Come raggiungere l'isola di Ventotene e cosa visitare

tramite: O2O
Difficoltà: facile
110

Introduzione

Se sei alla ricerca di sole, mare, natura e molto relax, Ventotene rappresenta proprio la località adatta a te. È un'isola appartenente all'arcipelago pontino (anche detto ponziano), che si trova in provincia di Latina ed al confine con la Campania. Questa isola rappresenta, da sempre, un luogo tutto da scoprire. Infatti, garantisce la bellezza di un mare cristallino che la circonda, nonché importanti attrazioni dal punto di vista storico-culturale, ed una cucina locale di indubbia bontà. Tra l'altro, stiamo parlando di un luogo tranquillo, lontano dal caos presente nelle grandi e frenetiche metropoli italiane. In definitiva, è una località che vi consigliamo di raggiungere e di visitare il prima possibile. In questa guida, pertanto, andremo a vedere come è possibile raggiungere l'isola di Ventotene e cosa si può visitare.

210

Occorrente

  • voglia di viaggiare
310

Ventotene è una tipica isola di origine vulcanica, composta quasi esclusivamente dalla pietra di tufo, visibile sia nelle meravigliose pareti rocciose che si stagliano sul mare e che assumono un colore rossastro al tramonto, sia sulle pareti delle proprie abitazioni. È situata al largo delle coste laziali ed in prossimità di quelle campane. Inoltre, un altro aspetto particolare è che si tratta della più piccola delle isole pontine ad essere abitata. All'incirca, infatti, conta attorno ai 600 abitanti, e nel periodo estivo può ospitare più di 3000 persone, il tutto concentrato in circa 3 km quadrati di spazio. Questa ridotta disponibilità di posti è alla base dell'atmosfera rilassante e non caotica sempre presente sull'isola.

410

L'imbarco principale è collocato al porto di Formia, facilmente raggiungibile attraverso l'autostrada A1 (la cosiddetta autostrada del sole). Inoltre viene offerto il servizio di traghetto ed aliscafo, dalle compagnie Caremar e Vetor. Sul traghetto è anche possibile imbarcare la propria automobile, ma personalmente troviamo sconsigliabile questa opzione, dal momento che è facilmente possibile visitare l'isola a piedi. Tra le altre cose, le stradine strette e sinuose la rendono estremamente scomoda da attraversare in automobile. Una volta raggiunta la località di Formia in automobile, è possibile posteggiarla nel parcheggio del porto. Gli altri imbarchi per questa meravigliosa isola si trovano a Terracina, ad Anzio e a Napoli.

Continua la lettura
510

Quest'isola mette a disposizione svariate cose da vedere. Si può effettuare un percorso sull'isola stessa, ed un altro attorno ad essa. Il primo che vi abbiamo citato può partire da Piazza Castello, sede del Comune, con il Museo Archeologico ed una piccola libreria, che non rappresenta una tappa canonica, ma che consigliamo di visitare ugualmente perché abbondante di testi riguardanti la storia dell'isola. Proseguendo, è possibile trovare un'altra piccola piazza con la Chiesa di Santa Candida. Questa piazzetta è aperta verso il Porto Romano, scavato interamente nel tufo. Il porto in questione è ancora oggi funzionante, ed è molto utilizzato dai noleggiatori di barche. Appena giunti al Porto Romano, è possibile decidere di visitare la parte storico-archeologica dell'isola, ossia la Villa Giulia, Le Cisterne e Le Peschiere. In alternativa, un'altra buona idea è quella di noleggiare un'imbarcazione ed iniziare il secondo percorso, ossia quello attorno all'isola.

610

Il secondo itinerario che vi abbiamo citato nel passo precedente è percorribile tramite mare. Tuttavia, prima di mettersi in barca, è necessario dotarsi di tanta acqua a disposizione, qualcosa da mangiare, un cappello ed una buona protezione solare. Il noleggio dura fino alle 18:00 circa, e consente di avere tutto il tempo necessario per fare tutto quello che si desidera. Navigando attorno all'isola di Ventotene ci si accorgerà di un luogo davvero incantato, in cui è possibile ammirare un'infinità di bellezze. Infatti, gli occhi dei turisti coglieranno le svariate sfumature di verde della vegetazione che si mescola con la roccia nuda, e le orecchie verranno solleticate da una leggera brezza che porta con sé l'odore del mare e con una mano immersa in acqua sarà anche possibile essere accarezzati da un'acqua limpida e fresca. Invece, per gli amanti dell'immersione, il nostro consiglio è quello di dare un'occhiata ai fantastici fondali, in cui sono presenti ben cinque relitti di navi romane con tutto il loro carico, a partire delle anfore molto ben visibili, divenute ormai un tutt'uno con il fondale stesso.

