Come orientarsi a New York

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Fare una guida di New York appare quasi un atto eroico: è praticamente impossibile raccontare le notizie da poter dare ad eventuali visitatori, avendo a disposizione solo pochi passi, quando altri su questo argomento ci hanno scritto sopra addirittura dei libri. Magari, più che consigli, si può tentare di comunicare le suggestioni, concentrandosi solo su alcuni luoghi ed escludendone inevitabilmente altri. Posso però anticiparvi che vi sembrerà già di conoscerla, avendola veduta in almeno 3000 film. Per esempio è spesso protagonista in quelli di Woody Allen, poi vi sono ambientati "Taxi Driver" con De Niro, "Autumn in New York" con Richard Gere e naturalmente il mio mito assoluto "I guerrieri della notte"... Ma concentriamoci ora su come orientarsi a New York.

28

Occorrente

  • piantina della città
  • senso dell'orientamento
  • scarpe comode
  • soldi da spendere
  • prontuario di frasi inglesi per farvi capire
  • saper fischiare per chiamare il taxi
38

Innanzitutto il volo è solitamente lungo e piuttosto costoso, a meno che non usufruiate delle tariffe concorrenziali in bassa stagione. Confrontate i prezzi delle varie compagnie con il sempre utile Volare gratis. Se farete non voli diretti ma con scali intermedi, potrete abbattere i costi, allungando però, spesso notevolmente, i tempi. Giunti finalmente in un modo o nell'altro a New York (escludendo l'opzione nave perché la storia verrebbe lunga), a parte l'iniziale stupore, ci si può orientare tranquillamente con i mezzi pubblici: spostarsi a New York è very easy, sia che scegliate il taxi, economico per corse brevi, sia che voi, per fare come i Guerrieri, decidiate senza esitazioni per la metropolitana. Vi suggerisco per questo di procurarvi una tessera settimanale (la Metrocard h24), valida anche per gli autobus, perché vi permetterà di muoverti senza costi eccessivi e in tutta libertà, senza dovere fare la coda alle macchinette ogni volta per il biglietto. Pare anche che la Metro sia piuttosto difficile da imparare, ci vuole pratica, quindi in questo modo potrete esercitarvi e scatenarvi, muovendovi come pantere nella sotterranea.

48

Sappiate che in realtà non esiste un periodo migliore per visitare New York, tutti hanno dei pro e contro: forse il massimo picco di bellezza qui si tocca a Natale/Capodanno, con un'atmosfera quasi fiabesca ma purtroppo temperature che si aggirano intorno a zero gradi. Si possono vedere tantissime cose in questa metropoli che ha fatto della multiculturalità la propria bandiera, alcune però sono proprio da non perdere come alcuni storici quartieri tipo Chinatown e Little Italy, ed altri più moderni come Nolita (A Nord di Little Italy), abitato in parte da artisti e da giovani professionisti che scelgono di vivere in una zona trendy.

Continua la lettura
58


Il Midtown Manhattan merita senz'altro: è questo il quartiere più commerciale e più movimentato degli Stati Uniti. La zona ospita Times Square, stupefacente soprattutto di notte, perché brulicante di colori e luci, il Rockfeller Center, il Madison Square Garden, svariati musei situati lungo la 53esima strada (tra cui anche il MOMA), oltre a capolavori imperdibili quali l'Empire State Building, che rappresenta degnamente New York City. Osservate con attenzione le opere di Basquiat e di Keith Haring, artisti purtroppo scomparsi, noti in tutto il mondo ed esponenti di spicco della Street art, perché a mio parere incarnano lo spirito underground e trasgressivo della città. Se come me poi siete appassionati di musica, NON POTETE non andare in sacro pellegrinaggio al mitico CBGB (ora trasformato in boutique ma con ancora delle parti originali) dove suonarono gruppi del calibro di Ramones, Blondie, Talking Heads, Agnostic Front, Heartbreakers, New York Dolls... Qui i Rancid hanno non a caso girato un video. Questo è l'indirizzo: 315 di Bowery street, Lower East Side di Manhattan. Foderato di scritte e di sogni, vi è compressa tutta l'energia pura ed esplosiva del mondo!

68

Non rinunciate per niente al mondo a godervi il tramonto, con vista ponte di Brooklyn sullo sfondo dello skyline di Manhattan, né all'esperienza di vedere un musical a Brodway, Times Square (uno dei maggiori incroci del distretto di Manhattan, all'intersezione tra Broadway e la Seventh Avenue) e una visita al simbolo per antonomasia della città, la Statua della Libertà. La Grande Mela è anche sinonimo di shopping sfrenato; ciò dipende anche dall'attuale cambio favorevole dell'euro con il dollaro, quindi molti turisti vanno a N. Y. Soprattutto per comprare. Ricordate però che le tasse in USA non sono indicate nel cartellino del prezzo di vendita ma vengono aggiunte alla cassa, e sono circa il 10% in più del prezzo esposto. Spero di avervi mostrato con questa guida un pizzico di New York. Non so voi, ma io mi trasferirei anche domani!

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

New York: come organizzare una vacanza a New York

Il "sogno americano" era un pallino nei giovani del XX secolo. I più temerari, nonché bisognosi, affrontavano mesi di navigazione per raggiungere la terra del benessere. Ancora oggi l'America rappresenta un idillio, un luogo dove tutti possono trovare...
America del Nord e Centrale

Come visitare il quartiere di Midtown Manhattan a New York

Se vi state preparando al vostro primo viaggio a New York o, semplicemente, ve ne siete innamorati la prima volta e state pensando di ritornare per respirare un po' di quell' energia tipica della Grande Mela, non potete non iniziare il vostro tour dal...
America del Nord e Centrale

Come e dove alloggiare a New York

New York è la città più famosa e più popolosa degli Stati Uniti. Quando la si cita, non si può che iniziare ad immaginare le mille luci che di notte la rendono così affascinante, ai taxi gialli impazziti, allo shopping sfrenato. New York è non...
America del Nord e Centrale

I 10 migliori monumenti di New York

New York risulta essere esattamente una bellissima città degli Stati Uniti d'America, il più delle volte chiama anche la Grande Mela. Da sempre questa splendida città è in grado di attirare un numero elevatissimo di turisti, dal momento che è considerata...
America del Nord e Centrale

Cosa visitare in una settimana a New York

New York è considerata la città simbolo degli Stati Uniti nonché la più importante del paese, sia dal punto di vista economico che culturale. Una settimana di soggiorno nella "Grande Mela" vi permetterà di visitare le principali attrazioni che questa...
America del Nord e Centrale

Come trascorrere una notte folle a Manhattan

Manhattan è un' isola sulla quale sorge l'omonimo distretto della città di New York, situata tra il fiume Hudson e l'East River. Da sempre considerata il quartiere più bello e famoso di New York, popolata dei più grandi grattacieli che disegnano l'inconfondibile...
America del Nord e Centrale

Come visitare New York

New York, New York: la Città che non dorme mai. La Grande Mela è probabilmente la più importante non capitale al mondo (la capitale degli Stati Uniti è infatti Washington D. C., la capitale dell'omonimo stato di New York è Albany), la città che...
America del Nord e Centrale

Capodanno a New York: dove andare

New York è certamente una delle mete più ambite, e indubbiamente la città che attira la maggior quantità di turisti dal mondo. New York è definita una delle città più belle al mondo e non vi è persona che l'abbia visitata che possa smentire tale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.