Come richiedere la Cartafreccia di Trenitalia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La società "Trenitalia S.p.A," dal 2010 offre ai viaggiatori la possibilità di dotarsi di una Cartafreccia. Lo scopo è fidelizzare la clientela con questa iniziativa. L'attrazione della carta risiede nei vantaggi che promette. Questi si concretizzano in sconti, anche consistenti, sui biglietti, nella raccolta punti -con un ricco catalogo premi- e nella partneship promozionale con alberghi, ristoranti, autonoleggi, etc. La new entry fra i partners al momento è Coin: con gli acquisti nei suoi store si ottengono punti extra. Accumulare punti viaggiando in treno e facendo compere presso i partners insomma è facile. Ma la Cartafreccia significa anche ottenere vantaggiose riduzioni sul costo dei biglietti relativamente ai giorni indicati. Oppure, ancora, sconti in occasione di eventi particolari. Oggi esistono anche la versione Oro e Platino. Derivano da quella basic e si ottengono raggiungendo un tot di punti. Un'interessante novità è la Cartafreccia prepagata. Chi la possiede può usarla come quella tradizionale e in più come mezzo di pagamento. Infine, ogni carta permette l'accesso a una sezione web dedicata. Qui, puoi gestire i tuoi viaggi e verificare il saldo punti. Come richiedere la Cartafreccia di Trenitalia? Facile e veloce: leggi questa guida e lo scoprirai!

28

Occorrente

  • Registrazione nella sezione "CartaFRECCIA" del sito web ufficiale di "Trenitalia"
  • Email
  • Personal Computer (PC)
  • Connessione ad Internet
38

La scelta della carta

Collegati al sito trenitalia. Com e dal menu seleziona Cartafreccia. Entrerai nella sezione apposita dove sarai invitato/a a richiedere la carta. Clicca su "Richiedila ora" oppure "Richiedi la Cartafreccia". Nella pagina successiva troverai una panoramica delle offerte disponibili: normale e prepagata -quest'ultima tramite link-. Inoltre potrai avere informazioni sulle promozioni senior e young. Se hai meno di 26 anni o più di 60, dai un'occhiata. Idem per i carnet e le offerte 50%, riservate a chi può viaggiare in determinati orari e giorni. Viceversa le carte Oro e Platino richiedono punti già accumulati. Potrai ottenerle in seguito quando ne avrai abbastanza. In tal caso, riceverai ulteriori vantaggi. Al momento concentrati su normale e prepagata. La differenza è che ricaricando denaro sulla seconda potrai usarla per gli acquisti.

48

Il modulo di iscrizione

Eccoti al momento di richiedere la Cartafreccia di Trenitalia. Completare la procedura di iscrizione è alquanto semplice. Una volta scelta la carta dovrai soltanto compilare un form. Al suo interno dovrai immettere svariati dati personali. Ricorda che quelli segnati da un asterisco (*) sono obbligatori. Più in dettaglio, si tratterà di immettere in primis tuoi dati anagrafici. Poi dovrai fornire le credenziali per l'accesso al sito web- ossia una password-, e il domicilio in cui verrà spedita la Cartafreccia. In ultimo dovrai aggiungere alcuni recapiti di contatto. Fai attenzione a legger attentamente le informative, prima di inviare tutte le informazioni appena inserite. Al termine riceverai un'email contenente un link. Cliccalo per confermare l'operazione di richiesta della Cartafreccia. Fatto ciò, finalmente eccoti iscritto al sito web di Trenitalia.

Continua la lettura
58

La richiesta della carta

Per richiedere la Cartafreccia di Trenitalia ora devi cliccare su Richiedi dalla tua area web. Ti arriverà a casa per posta entro un mese. Se entro tale data ciò non avviene devi contattare l'assistenza. Il numero verde per la segnalazione e per bloccarla è 800-15.16.16. In caso tu abbia optato per la carta normale, prima dell'invio a casa devi aver comprato almeno un biglietto per viaggiare sui treni "Frecciarossa" (FR AV), "Frecciargento" (FA AV) o "Frecciabianca" (FB). E se dopo il primo acquisto di un biglietto la Cartafreccia non arriva subito a casa perdi punti? Assolutamente no. Nel frattempo potrai adoperare la copia contenuta nell'email ricevuta all'atto della registrazione.

