Come riconoscere il cammello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Sarà capitato a tutti di chiedersi come sia possibile riconoscere un cammello, capire com'è fatto, dove vive, di cosa si nutre e soprattutto la differenza tra un cammello e un dromedario. Sono domande che tutti gli appassionati della natura e degli animali si sono fatti almeno una volta nella vita. Il cammello è un mammifero ruminante artiodattilo tilopode appartenente alla famiglia dei Camelidi, privo di corna, originario delle regioni calde e aride dell'Asia. In questa guida vedremo come riconoscere il cammello.

24

Il cammello è un animale la cui sopravvivenza è a rischio dato che non viene adoperato solo come "mezzo di trasporto" nel deserto, ma viene cacciato per la sua carne e la sua pelliccia, utilizzata per farne vestiti o per la copertura di alcune case dei beduini. È un animale molto robusto e si differenzia dal dromedario per via delle sue due gobbe e per il pelo, molto più folto, più lungo e più scuro. La particolare resistenza del cammello è dovuta al fatto che le sue gobbe sono delle riserve di grasso che permettono all'animale di vivere per molti giorni senza nutrimento e che, per un fenomeno chimico assai complesso, si trasforma in acqua. Inoltre le narici possono otturarsi completamente quando soffia il vento del deserto e gli zoccoli poco sviluppati sono adatti per camminare sulla sabbia senza affondare.

34

È un animale pacifico e tranquillo, che si nutre di erbe prevalentemente, ma può nutrirsi delle carcasse di altri animali, di piante piene di spine, di ossa, e anche di materiali assolutamente non commestibili. Il cammello, che può superare 3,20 metri di lunghezza e pesare circa 10 quintali, vive domestico in tutta l'Asia centrale o comunque in tutte le zone desertiche, dove è allevato in varie razze, alcune da soma ed altre da sella. Si tratta, dunque, di un animale molto versatile e resistente la cui vita media è di 35 anni. Il suo mantello è marrone più o meno scuro, di solito a pelo corto e in qualche punto increspato, fine e setoso.

Continua la lettura
44

In Italia venne introdotto nel '700 circa, ma non ci restò per molto e fu usato nei circhi più che altro, ora sta diventando una specie protetta dato che rischia l'estinzione per i motivi citati precedentemente. La gravidanza delle femmine dura circa un anno e di solito partoriscono un solo piccolo che resterà nel branco per circa 5 anni, successivamente troverà un altro branco con cui stare e di cui diventerà capo se si tratta di un maschio. Le femmine producono un latte il cui consumo riduce l'importanza della produzione di quello delle capre e delle pecore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

10 cose da fare in Egitto

L' Egitto è una delle terre d'Oriente, a mio parere, più affascinanti. Come molti paesi dell' Africa, possiede meravigliose spiagge dalle acque cristalline e panorami mozzafiato da ammirare, ed è ricca di sorprese. Se vuoi un po' di relax e vuoi esplorare...
Africa

Viaggi in moto: la Tunisia

Annualmente, la Tunisia attira numerosi turisti provenienti da tutto il mondo. Meta di viaggi gettonatissima, affascina per i suoi straordinari paesaggi, le coste, il deserto, le montagne ed i siti romani. In 7 giorni avrai tempo a sufficienza per esplorare...
Africa

Marocco: i luoghi da non perdere

Il Marocco è uno stato della parte settentrionale dell'Africa: a nord è bagnato dal Mar Mediterraneo, mentre a ovest dall'oceano Atlantico; a est e sud-est confina con lo stato dell'Algeria ed infine a sud con il territorio del Sahara Occidentale. Rabat...
Asia

Oman: cosa vedere

L'Oman si trova nella Penisola Arabica. Questo sultanato confina ad ovest con l'Arabia Saudita, a nord-ovest con gli Emirati Arabi Uniti e a sud-ovest con lo Yemen. Si affaccia inoltre sul Golfo Persico, sul Mar Arabico e sul Golfo dell'Oman. Immerso...
Consigli di Viaggio

Gran Canaria: le spiagge più belle

Se volete dare un'occhiata a uno scorcio di paradiso, nell'isola di Gran Canaria potrete scoprire le spiagge più belle oltre a una varietà di climi esotici molto diversi. La Gran Canaria è un'isola di origine vulcanica appartenente all'arcipelago delle...
Africa

10 cose da vedere Marrakech

Una città del Marocco situata in una particolare regione fertile, ai piedi dell’Alto Atlante, è Marrakech. Sono presenti le industrie conserviere, molitorie e tessili e l’artigiano assume un' ottima importanza, considerando la produzione dei tappeti,...
Africa

Come visitare Tangeri In Marocco

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla descrizione dell'organizzazione di una fantastica esplorazione all'interno della città di Tangeri in Marocco. Scopriamo qualcosa sulla sua locazione geografica. Situata nella parte settentrionale del...
Africa

I migliori itinerari del Marocco

Il Marocco è tra gli stati più sviluppati dell'Africa, sia per quanto riguarda le condizioni sociali sia per quanto riguarda il settore terziario (turismo), che rappresenta una grossa fetta degli introiti dello Stato. Infatti, affacciandosi direttamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.