Come prepararsi al Cammino di Santiago

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Il cammino di Santiago è una delle esperienze più belle per chi sta cercando un'esperienza mistica che interrompa la routine e metta a contatto con persone nuove.
Il percorso da fare copre circa 800 km, che possono essere suddivisi in diverse tratte a seconda della propria resistenza, dell'allenamento e del tempo a disposizione. Al di là di tutto, quel che è certo è che per poter affrontare il cammino di Santiago serve preparazione, sotto molteplici punti di vista, sia fisici che mentali. In questa guida vedremo come prepararsi al Cammino di Santiago, buona lettura!

27

Occorrente

  • Carda di identità
  • Mappa
37

L'abbigliamento

Cominciamo da un punto fondamentale: l'abbigliamento. La prima cosa sono le scarpe, ne occorrono almeno due paia da camminata, comode ma resistenti, che reggano la pioggia e qualsiasi cambio metereologico repentino. Scordatevi quindi qualsiasi tipo di scarpa di gomma, privilegiate un prodotto specifico, magari utilizzato da chi fa trekking, fatevi consigliare e andate in un negozio specializzato. Poi è la volta dei calzini, che dovranno essere di vari tipi, a seconda della temperatura. Portatevene almeno un paio per ogni tipo, quindi uno di lana, uno di cotone, ma soprattutto cercate dei calzini con i rinforzi al calcagno e al tallone, altrimenti potrebbero rovinarsi causandovi dolori ai piedi. Munitevi anche di un impermeabile facilmente ripiegabile e trasportabile nello zaino; sarà necessario per fronteggiare piogge improvvise. Per il resto, cercate sempre di optare per il classico abbigliamento a strati, che vi permetterà di adeguare il vostro vestiario alla temperatura di quel giorno.

47

L'allenamento

Dovrete abituarvi a camminare, anche se pensate di esserlo già, non lo sarete già per il Cammino di Santiago. Quindi, allenatevi! Se avete un ritmo di vita attivo, partirete da un livello più alto ma comunque dovrete allenarvi, quindi se ad esempio siete abituati a percorrere cinque, dieci km al giorno, iniziate a farne quindici o venti. Se invece siete persone sedentarie, iniziate piano piano, ma iniziate, altrimenti vi troverete seriamente in difficoltà. È fondamentale superare i propri limiti, quindi giorno dopo giorno dovrete provi un'obiettivo sempre più alto, dovete alzare l'asticella e mettervi alla prova. Il consiglio è di partire, come minimo, due mesi prima, se siete già allenati. Se invece partite proprio da zero, vi suggerisco di iniziare la preparazione circa sei mesi prima.Potete anche allenarvi in bicicletta, visto che c'è la possibilità di fare il Cammino anche utilizzando questo mezzo. In questo caso, allenatevi con lo stesso criterio della camminata, quindi a seconda del vostro livello di partenza incrementate piano piano.

Continua la lettura
57

L'atteggiamento

Come già detto prima, per affrontare il Cammino di Santiago occorre anche una preparazione mentale e psicologica, e il motivo è molto semplice: sarete soli, e incontrerete persone sconosciute. Quindi, esattamente come per quanto riguarda il fisico, anche la mente va allenate, soprattutto se siete abituati a stare sempre in compagnia, e con le solite persone. Partire da soli è un'esperienza bellissima e utile, così come conoscere persone nuove, ma non è da sottovalutare il cambiamento, soprattutto all'inizio. Quindi cercate di trovare qualche ora al giorno, piano piano, da dedicare unicamente a voi stessi, imparate a stare con voi stessi, passeggiate da soli, fate qualcosa che amate, da soli, che sia uscire, andare al cinema, o altro. Allo stesso modo, imparate piano piano ad aprirvi con chi non conoscete e con chi è diverso da voi, per cultura e abitudini, altrimenti avrete molta difficoltà durante il Cammino.
Tenete presente, inoltre, che alle possibili difficoltà relazionali si sommeranno la fatica e lo stress fisico, ecco perché è fondamentale imparare a gestire tutto prima!

67

Lo zaino

Ultimo punto importante è lo zaino. Per chi affronta il Cammino, infatti, lo zaino è un alleato unico e deve essere accuratamente scelto. Innanzitutto, puntate ad un prodotto resistente, con le dovute precauzioni e comodità come una parte rigida per non affaticare la schiena, e fibbie rifinite..non badate a spese! Vi occorrerà anche un telo, impermeabile, per coprire lo zaino in caso di pioggia. Per quanto riguarda il contenuto, dovrete abbracciare la filosofia dello "stretto indispensabile"! Oltre ai vestiti, di cui abbiamo già parlato, non dimenticate un kit da Pronto Soccorso, qualche farmaco di base, una torcia e un repellente per gli insetti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se soffrite di qualche problema fisico, consultate il medico prima di intraprendere questa esperienza.
  • Tenete gli occhi aperti: pur essendo una bella esperienza, il Cammino a volte può portare inconvenienti come furti o simili
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Cammino di Santiago: guida agli itinerari

Il cammino di Santiago è uno dei più importanti percorsi religiosi che sin dal Medioevo vengono effettuati dai cattolici di tutta Europa. Si tratta di un avvincente tragitto che tocca delle tappe meravigliose, che ci condurranno nelle zone più belle...
Consigli di Viaggio

Come organizzare una vacanza a Santiago de Compostela

Santiago de Compostela è luogo incantato dove il mondo cristiano ispanico ed il mondo magico celtico si fondono fino a creare un'atmosfera di mistero e trascendenza incredibili. È ormai consuetudine associare Santiago de Compostela al cammino che fin...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi per un lungo viaggio

Prepararsi per un lungo viaggio può essere molto complicato per tantissime persone, soprattutto se ci si appresta ad andare in un luogo dove il clima è esattamente l'opposto di quello che c'è nella nostra città, per cui è necessario un bagaglio molto...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi per un viaggio in india

L'India è uno Stato situato nell'Asia Meridionale che ha come capitale Nuova Delhi. Partire per tale rotta è un'esperienza davvero incredibile; lì è possibile trovare flora e fauna strepitose, si è circondati da tigri, leoni elefanti ed è possibile...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi ad una crociera

Fare una crociera è il sogno di tantissime persone. Questo perché, rispetto ad una normale vacanza, la crociera permette di visitare luoghi diversi e distanti fra loro in pochissimi giorni. Proprio per questo motivo, è opportuno organizzarsi in base...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi per un viaggio nel deserto

Il deserto, in qualsiasi regione terrestre sia collocato, racchiude in sé un grande fascino ed è per tale motivo che è meta indiscussa di viaggiatori intraprendenti e curiosi. Bisogna essere dei veri amanti della natura incontaminata per apprezzarne...
Consigli di Viaggio

Come prepararsi per partire per Madrid

Partire, scoprire, viaggiare e conoscere culture diverse è un piacere per tutti, ma prima di intraprendere un'avventura occorre informarsi adeguatamente su tutto ciò che occorre portare con sè a seconda della meta e, in questa guida, ci sono alcuni...
Consigli di Viaggio

Viaggio di maturità: come prepararsi

La maturità è un punto di svolta nella vita di uno studente. Passato il traguardo gli si apre il vero mondo degli adulti, con il lavoro, le responsabilità e l'università. Non tutti sceglieranno di proseguire gli studi, ma non si può negare che sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.