Come Usare Un Bengala In Caso Di Emergenza

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

In una situazione di emergenza, come un incidente aereo o naufragio in mare, Il bengala è uno strumento indispensabile che serve per farsi riconoscere ed individuare, sono dei segnali luminosi, che possono essere sparati in aria e che sono visibili anche a grandi distanze, permettendo ai soccorsi di localizzare le persone che si trovano in difficoltà. I bengala a mano hanno la forma di tubi cilindrici con un cappellotto a ciascuna estremità, contrassegnati da una lettera o da un motivo che ne consente il riconoscimento al tatto, nel caso in cui ci si trovi in una situazione di oscurità, in cui la vista non ci può essere d'aiuto. Bisogna però essere in grado di saperli utilizzare correttamente: questa guida vi spiegherà tutto ciò che è necessario sapere.

25

Una volta individuato il bengala, la prima cosa da fare è togliere il cappellotto in alto, per poi togliere anche quello alla base e poi togli quello alla base: in questo modo si arriverà a scoprire una cordicella, uno spillo o un altro congegno di sicurezza. Ricordate che i segnali luminosi vanno tenuti in luogo asciutto e lontani da fonti di calore, per evitare che possano essere danneggiati, diventando inservibili in caso d'emergenza. Assicuratevi inoltre che lo spillo di sicurezza sia sempre al suo posto e che non possa sfilarsi accidentalmente; controllate anche che non sia piegato in modo tale da non poterlo strappare in caso di necessità. Un consiglio fondamentale: il bengala deve essere sempre puntato verso l'alto e soprattutto lontano da voi o da chiunque altro (nel caso scattasse accidentalmente).

35

A questo punto è necessario sfilare con attenzione e delicatezza, la sicura tenendo il bengala a braccio teso all'altezza della spalla, in modo che punti in alto. Se siete preoccupati per l'eventuale peso di questi segnali luminosi, non fatelo: di solito sono molto leggeri, proprio per poter essere usati da chiunque si trovi in difficoltà. Date uno strappo secco, ma molto energico, alla cordicella, tirando verso il basso (attenzione al rinculo, che ci sarà sicuramente). Altri segnali luminosi invece hanno uno scatto meccanico a molla e sono più difficili da utilizzare per chi fortunatamente non si è mai trovato in situazioni di pericolo.

Continua la lettura
45

Quanto spiegato in questa guida riguarda ovviamente i casi di emergenza quando tra le persone vittime dell'incidente non vi siano esperti specializzati nel settore, che solitamente sono comunque presenti a bordo di navi, scialuppe e altri mezzi di trasporto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Controllate periodicamente i bengala, per accertarvi che non siano danneggiati

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

I 10 parchi nazionali più belli dell'Asia

L'Asia è un continente veramente incantevole, che è formato da una serie innumerevole di Stati altrettanto affascinanti. In particolare noi vogliamo parlare qui dell'aspetto naturale dell'Asia, cioè mettere da parte l'intervento dell'uomo e concentrarci...
Asia

India del sud: itinerari di viaggio

L'India meridionale, le cui radici storiche risalgono a più di 5000 anni fa, è un luogo magico che permette di assaporare una cultura diversa ed originale, in cui la forte componente religiosa si fa sentire ovunque. L'India del sud si estende nella...
Oceania

Come visitare le isole Andamane

Le Isole Andamane sono un arcipelago di quasi 600 isole situate nel Golfo del Bengala. Politicamente appartenenti all'India, ne rispecchiano appieno anche i costumi, le tradizioni e la cucina. Queste isole sono tra le più belle di tutto il continente...
Asia

Come e dove fare immersioni in India

L'India, grazie alle sue numerosissime specie di pesci esotici e alla sua vasta barriera corallina, è un paese dove una semplice immersione subacquea può diventare un esperienza magnifica e sicuramente indimenticabile. Non tutti però sono a conoscenza...
Asia

Come visitare le spiagge di Chennai in India

Chennai (un tempo chiamata Madras) si trova sulla costa orientale dell'India, la costa del Coromandel nel golfo del Bengala (il golfo più ampio al mondo, tanto da poter essere considerato mare) ed è la capitale dello Stato Federale di Tamil Nadu. È...
Asia

10 cose da non perdere in Nepal

Il Nepal è paese dalla cultura molto antica, sedimentatasi negli abitanti da più di duemila anni. Le atmosfere che il territorio suscita nei turisti sono sempre cariche di emozioni e vengono amplificate dalla bellezza del territorio incontaminato che...
Asia

Come arrivare a Visakhapatnam in India

Visakhapatnam (a volte chiamata "affettuosamente" Vizag) è una metropoli di oltre due milioni di abitanti (che diventano quasi cinque milioni e mezzo se si considera l'area metropolitana) facente parte della regione di Andhra Pradesh, in India. Una delle...
Consigli di Viaggio

Le 10 cose da non perdere a Koh Samui

La Thailandia ha tanti luoghi da visitare, tra di essi c'è Koh Samui, un'isola che si trova nel sud della nazione. I posti da vedere una volta giunti sul posto sono davvero tanti ed infatti nella guida che qui di seguito proponiamo, ci sarà un elenco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.