710

Sicuramente, merita di essere visitato anche il Carcere Borbonico, che è situato nella vicina isola di Santo Stefano. Rappresenta una struttura panottica a forma di ferro di cavallo. Le celle sono disposte tutte intorno al perimetro del carcere e si sviluppano su tre piani, lasciando un ampio cortile nella parte centrale, occupato esclusivamente da una piccola chiesetta. In questo carcere sono state inviate tante personalità come Settembrini, Pertini, Terracini. Inoltre, sono stati confinati sull'isola anche Ernesto Rossi ed Altiero Spinelli, a cui si deve la redazione del Manifesto di Ventotene. L'isola può essere raggiunta in totale autonoma, noleggiando una barca oppure mediante dei viaggi organizzati. Tra queste ultime due soluzioni, il nostro consiglio è quello di sfruttare il viaggio organizzato, dal momento che segue la medesima tempistica della visita guidata.

810

Parlare di spiaggia a Ventotene è sicuramente errato, perché qui si trovano delle piccole e caratteristiche calette, che si insinuano tra le pareti di roccia. L'isola è costituita da pietra di tufo, pertanto si tratta di una roccia fragile, soprattutto se viene a contatto con l'acqua. Non c'è, pertanto, da meravigliarsi se gli accessi al mare sono molto pochi, soprattutto a causa dei crolli delle pareti rocciose a picco sul mare. A seguire, andremo ad elencare gli accessi possibili. Uno di questi è Cala Nave, che si mostra stretta e lunga, nonché quasi totalmente occupata da lidi privati, oltre ad essere la spiaggia più affollata. Cala Rossano, invece, si trova nei pressi del Porto Nuovo. Quest'ultimo accesso all'isola rappresenta una zona molto più tranquilla rispetto alla precedente, oltre ad essere meno invasa dagli ombrelloni privati. Sempre su questa spiaggia è anche possibile seguire delle lezioni di vela. Per concludere, abbiamo Le Piscine, situate nei pressi del faro. Questa parte dell'isola è completamente rocciosa, e probabilmente anche la più caratteristica. L'acqua in quel punto è limpidissima, tanto che è possibile fare il bagno con i pesci che nuotano attorno.

910

A questo punto, possiamo venire al punto forte della cucina ventotenese, che è sicuramente il pesce fresco. Questa prelibatezza è l'ideale, specialmente se viene gustato di sera, in terrazza, ed abbinato ad un buon vino bianco locale. Generalmente viene cucinato in maniera molto semplice, ossia al cartoccio oppure all'acqua pazza, in modo tale da fare in modo che il sapore ed il profumo del pesce rimanga intatto. Tuttavia il prodotto veramente tipico della località è la lenticchia. Essa viene coltivata in un terreno vulcanico e con metodologie assolutamente biologiche. Inoltre, questa lenticchia assume delle caratteristiche uniche nel suo genere. Insomma, stiamo provando di un alimento tutto da gustare. Questa è un'altra ottima motivazione per raggiungere l'isola di Ventotene.

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • l'isola offre diverse soluzioni, dai posti letto agli alberghi, con prezzi accessibili a tutti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come raggiungere l'isola di Procida

Procida è sicuramente una delle perle del Mediterraneo. Stradine e borghi di pescatori disegnano dei paesaggi mozzafiato caratterizzati dai colori caldi e rilassanti. Gli odori della cucina tipica vi accompagneranno lungo le spiagge di sabbia vulcanica....
Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare nell'isola di Capri

Con l'arrivo dell'estate e le vacanze imminenti, organizzare un viaggio in qualche isola dal clima caldo è certamente una delle idee migliori che si possano avere. Capri è una delle mete preferite durante l'estate, e molti sono i posti che si possono...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'isola d'Elba

L'isola d'Elba è un luogo incantato, romantico e ricco di bellezze naturali. È una meta favolosa facile da raggiungere e per visitarla basterebbe anche un giorno solo... Eppure è l'isola più grande della toscana. Ci sono infinite bellezze che rendono...
Consigli di Viaggio

Come visitare L'Isola Di Sumbawa In Indonesia

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di turismo, arrivando fino all'Indonesia. Nello specifico, come avrete compreso attraverso la lettura del titolo stesso che accompagna questa guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare L'Isola Di...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'isola di mozia

Nel nostro meraviglioso Paese vi sono dei posti molto caratteristici e spettacolari, molti dei quali sconosciuti per mancanza di pubblicità, ma non per questo meno interessanti, caratteristici e antichi di altri più noti. In questa guida ti illustro...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'isola della Maddalena

Tra l'elenco delle isole più belle e visitate dello stivale, ha un ruolo di primaria importanza le isole appartenenti all'arcipelago de La Maddalena, nella zona nord orientale della Sardegna. Con il suo mare cristallino, le sue spiagge di diversa conformazione...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'Isola di Capri

Quando si prende in considerazione l'idea di viaggiare sarebbe il caso di non dimenticare anche alcune mete italiane che da sempre attraggono tantissimi turisti esteri. Questo può rappresentare un ottimo modo per conoscere al meglio la nostra nazione...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere e visitare Pompei

Quando si parla di parchi archeologici da visitare in Italia, viene subito in mente il sito di Pompei. La cittadina fu sepolta dalla lava durante l'eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 dc. Che ne determinò la fine. La presenza degli scavi archeologici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.