Come trascorrere una giornata a Castelbuono

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Castelbuono è un paese che conta circa dieci mila abitanti ed è situato in provincia di Palermo in Sicilia. Si estende sul versante nord delle Madonie, ai piedi del monte Pizzo Carbonara, il quale fa parte del parco delle Madonie. Tale paese ricevette la denominazione di 'Castelbuono', a seguito di un documento presentato dal conte Ventimiglia al vescovo di Cefalù. Se volete sapere come trascorrere una giornata a Castelbuono, continuate a leggere la guida che segue.

26

Occorrente

  • Mezzo di trasporto
  • Macchina fotografica
36

Se provenite da Palermo, potete arrivare a Castelbuono prendendo l'autostrada A19 PA-CT o A20 PA-ME uscendo proprio a Castelbuono e proseguendo su SS 186 per dodici chilometri; oppure prendendo la statale SS 113 direzione Messina fino al bivio di Castelbuono, per poi proseguire per quattordici chilometri sulla SS 286. Se, invece, provenite da Messina dovrete prendere l'autostrada A20 ME-PA e la SS 113 direzione Palermo fino al bivio di Castelbuono. Se provenite da Catania A19 CT-PA, uscendo a Scillitano, proseguendo sulla SP Collesano-Isnello e successivamente sulla SS. 186, arriverete sani e salvi a destinazione.

46

Visitate innanzitutto la famosa e magnifica chiesa medievale di S. Francesco, all'interno della quale è conservata la barocca cappella funebre dei Ventimiglia. Nella chiesa potrete ammirare particolari affreschi bizantini, oltre ad un chiostro cinquecentesco a cui potrete accederete tramite un artistico portale del Settecento. Interessante è anche la visita alla chiesa seicentesca della matrice nuova con altari barocchi, un Crocifisso quattrocentesco e il polittico con la Madonna, Il Bambino e santi del sedicesimo secolo.

Continua la lettura
56

Continuate la visita alla chiesa della matrice vecchia del quattordicesimo secolo su una costruzione più antica. Un bellissimo portico cinquecentesco con portale gotico è addossato alla facciata e sulla sinistra noterete la torre campanaria. Entrando troverete quattro navate con numerose opere d'arte, fra cui sculture cinquecentesche di A. Gagini, un maestoso polittico cinquecentesco e 'Le nozze mistiche di Maria', affresco del quattordicesimo secolo. Visitate anche la cripta, decorata da un ciclo pittorico seicentesco. Anche il castello merita una visita: si tratta di una costruzione quadrilatera del Trecento, dove potrete ammirare la cappella di S. Anna con decorazioni a stucco. Inoltre troverete le raccolte del museo civico con reperti archeologici, esemplari di vegetali, di insetti e fossili della zona. Buon viaggio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anche il castello merita una visita: si tratta di una costruzione quadrilatera del Trecento, dove potrete ammirare la cappella di S. Anna con decorazioni a stucco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Santo Stefano Di Camastra

Viaggiare è la passione di sempre più persone nel mondo, che decidono così di trascorrere le loro vacanze ed il loro tempo libero visitando e scoprendo sempre nuovi ed interessanti luoghi. Spesso però accade di dare molta importanza all'estero, trascurando...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Gangi

Gangi è un caratteristico paese delle Madonie, ovvero un massiccio montuoso nella parte settentrionale della Sicilia, le quali fanno parte dell'appennino siculo. Questo paesino è posto sul monte Marone, a 135 Km dal capoluogo siciliano ed ultimo della...
Europa

Come raggiungere e visitare Monforte Sangiorgio

La Sicilia una regione che offre tantissime attrazioni. I paesaggi e anche le cittadine che la compongo possono rappresentare un vero e proprio patrimonio da poter visitare. Quindi, quando prendiamo in considerazione l'idea di programmare un viaggio,...
Consigli di Viaggio

Come arrivare e cosa visitare a Tindari

L'Italia è piena di luoghi meravigliosi da poter visitare. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, essi sono poco conosciuti ed apprezzati dalla popolazione. Uno di questi è sicuramente Tindari, una località balneare situata in Sicilia, precisamente...
Italia

Guida alle aree naturali protette della Sicilia

La Sicilia è l’isola più grande del Mediterraneo, non che è la regione più estesa di tutta l’Italia. In generale, il territorio della Sicilia è composto da rilievi collinari. Inoltre la regione ha un vasto patrimonio ambientale che comprende...
Europa

Come visitare San Vito Lo Capo

Se trascorrerete le vostre vacanze in Sicilia per renderle indimenticabili raggiungete San Vito Lo Capo. È una bellissima cittadina della Sicilia Nord Occidentale. San Vito Lo Capo, con le sue spiagge costituite da chilometri di sabbia dorata e con i...
Consigli di Viaggio

Come arrivare al Santuario di Gibilmanna

Il Santuario di Gibilmanna, come tutte quante le costruzioni sacre che si rispettano, è dedicato ad un Santo e, nella fattispecie, alla Beata Vergine. Questo luogo rappresenta, sicuramente, uno dei più conosciuti e celebrati Santuari presenti nella...
Consigli di Viaggio

Come visitare le Isole Eolie

L'arcipelago delle Eolie si costituisce principalmente da 7 isole maggiori ed altri piccoli isolotti e faraglioni. Rappresentano un'ambita meta turistica sul Tirreno. Appartenengono a Messina e sono ricche di grotte, calette, pareti rocciose e spettacolari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.