Come visitare alcune delle più belle opere d'arte del Louvre

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il museo del Louvre rappresenta una delle più importanti collezioni d’arte, contando circa 380.000 tra dipinti ed opere d’arte, alcune di queste tra le più belle esistenti. Essendo piuttosto vasto e comprendendo diverse aree tematiche, questo museo richiederebbe più di una giornata per essere visitato nella sua totalità, ma può essere comunque apprezzato se si pianifica per filo e per segno in la visita. Innanzitutto prima di entrare al Louvre dovrete avere già deciso cosa vi interessa vedere e cosa invece vi interessa di meno. Eventualmente potete rimandare ad una visita successiva, oppure potete optare per visitare in tempi diversi parti diverse del museo. Vediamo insieme come fare.

25

Se decidete di fare una visita che vi permetta di vedere almeno le opere considerate più importanti tra quelle esposte, considerate che ci vorranno un paio di ore abbondanti e che sarà soddisfacente ma stancante. Una volta preso il biglietto, scegliete l’entrata “Denon” andando verso “Rez-de-Chaussée”, seguendo le indicazioni per le “sculture italiane”: nella Sala 4 troverete “Amore e Psiche”, capolavoro del Canova e “Gli Schiavi” di Michelangelo. Salendo al primo piano, arriverete ai due corridoi dei “grandi dipinti francesi”: qui potrete ammirare tre capolavori quali “La libertà che guida il popolo” di Delacroix, “Il naufragio della medusa” di Géricault e “L’incoronazione di Napoleone” di David.

35

Nella sala che unisce i due corridoi è custodita “La Gioconda” di Leonardo da Vinci, nonché, di fronte ad essa, “Le nozze di Cana” del Veronese. Negli spostamenti tra le varie aree del museo riuscirete sicuramente ad ammirare la "Vittoria di Samotracia" svettare in mezzo al scale di passaggio tra il primo e il secondo piano. Imboccando il corridoio della pittura italiana potrete ammirare “La vergine delle rocce” di Leonardo da Vinci e il “San Sebastiano” del Mantegna. Ridiscendendo al piano terra potrete vedere “La venere di Milo” e da lì, andando nell'ala opposta (Richelieu), potrete certamente dare un’occhiata al Codice di Hammurabi.

Continua la lettura
45

Al piano "zero" troverete antichità greche, etrusche e romane, antichità orientali, sculture francesi (soprattutto del '600 e '700) e la collezione di arte egizia (con tanto di mummia, nella sala 15). Per concludere, visitare il Louvre da sicuramente grandi soddisfazioni, fornendo la possibilità di vedere opere importanti e ricche di bellezza, ma è anche un’esperienza faticosa e per poter quindi godersi appieno le opere è bene preparare il percorso di visita prima di accedere al museo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come e cosa visitare al Louvre

Il complesso enorme del Louvre è il centro emblematico e topografico di Parigi. Le opere da ammirare, sono così tante che l'ideale sarebbe spezzettare la visita in giorni diversi. Ciò nonostante, se avete a disposizione soltanto una giornata da dedicare...
Europa

Come Effettuare La Spedizione Di Opere D'Arte All'Estero

Al giorno d'oggi risulta possibile eseguire delle spedizioni in tutto il mondo con una procedura davvero semplice. Dovete spedire all'estero qualche opera d'arte contemporanea con meno di 50 anni (come una scultura o un quadro)? In questo caso esistono...
Europa

Parigi: breve guida del Louvre

Il museo del Louvre rappresenta sicuramente una tappa obbligata per chi decide di visitare la splendida città di Parigi. Non a caso, è il museo più visitato al mondo! Questa breve guida vi spiegherà cosa non dovete assolutamente perdervi nel caso...
Europa

Come visitare le principali gallerie d'arte a Parigi

Se hai intenzione di fare un giro per le rinomate gallerie d'arte di Parigi, non puoi non prendere in considerazione l'idea di farti un giro per il Marais, pieno di gallerie e soprattutto di opere d'arte acquistabili a prezzi veramente competitivi. Come...
Europa

Come visitare La Galleria Nazionale Di Arte Straniera A Sofia

Se state programmando di fare una vacanza a Sofia, in Bulgaria, una tappa che non potete assolutamente perdere è la Galleria Nazionale di Arte Straniera (in bulgaro: Natsionalna galeriya za chuzhdestranno izkustvo). Situata nel cuore della capitale bulgara,...
Europa

Come visitare i musei e le gallerie d'arte di Amburgo

Amburgo annovera un numero di musei da fare invidia a molte altre capitali. Non sorprende che St. Pauli sia sede del Museo dell'Arte Erotica, mentre i magazzini ottocenteschi di Speicherstadt ospitano tre musei sul passato mercantile della città. La...
Europa

Come visitare il museo di arte turca e islamica a Istanbul

Istanbul è una città ricca di suggestioni, di storie e di luoghi imperdibili da visitare. Per poterne capire le origini e l'identità bisogna però scegliere i luoghi giusti da esplorare. La città è, già di per sé, un vero e proprio manifesto di...
Europa

Come visitare le più belle spiagge di Alonissos

Alonissos (il nome italiano è Alonneso) è una delle più belle isole greche dell'Arcipelago delle Sporadi settentrionali ed è caratterizzata dalla presenza di spiagge bellissime e particolari. I centri abitati si concentrano nella zona meridionale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.