Come visitare Amritsar

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'antico cuore della maggiore città del Punjab, circondato da mura, è un alveare di vivaci bazaar, intorno al magnifico Hari Mandir (tempio dorato) e Jallianwalla Bagh. Vere perle della città, sono pervase da un'atmosfera serena, nonostante il loro passato burrascoso. In questa guida vi spiegherò come visitare Amritsar.

26

Occorrente

  • Voglia di viaggiare e conoscere nuove culture orientali
36

Approfondimenti e curiosità:
Amritsar è una suddivisione dell'India, classificata come municipal corporation, di 975.695 abitanti, capoluogo del distretto di Amritsar, nello stato federato del Punjab del quale è la città principale. In base al numero di abitanti la città rientra nella classe I (da 100.000 persone in su). Amritsar è anche il centro culturale e spirituale della religione sikh e la sede del famoso Tempio D'oro, conosciuto anche con il nome di Harmandir Sahib. Gran parte delle attuali dorature e opere in marmo decorative risalgono ai primi anni 1800. Tutte le opere in oro e quelle in marmo di squisita fattura furono realizzate sotto il patrocinio dell'Imperatore Ranjit Singh, Maragià dell' Impero sikh del Punjab. Lo Sher-e-Punjab ("Leone del Punjab") fu un importante donatore di ricchezze e materiali per il santurario ed è ricordato con grande affetto dal popolo punjabi in generale e dalla comunità sikh in particolare. Il Maragià Ranjit Singh costruì anche due degli altri più sacri templi del Sikhismo. Ciò era dovuto al fatto che il Maragià Ranjit Singh aveva un profondo amore per il decimo Guru del Sikhismo Guru Gobind Singh. Gli altri due templi più sacri del Sikhismo, da lui costruiti, sono Takht Sri Patna Sahib (luogo di iniziazione o di nascita di Guru Gobind Singh) e Takht Sri Hazur Sahib (luogo dell'ascensione al cielo di Guru Gobind Singh secondo la tradizione sikh).

46

Amritsar è la città santa dei sikh. Ogni Sikh deve visitarla almeno una volta nella vita e pertanto qui trovi sempre migliaia di pellegrini. La visita ad Hari Mandir richiede un paio d'ore. Prenditi il tempo di ammirare i bagliori d'oro nelle acque dell'Amrit Sarovar, su cui il tempio sembra fluttuare. Fai poi una tranquilla passeggiata in senso orario, intorno allo specchio d'acqua, insieme ai pellegrini, che si fermano presso piccoli altari dedicati ai guru fondatori. Lungo questa strada, detta Parikrama, trovi quattro piccole costruzioni, dove i fedeli leggono a turno continuamente il libro sacro dei Sikh.

Continua la lettura
56

Sul lato ovest trovi l'Akal Takht, seconda struttura sacra del tempio. Prima di visitarla i fedeli raccolgono le offerte, quindi attraversano il Ponte del Guru, che porta allo sfarzoso Hari Mandir. Anche tu puoi entrare, attraverso una delle quattro porte aperte per assistere alla continua lettura sacra, canti e musiche.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farsi accompagnare da guide turistiche certificate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Asia

Ankara: cosa visitare

Ankara è la capitale della Nazione Turchia. Se avete intenzione di visitare Ankara, bisogna prima conoscere bene cosa visitare. La popolazione di Ankara è di 4.400.000 abitanti ed è la seconda città turca con maggiore popolazione. La città si trova...
Asia

Al-Kuwait: cosa visitare

Tra le città mediorientali di maggior rilievo troviamo Al-Kuwait. Questa è una città ricca di attrazioni e di opportunità di lavoro. La maggior parte dei suoi cittadini sono infatti di origine straniera, trasferitisi lì per lavoro. Se avete intenzione...
Asia

Hong Kong: cosa visitare

L'Oriente è senza dubbio la meta più ambita e più affascinante da visitare per un viaggiatore e Hong Kong è una tra le destinazioni più gettonate a giorno d'oggi. Una metropoli in continua espansione sia culturale che industriale, ricca di fascino...
Asia

Thailandia: cosa visitare

La Thailandia è una meta davvero imperdibile. Posta nel Sud-Est asiatico, ha paesaggi indimenticabili e città completamente del tutto diverse da quelle europee. Sappiate, quindi che il turista, avventurandosi in tale parte del mondo, non ne rimarrà...
Asia

Come visitare Hohhot

La città di Hohhot fa parte del nord della Cina, per la precisione è la capitale della mongolia interna. Con le vacanze che si avvicinano molti sono i luoghi che si pensa di visitare. Uno di questi è proprio la città di Hohhot. Nel suo piccolo è...
Asia

Come visitare il meglio di Georgetown in Malesia in un giorno

Georgetown è un'interessante e bellissima città nell'isola di Penang, una delle mete turistiche più gettonate dell'intera Malesia. Non a caso è la città più importante sotto ogni punto di vista della suddetta isola. La parte vecchia del complesso...
Asia

Beirut: cosa visitare

Viaggiare è una delle attivita' più belle che si possano fare, consente infatti di conoscere nuovi posti e nuove culture ed ampliare la propria conoscenza del mondo. Esistono molti posti da visitare e da scoprire, uno di questi è certamente Beirut....
Asia

Tokyo: come muoversi e cosa visitare

La città di Tokyo è una delle più moderne e affascinanti del mondo asiatico, attrae attorno a se milioni e milioni di turisti. Per coloro che hanno intenzione di avventurarsi in questa bellissima esperienza, dirò quali sono i mezzi di trasporto più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.