Come ormeggiare una barca al porto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Legare una barca al molo di un porto è una fase importante della navigazione. Per quanto possa sembrare strano, bisogna avere abilità (e possibilmente esperienza o insegnamenti precedenti) per poter legare nella maniera migliore possibile la vostra barca che, altrimenti, rischierebbe non solo di sciogliersi dal molo ma anche di graffiarsi o urtare continuamente, a causa della marea. Ecco qui alcuni trucchi che vi spiegheranno come ormeggiare la vostra barca in maniera sicura ed efficace.

27

Occorrente

  • fune
  • spring laterali
  • traversini
37

Innanzitutto, in prossimità del molo, decelerate. Preparate la fune per fissare la parte posteriore della barca e i traversini per tenere vicina ai parabordi la barca. Attenzione alle bitte sul molo, perché in base alle loro caratteristiche si decideranno i nodi corretti. Una cima in nylon a tre legnoli da 8 mm può essere sufficiente per un carico di 500 kg. State sempre attenti all'usura della fune. È consigliabile utilizzare cime di un diametro di 10/12 mm. Per diminuire l'invecchiamento, le azioni ambientali (come gelo e raggi solari) e lo stress dovuto agli strattoni della corda, si consiglia di utilizzare il nylon piuttosto delle cime inestendibili.

47

Se dovete ormeggiare tra due barche, osservate attentamente la loro posizione per evitare di avvicinarvi troppo a esse. Controllare continuamente la direzione del vento e il movimento dell'acqua, per adeguare il movimento della barca in base a essi ed evitare di essere spostati. Anche la marea è un fattore essenziale da considerare.
Con la marea troppo alta, si rischia di affondare la barca o rompere l'ormeggio. Se abbiamo ormeggiato con l'alta marea, quando quest'ultima scenderà potrebbe far incastrare la vostra barca sotto il pontile. Per questo motivo, è necessario prevedere la marea. Usare la "tirella" se si ormeggia sotto la boa, con il bozzello dimensionato correttamente e controllato periodicamente. Per far si che la barca resti lontana dal molo, è necessario regolare l'ormeggio Per favorire l'ormeggio alla marea e al vento laterale divaricare o incrociare le cime sul molo.

Continua la lettura
57

Scegliete il posto in cui volete ormeggiare, tenendovi distanti da chiuse, ponti, curve, o altri posti con scarsa visibilità. Mentre vi avvicinate, controllate che il posto prescelto non celi pericoli nascosti e invisibili (anche sott’acqua) come tronchi d’albero, rocce, o altri oggetti spigolosi che possano danneggiare l'imbarcazione. Spegnete il motore prima di iniziare la fase di ormeggio. Una volta avvicinati al molo, annodate ogni cima con nodi saldi, all'estremità della barca e delle bitte presenti. È necessario lavorare celermente, per evitare che la barca urti contro il molo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Museo della Marineria nel Cesenatico

Il comune di Cesenatico, situato in provincia di Forlì-Cesena tra Rimini e Ravenna, è una delle principali mete del turismo balneare della Riviera Romagnola. Il turista che si appresta a trascorrere le sue vacanze in questo tratto di costa italiano...
Sudamerica

Come visitare las Islas del Rosario ai Caraibi

Il sud America è un luogo molto esotico e affascinante in quanto offre una vasta gamma di luoghi arrichiata da una vasta varietà di flora e fauna. Uno dei luoghi più belli da visitare sono di sicuro le isole del Rosario.Queste isole situate a 40 km...
Europa

Come arrivare a Cala del Gesso

Se siamo amanti del mare e dei paesaggi incontaminati, la meta suggerita di seguito è sicuramente ciò che stiamo cercando. Nascosta tra le insenature della costa dell'Argentario, Cala del Gesso si offre in tutta la sua bellezza. Vediamo allora di seguito...
Consigli di Viaggio

Le 5 migliori spiagge del mondo

L' estate è giunta e In un caldo pomeriggio d' estate in relax, ci apprestiamo a socchiudere gli occhi iniziando a sognare, soli o in compagnia, immersi in quelle spiagge da favola, idilliache, così lontane dai luoghi di ogni giorno, dal caos e dalla...
Europa

Come visitare Rugen

Rugen è la maggiore isola della Germania e si trova nel Mar Baltico. Si tratta di una meta pressoché sconosciuta a noi italiani, forse per il fatto che un tempo apparteneva alla DDR, la Repubblica Democratica di Germania verso la quale il flusso turistico...
Europa

Come visitare isola delle femmine

In questo tutorial vi daremo consigli su come visitare l'Isola delle Femmine. Con questo nome di Isola delle Femmine si indica anche il nome dell'isolotto che si trova di fronte alle coste di tale cittadina di mare precisamente, e che deve il suo nome...
America del Nord e Centrale

Come visitare l'isola di Providencia

L'isola di Providencia si trova in Sud America, precisamente al largo del Nicaragua, anche se politicamente fa parte della Colombia. Conta una popolazione di circa 5.000 abitanti, i quali vivono quasi esclusivamente di turismo; l'isola, infatti, custodisce...
America del Nord e Centrale

Come visitare l'isola di Alcatraz

L'Isola di Alcatraz è una della attrazioni turistiche più visitate della città di San Francisco, in California. Istituita inizialmente come semplice prigione, fu trasformata in carcere di massima sicurezza nel 1934. Grazie infatti alla sua posizione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.