Come ottenere un visto turistico per l'india

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi si appresta ad organizzare un viaggio in India incorre prima o poi nell'incombenza di procurarsi il visto di ingresso, che è obbligatorio, anche per ingressi sporadici tipo crociera, e per i cittadini italiani NON viene rilasciato dalle autorità locali sul posto, ma deve essere richiesto assolutamente prima di partire dal proprio paese. Possono essere rilasciati vari tipi di visto: giornalistico, affari/business, medico, ecc.. E ciascuno si differenzia dall'altro per tempi di emissione e validità, e documentazione da produrre per il rilascio. In questa guida parleremo di come ottenere un visto di tipo TURISTICO.

26

Occorrente

  • Passaporto con validità residua di 6 mesi al momento dell'arrivo in India
  • Il passaporto deve avere 3 pagine libere anche non consecutive
  • 2 foto tessera a colori a fondo bianco di formato 5cm x 5cm uguali tra loro
36

Un consiglio generale quando si viaggia è di attingere da fonti di informazioni autorevoli, evitando blog o passaparola di amici, perché, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti burocratici, le normative possono cambiare al variare della situazione politica del paese di destinazione. In questa guida, perciò farò riferimento a quanto è espressamente dichiarato nel sito ufficiale dell'ambasciata indiana in italia e nel sito governativo del Ministero degli Esteri Italiano, dei quali trovate anche il link.

46

VALIDITA':
il visto turistico viene rilasciato con validità di multipli di 6 mesi.

COSTI:
71 euro da pagare in contanti al momento della consegna della richiesta. Non saranno accettate altre forme di pagamento.

COME COMPILARE LA DOMANDA:
Accedete al link che vi indirizzerà al sito del governo indiano dove compilare la domanda on line. Leggete attentamente le indicazioni riportate e, novità dal 01.01.2014, la fotografia a colori dovrà essere uploadata al momento dell'invio. Trovate il modo quindi di averne una un formato digitale. Completata la compilazione inviatelo e scaricatene una copia.

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA:
Presentate la copia scaricata al passaporto e alle fototessere o all'Ambasciata Indiana a Roma (Via XX Settembre - 5, Roma) oppure, se siete del nord Italia, dovrete far riferimento al Consolato Indiano a Milano. Tuttavia, dal 2007 il Consolato a Milano non accetta direttamente le richieste per visti turistici ma si basa su un'agenzia esterna: Centro Visti India, via Marostica - 34, Milano.

Continua la lettura
56

I tempi di emissione del visto sono di 3-5 giorni dal momento in cui avrete fatto domanda al consolato oppure all'ambasciata. Se vi risulta difficile recarvi di persona a Milano o a Roma potete affidarvi per tutta la pratica alle agenzie di viaggi della vostra zona.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come stipulare la fideiussione per il visto turistico

In questa breve guida che andremo a scrivere, parleremo di un argomento che è abbastanza discusso in quest'ultimo periodo, proprio perché con l'avvicinarsi della stagione estiva già si pensa a dove andare a trascorrere le prossime vacanze. Precisamente,...
Consigli di Viaggio

Come fare il visto turistico per la Russia

Dal 1 settembre 2012 cambiano le regole per ottenere il visto turistico per la Russia. A partire da questa data non sono più accettati i vecchi moduli di richiesta compilati a mano, e sarà indispensabile richiedere il visto tramite il sito del dipartimento...
Consigli di Viaggio

Come richiedere il visto per la Cina

Un viaggio in cina è siucuramente un'esperienza unica e originale da fare. Prima di partire, però, bisogna considerare molti fattori buricratici essenziali per poter avere libero acceso nello stato cinese senza problemi. Per andare in Cina, infatti,...
Consigli di Viaggio

Come richiedere il visto per il Kenya

Il Kenya, Paese posto a oriente, nel cuore dell’Africa, affascina molti occidentali, per la ricchezza del territorio, per la natura incontaminata e per la presenza di una vasta fauna allo stato libero. Al contempo, però, può anche spaventare per la...
Consigli di Viaggio

5 consigli per viaggiare da soli in India

L'india è, senza dubbio alcuno, uno dei paesi più ricchi di cultura e tradizioni millenarie che ne caratterizzano la società e il modo di vivere. Se siete stanchi delle solite mete turistiche allora cosa c'è di meglio che esplorare un diverso paese?...
Consigli di Viaggio

Come ottenere un visto studente per la Francia

Questa guida illustrerà come ottenere un visto studente per la Francia.Per visto si intende il timbro apposto sul passaporto che permette allo studente di entrare in Francia.Questo, però, non deve essere richiesto dagli studenti europei.Deve essere...
Consigli di Viaggio

Come richiedere un visto Non Immigrante B1 - B2 per gli USA

Partire per gli USA comporta prepararsi in modo adeguata. Infatti, è opportuno seguire delle regole ben precise e procurarsi i documenti necessari. Oltre ai documenti di routine occorre avere un visto non immigrante B1 -B2. Questi sono obbligatori per...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi per un viaggio in india

L'India è uno Stato situato nell'Asia Meridionale che ha come capitale Nuova Delhi. Partire per tale rotta è un'esperienza davvero incredibile; lì è possibile trovare flora e fauna strepitose, si è circondati da tigri, leoni elefanti ed è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.