68

La ricarica della prepagata

La procedura relativa a come richiedere la Cartafreccia di Trenitalia finisce qui se hai scelto quella basic. In caso invece tu abbia optato per la prepagata devi ricaricarla. Prima di allora però puoi usarla come quella normale. L'importo minimo è di 25 €. Puoi effettuare il pagamento con bonifico al codice IBAN che trovi dietro alla carta. In alternativa puoi farlo in contanti in una ricevitoria SISAL. Tieni presente che questa e le ricariche successive hanno i normali costi di ricarica. In compenso, con la tua carta potrai anche prelevare denaro contante.

78

La raccolta punti

Dopo la procedura per richiedere la Cartafreccia di Trenitalia è il momento di usarla per raccogliere punti. In che modo? Semplice, con l'acquisto di biglietti sulle Frecce o presso gli shop partners. Ricorda che per accedere alle promozioni dovrai sempre comunicare il tuo codice personale. Il medesimo ti verrà fornito in automatico al termine dell'iscrizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come richiedere il rimborso a Trenitalia secondo le nuove norme

Quello dei treni in ritardo è problema che riguarda ultimamente anche l'alta velocità. I disguidi purtroppo sono all'ordine del giorno e causano fastidiosi problemi a pendolari e studenti che per necessità devono usufruire di questo servizio che hanno...
Consigli di Viaggio

Come richiedere premi con i viaggi in treno

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori ad imparare per bene, come poter fare per richiedere i premi con i viaggi in treno. Iniziamo subito con il dire che proprio da qualche anno è presente un nuovo programma per tutti i clienti che...
Consigli di Viaggio

Come ottenere un rimborso di un biglietto Trenitalia

Ci sono due casi in cui è possibile ottenere un rimborso del biglietto Trenitalia, seppure parziale. Nel primo caso si può chiedere il rimborso, quando previsto dalle condizioni d'acquisto, in caso di impossibilità di effettuare il viaggio, il secondo...
Consigli di Viaggio

Come avere il rimborso online del biglietto Trenitalia

Viaggiare in treno è considerato non soltanto il modo più ecologico per spostarsi da una città all'altra, ma anche il più economico dal momento in cui è possibile scegliere tra diversi tipi di treni ognuno dei quali offre ai suoi viaggiatori diverse...
Consigli di Viaggio

Come sostituire un biglietto Trenitalia

Quando compriamo un biglietto Trenitalia dovremmo fare attenzione a tanti aspetti. Potrebbe capitarci, molte volte, di non poterlo più utilizzare, perché non vogliamo più effettuare il viaggio, o per qualsiasi altro imprevisto. Possiamo allora pensare...
Consigli di Viaggio

Come avere un rimborso di un biglietto Trenitalia

Per chi è sempre in viaggio sa bene che i mezzi portano ritardo: purtroppo i treni in Italia non hanno la medesima rivendicazione della puntualità tanto vantata e conosciuta dagli svizzeri, anzi tutto il contrario tendono a compiere ritardo, a volte...
Consigli di Viaggio

Come risparmiare sui viaggi in treno

Viaggiare in aereo è comodo e rapido. Tuttavia, non sempre si può usufruire di tariffe vantaggiose. Al biglietto si aggiungono nuovi costi, come i mezzi di trasporto per raggiungere gli aeroporti dal centro città. Inoltre, bisogna pagare il supplemento...
Consigli di Viaggio

Come prenotare online un biglietto del treno

Negli ultimi anni tutta la popolazione globale viaggia molto di più. Sia per via della globalizzazione che per i nuovi mezzi di trasporto rapidi e più sicuri, il numero infatti dei viaggi è notevolmente aumentato. Il tutto è reso ancor più palese...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.