di Napoli.

89

Guarda il video

99

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare in costiera amalfitana

Amalfi, ricca di storia e cultura identifica col suo nome l'intera costa, che viene anche chiamata Costa di Amalfi. Gli altri comuni sono: Vietri sul Mare, famosa per le sue pregiate ceramiche caratteristiche, Cetara, piccolo borgo di pescatori che conserva...
Europa

Come visitare Sorrento in un giorno

Una delle mete turistiche più affascinanti da visitare è sicuramente Sorrento, la bella città degli agrumi della penisola sorrentina, dove il paesaggio è caratterizzato da un'alternanza di mare e montagna. Edificata su un costone di tufo, racchiude...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere il monte faito

Il Monte Faito è il monte che segna l'inizio della penisola Sorrentina. La sua altezza è di circa 1130 metri. Il Monte Faito è famosissimo perché è una delle mete preferite dai campani, soprattutto in estate quando la calura napoletana non lascia...
Italia

Come organizzare la luna di miele in costiera amalfitana

Uno degli eventi che una neo coppia di sposini deve organizzare con la massima cura e alla perfezione è la luna di miele. Oltre a rappresentare un momento unico da condividere dopo il fatidico "Sì" pronunciato sull'altare, la luna di miele è il primo...
Italia

Le migliori strutture balneari in Campania

La Campania è una regione meravigliosa; le sue coste sono rinomate in tutto il mondo, basta citare il Golfo di Napoli, la Costiera Amalfitana, le isole (Ischia, Capri e Procida) ed il Cilento e subito ci viene in mente un mare stupendo e degli scenari...
Europa

Come e cosa visitare nella costiera amalfitana

La costiera amalfitana è sicuramente una delle mete turistiche più gettonate dai turisti di tutto il mondo. In questa zona, infatti, è possibile diversi borghi marinari (Amalfi, Positano, Maiori, Minori, Atrani, etc.) e bellissime spiaggette raggiungibili...
Consigli di Viaggio

I migliori hotel sul mare della costiera amalfitana

La costiera amalfitana è una delle mete turistiche italiane più richieste dai viaggiatori stranieri. Un gioiello di paesaggi, profumi e colori posto a sud della penisola sorrentina, affacciata sul golfo di Salerno. Un angolo di Tirreno dove si incastonano...
Italia

Sorrento: cosa visitare in 3 giorni

Sorrento è considerata una delle mete turistiche d'eccellenza italiane. Il fascino e l'eleganza di Sorrento si mescolano alla tradizione partenopea, in modo da creare una terra unica. Migliaia di turisti da tutto il mondo, ogni anno, si recano a Sorrento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.