Come percorrere la rotta dei sette laghi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Vi spiegheremo in questa guida come percorrere la rotta dei sette laghi un itinerario grandioso e panoramico che vi consentirà di scoprire le cime di Ridanna e Monteneve, alle pendici del Ghiacciaio di Malavalle adatto sopratutto se siete degli instancabili viaggiatori e amate andare alla scoperta di posti magnifici e incontaminati.
Il percorso, caratterizzato da numerosi saliscendi, è consigliato per i viaggiatori avventurosi, tuttavia si può considerare di media difficoltà e quindi percorribile anche da chi non è esperto.

25

Occorrente

  • scarpe da trekking
  • attrezzatura da trekking
  • macchina fotografica
35

L'itinerario è di media difficoltà, tuttavia vista la lunghezza della rotta che supera i 20 km, è opportuno organizzarsi sotto tutti i punti di vista.
Prima di partire per il giro dei sette laghi è importante munirsi di un equipaggiamento adatto: dalle scarpe agli indumenti.
L'escursione ha una durata di circa 8 ore, è importante quindi attrezzarsi di bibite e viveri di prima necessità per affrontare nel modo migliore questo percorso.

45

Uno degli aspetti positivi della rotta dei sette laghi consiste senza alcun dubbio nella possibilità di attraversare paesaggi naturalistici e incontaminati all'interno dei quali è possibile ammirare i laghi e i panorami mozzafiato. Lungo l'intero percorso sono presenti più rifugi per cui è consigliabile, sopratutto per i meno esperti, di dividere l'itinerario in due giorni, questo consentirà anche di poter vivere quest'esperienza in maniera più tranquilla svolgendo l'attività nelle ore diurne e un po' di meritato riposo in quelle notturne così da poter affrontare il cammino restante il giorno successivo in piena forma.

Continua la lettura
55

La rotta dei sette laghi che prevede un'escursione lungo tutta la valle di Ridanna parte da Vipiteno-Sterzing per arrivare al Museo delle miniere che consigliamo di visitare. Qui l'altezza raggiunge i 1417 metri.


Per arrivare al sentiero è cominciare l'escursione consigliamo di raggiungere Vipiteno in treno oppure prendere l'autobus fino a Maiern.
Si comincia dal sentiero delle miniere fino ad arrivare a Lazzacher Alm, qui è disponibile un punto ristoro. Al bivio si procede a destra proseguendo sul sentiero 33 che porta direttamente al Moarer grande, il primo lago dell'itinerario. Si sale ancora verso il valico Egetjoch e si prosegue sul sentiero 33a, qui si trova il secondo gruppo di laghi. Da Senner si scende ai laghetti inferiori fino ad arrivare al Truber See.
Da qui ci si ritrova al sentiero 33 lungo il quale si incontra il rifugio Vedretta Piana, e poi proseguendo per il sentiero 9 si torna al punto di partenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sudamerica

Come visitare Bariloche

San Carlos de Bariloche, meglio conosciuta solo come Bariloche, (il nome deriva da "Mapuche" il significato è "popolo che abita dietro la montagna") è una città dell'Argentina, che si trova nella regione della Patagonia, nella provincia del Rio Negro,...
Sudamerica

Le migliori località da visitare in Patagonia

La Patagonia è considerata fra i luoghi al mondo maggiormente in grado di attrarre turisti da tutto il mondo, inclusi gli italiani. Cosa è reso irresistibile? La Pampa con sue immense distese, l'oceano e tutti i suoi abitanti, le propaggini andine e...
Sudamerica

10 cose da vedere assolutamente in Cile

Se avete da sempre desiderato viaggiare in Sud America, il Cile potrebbe essere un'ottima scelta, dal momento che è uno dei Paesi dell'area con un buon rapporto tra costi ed offerta turistica. Nella media degli Stati sudamericani, la qualità della vita...
Sudamerica

Come organizzare un viaggio on the road in Argentina

Ci sono persone che amano partire con un tour operator, andare in un villaggio turistico e rilassarsi a bordo piscina, ma c'è chi invece preferisce l'avventura, gli imprevisti e la strada da percorrere. In questa guida troverete alcuni utili consigli...
Sudamerica

I migliori road trip dell'America latina

Un viaggio on the road significa assaporare il brivido dell'avventura e della scoperta come nessun altro travel può dare. L'America latina, con la sua immensità, si presta benissimo ad accogliere i viaggiatori più assetati di emozioni. La varietà...
Sudamerica

Le migliori spiagge in Colombia

Anche se siamo in primavera, ci sono alcune parti del mondo dove è possibile fare il bagno a causa del clima molto caldo. Per esempio ci possiamo riferire alla Colombia, situata nell'emisfero australe e che di conseguenza è una delle mete predilette...
Sudamerica

Come organizzare un viaggio a Machu Pichu

Machu Pichu (più correttamente, Machu Pikchu) è uno spettacolare sito archeologico risalente alla civiltà Inca situato in Perù e, nel 2007, è stato nominato come uno delle sette meraviglie del mondo moderno. Si tratta senza dubbio di uno splendido...
Sudamerica

5 motivi per visitare Machu Picchu

Dal 1983 è riconosciuto Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, dal 2007 ha fatto il suo ingresso a pieno diritto tra le Sette meraviglie del mondo moderno. E una foto è più che sufficiente a spiegare come mai più di 400mila persone, nel corso del 2003,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.