Come pianificare un viaggio a Barcellona d'inverno

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se state per pianificare un viaggio nella capitale della Catalogna, ma nutrite ancora qualche indecisione, vi consiglio di prenotare subito il viaggio: Barcellona è bella anche d'inverno! Dopo i mesi di assedio da parte dei turisti provenienti da tutto il mondo la città si gode il meritato riposo offrendo una vacanza rilassante ma comunque viva, in pieno stile spagnolo. Da non sottovalutare l'offerta di voli economici e camere d'albergo a prezzi molto bassi, che vi consentiranno di godere della magia di questa splendida città. Diamo inizio a questa guida su come pianificare un viaggio a Barcellona d'inverno.

27

Occorrente

  • Carta d'identità
  • Tessere per studenti, insegnanti o giovani
  • Aspirina o Tachipirina
  • K- Way
  • Guida Turistica
37

Il viaggio

C'è chi pensa che Barcellona sia 'viva' solo in estate, quando orde di turisti la prendono d'assalto. Invece questa città riesce a mantenere la sua vivacità anche nei periodi meno frequentati. Grazie al clima che non raggiunge mai temperature eccessivamente fredde. L'inverno non è rigido a Barcellona. Ottobre è piovoso, ma i mesi successivi, anche se può fare un po'freddo, opportunamente equipaggiati con il giusto vestiario potete girare tranquillamente.Dopo Madrid, Barcellona è il più grande nodo di trasporti internazionali della Spagna. Barcellona è facilmente raggiungibile in aereo. L'aeroporto si trova a 12 km a sud-ovest della città a El Prat. Se volete evitare l'aereo potete optare per il bus. La Eurolines è la compagnia principale e raggiunge Barcellona in 15 h ca. http://www.eurolines.it/Nazioni/Spagna-Italia/7/110-7-1.html
La principale stazione dei pullman è la stazione è Estaciò del Nord.Se decidete di andare in macchina, in generale, si applicano le norme stradali europeeBarcellona è un porto di grande richiamo per le navi da crociera. Questa può essere un'ulteriore alternativa di viaggio.

47

Cosa vedere

Barcellona vanta cinque siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO: Palau Guell, Parc Guell, La Pedrera (Casa Milà), Palau de la Musica e Hospital de la Santa Creu i de Sant Pau. La Rambla, anche se è diventata molto turistica, è ancora il luogo più famoso della Spagna. Affollata di caffè, ristoranti e chioschi. La Rambla prende il nome da un torrente che un tempo scorreva lì. Port Vell è il vecchio porto di Barcellona, in fondo alla Rambla. Trasformato completamente a partire dagli anni '80. Avvicinandosi al Natale le vie e le piazze principali si animano di mercatini colorati. Attorno all'imponente Cattedrale cittadina viene puntualmente montato il rinomato Mercat de Santa Llucia che offre una vasta gamma di prodotti.
Nei pressi della Sagrada Familia, è situato il famoso mercato di Natale. Da qui si può apprezzare il monumento di Gaudí, situato nei giardini di fronte alla basilica. Tutti i mercatini natalizi hanno orari molto lunghi e solitamente restano aperti fino a sera tardi, come è consuetudine nella movida spagnola.Se avete tempo per un'unica uscita mentre siete a Barcellona, dovreste dedicarla a visitare la Sagrada Familia. Il prezzo del biglietto per visitarla è di 15 Euro e gli orari di apertura, da novembre a febbraio sono dalle h 9-18. http://www.sagradafamilia.org/en/opening-hours/Il 'quartiere gotico' (Barri gotic) è il cuore della vecchia Barcellona. Le viuzze strette si snodano per tutto il quartiere, che si estende da La Rambla alla Via Laietana, da Carrer de la Portaferrissa, fino a Carrer de la Mercè.

Continua la lettura
57

Cosa fare d'inverno

Oltre ai mercatini natalizi nel periodo invernale si svolgono diverse feste popolari. Tra queste possiamo segnalare la Festa del Tres Tombs (letteralmente festa dei "tre giri") che celebra la Festa di S. Antonio; si svolge nell'omonima località ogni 17 gennaio. Un evento strabiliante che unisce giganteschi draghi di fuoco, cavalieri e carri addobbati per l'occasione. Tutti devono effettuare tre circuiti completi della zona guidati da un enorme maiale (realizzato in fibra di vetro) che simboleggia, secondo un'antica leggenda, la forma presa dal diavolo tentatore di Sant'Antonio. Il Carnevale (Carnestoltes) è festeggiato a febbraio o marzo. Esso prevede diversi giorni di sfilate di maschere e feste. Tra le varie manifestazioni vi sono: la Cavalcada dels Reis, il 5 gennaio, al Moll de la Fusta a Port Vell dove sbarcano i Re Magi, che sfilano per le vie della città. Durante la sfilata sui carri i Magi lanciano dolci ai bambini. A febbraio si svolge la festa della prima santa patrona di Barcellona: La festa di Santa Eulalia. Il 23 aprile è, invece, Dia de Sant Jordi, la festa del santo patrono della Catalogna. Essendo anche la festa del libro, gli editori lanciano nuovi titoli e le bancarelle sono piene di libri. Inoltre a novembre, per una settimana, i grandi luoghi di ritrovo della città ospitano molti musicisti jazz. Il programma del Festival de Jazz de Ciutat Vella prevede date anche a ottobre o dicembre.

