Come visitare Anghiari

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Nel cuore della Toscana, a circa trenta chilometri da Arezzo, è situata Anghiari, una bellissima ed affascinante località tipicamente medievale che merita di essere visitata ed ammirata. Anghiari è un gioiello dell'antichità che unisce la tradizione tipica della Toscana alla sua cultura radicata nei secoli, il tutto contornato dallo splendore dei paesaggi naturali circostanti. Questo borgo conserva il fascino caratteristico del periodo medievale grazie alle mura duecentesche che lo proteggono. Definito come "scrigno medievale fra il Tevere e l'Arno", il borgo di Anghiari vi incanterà grazie alle case in pietra ed ai loro ingressi arricchiti con piante e fiori colorati. Questa guida vi illustra come visitare questo borgo caratteristico.

24

Risulta semplice raggiungere questa località, sia che scegliate come mezzo di trasporto il treno, sia l'automobile. Nel caso in cui decidiate di utilizzare il treno è necessario arrivare sino alla stazione ferroviaria di Arezzo e da qui bisogna attendere un autobus che ogni 45 minuti parte dal piazzale della stazione per la località Anghieri, impiegando circa 50 minuti per raggiungerla. Se si sceglie di fare il viaggio in automobile è necessario prendere l'Autostrada del Sole A1 da Firenze fino ad Arezzo quindi proseguire sulla SS 73 per trenta chilometri circa (la E45 con uscita Sansepolcro se si arriva da Perugia, Cesena e Assisi; la statale 258 se si arriva da Rimini e San Marino). Anghiari è dotata di un ottimo servizio per il parcheggio auto.

34

Famosa per la battaglia di Anghieri del 1440 che la vide teatro di scontro tra i fiorentini (vincitori) ed i milanesi, Anghiari è una vera e propria fortezza grazie alla sua posizione strategica che sembra dominare la Valtiberina toscana. I caratteristici vicoli del borgo conducono all'antica piazza del Borghetto, oggi denominata piazza Mameli, nella quale è assolutamente da non perdere la visita ai due principali musei: Palazzo del Marzocco e Palazzo Taglieschi (entrambi visibili nella foto). Consigliato, inoltre, è il bellissimo Monastero di S. Bartolomeo, il quale fu trasformato dai Perugini in edificio difensivo per le sue caratteristiche. Le mura della città sono praticamente intatte e si aprono con tre diverse porte verso l'esterno: Sant'Angelo, San Martino e Fiorentina.

Continua la lettura
44

Davvero molto piacevole risulta fare passeggiate fra le mura del borgo, scoprire le botteghe artigianali ricche di oggetti in ceramica, decorazioni e stoffe. Tra i vicoli e le piazze presenti, queste botteghe offrono ai turisti la possibilità di acquistare un souvenir da portare al loro ritorno e da tenere come testimonianza di un ricordo della visita alla città. Anghiari è anche conosciuta per essere una città dedita all'antiquariato. Nell'Istituto d'Arte di Anghiari i giovani studiano l'antica arte del restauro per i primi tre anni ottenendo il diploma di Maestro d'Arte e, con il completamento dei due anni successivi, la maturità d'Arte applicata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

I 10 borghi più belli del Centro Italia

Come tutti ben sappiamo, l'Italia dispone di un patrimonio storico, artistico e culturale da far invidia a tutto il mondo. Non vi sono solo le grandi città ricche di monumenti storici, ma anche centri più piccoli, lontano dal caos della città, ma ciò...
Consigli di Viaggio

I più bei borghi medievali della Toscana

La Toscana è una delle regioni più belle d'Italia. Visitarne solo le città più famose, senza perdersi tra le stradine dei piccoli borghi medievali di cui è piena, significa privarsi di ciò che attrae ogni anno milioni di turisti. Vediamo insieme...
Europa

Come visitare Calcata

Uno dei dubbi sicuramente più amletici è scegliere il luogo per una bella gita fuori porta o per una piccola vacanza. Se desiderate fare una bella gita di un giorno, la scelta ideale potrebbe essere la visita di un bel borgo un po' sperduto, lontano...
Consigli di Viaggio

I borghi medievali più belli d'Europa

L'Europa, storico teatro di lunghe e sanguinosissime battaglie, di maestosi imperi, terra di conquiste e di disfatte epocali, terra di cultura, di arte e innovazione, dove il sacro e il profano non cessano mai di mischiarsi, dimora di luoghi che ancora...
Italia

Guida ai borghi medievali della Toscana

La Toscana è una delle regioni italiane maggiormente amate dai turisti di tutto il mondo. La bellezza dei suoi paesaggi collinari, ma anche le sue coste affacciate sul mar Tirreno e la catena montuosa appenninica, hanno da sempre favorito lo sviluppo...
Italia

5 cose da vedere a Monteriggioni

Monteriggioni è un grazioso comune che dista solamente 10 km dalla provincia di Siena. È un luogo estremamente particolare, soprattutto perché è un territorio che fa parte della Montagnola Senese: borgo molto affascinante che attira turisti da tutto...
Europa

Come visitare Gavorrano

Per gli appassionati dei viaggi in Toscana, splendida regione del centro Italia, è importante poter visitare tutte le sue bellissime città e paesi. La Toscana è una regione dove si incastrano tutte insieme natura, arte e storia. Ed è una bellissima...
Italia

Borghi medievali da visitare in Italia

L’estate calda è un ricordo alle spalle, le ferie sono finite ma anche l’autunno ci offre giornate tiepide e terze, ricche di colori caldi che rasserenano il cuore. Organizzare un week end da trascorrere magari in un bel borgo medievale proiettati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.