67

Mangiare e dormire a Barcellona

Nel periodo successivo al Natale, più o meno fino al mese di marzo, è consigliato recarsi in Spagna in quanto, essendo una stagione con pochissimi turisti, si trova sistemazione in strutture medio alte a prezzi davvero vantaggiosi: potreste soggiornare in un lussuoso albergo a cinque stelle al prezzo di un tre stelle. Riguardo ai pasti poi è consigliabile optare per la mezza pensione, o anche solo per il B&B.Nel 'Quartiere Gotico' troverete numerosi buoni ristoranti, alcuni ad ottimo rapporto qualità-prezzo. Come ristoranti non potete perdere assolutamente le patatas bravas (pezzi di patate conditi con una salsa di pomodoro leggermente piccante con maionese) al Bar Tomàs, situato in Carrer Major de Sarrià. Se volete fare la spesa, consiglio il Mercat de la Boqueria, sulla Rambla. Vende eccellenti prodotti freschi. http://www.boqueria.barcelona/Per trovare informazioni sulle possibilità di alloggio, potete contattare l'ufficio turistico in Placa de Catalunya. Tuttavia a Barcellona ci sono diversi ostelli affiliati alla Hostelling International, di seguito vi consiglio Alberg Center Rambles, situato in Carrer de l'Hospital 63. Ostello per chi ha meno di 26 anni. Se volete un albergo, invece, vi consiglio di spostarvi a L'Eixample. Questo è il secondo distretto di Barcellona. Potete trovare posti economici in questa elegante zona. L'Hostal Australia, sito in Ronda de l' Universitat 11, è un delizioso posticino a conduzione familiare. http://www.barcelona30.com/2513/barcelona-bed-and-breakfast-7286-hostal-residencia-australia.html.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Istanbul di tre giorni

All'interno di questa breve guida, andremo a parlare delle Turchia e, più specificatamente, ci concentreremo sulla sua capitale, Istanbul. Come avrete potuto immediatamente notare attraverso la semplice lettura del titolo stesso di questa guida, ci dedicheremo...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Chicago

Chicago è la città più grande di tutto l'Illinois ed al terzo posto per il numero della popolazione di tutto gli Stati Uniti d'America. Questa città è fornita di attrazioni di livello mondiale come i musei e uno scenario attivo di arti e sport. Passeggiando...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Disneyland Paris

Disneyland è la realizzazione di ogni sogno d'infanzia dove la magia, la fantasia e la realtà si incontrano per fondersi in un esperienza magica, nessun altro parco a tema può dare l'emozioni che dà il parco della Disney. Ecco una guida che ti aiuterà...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio in Belize

Il Belize è uno stato indipendente dell'America centrale tra il Messico e il Guatemala: il suo territorio, scarsamente abitato a causa delle condizioni ambientali, è in prevalenza collinare nella parte meridionale, pianeggiante e molto paludoso al...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Cabo San Lucas

Cabos San Lucas è una cittadina situata all'estremo sud del Messico. Questa città è una delle destinazioni più popolari del Messico, per le sue spiagge bianche e la miriade di ristoranti e attività da svolgere. Cabo San Lucas è la meta ideale per...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio in Abruzzo

L'Italia è un paese ricco di luogo magnifici, città e paesi da visitare, almeno una volta nella propria vita. L'enorme quantità di monumenti e città antiche la rende un posto ideale dove organizzare gite o viaggia alla scoperta di posti nuovi e meravigliosi....
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio in Tanzania

L'Africa è il continente meno sviluppato ma anche meno urbanizzato ed inquinato della Terra. I suoi paesaggi e la natura incontaminata attirano milioni di visitatori ogni anno, anche se è necessario prendere le dovute precauzioni prima di avventurarsi...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Campeche in Messico

Campeche è una città commovente e oserei dire "magica" per l'atmosfera che si respira. Questo gioiello, custodito come una preziosa reliquia dai suoi abitanti, è uno dei migliori centri storici conservati in Messico, dichiarato anche patrimonio mondiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.