Come visitare Arcevia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se siete alla ricerca di cultura, relax e magari vi affascinano i castelli, la città di Arcevia, nelle Marche, è sicuramente il posto che fa per voi. Arcevia, infatti, vanta un territorio ricco di testimonianze archeologiche, eventi culturali e soprattutto, ben nove castelli medievali! Vediamo insieme come visitare Arcevia.

27

Occorrente

  • Scarpe comode - piccola guida turistica
37

Arcevia, è un comune della provincia di Ancona da cui dista circa 72 Km. Si trova in un territorio prevalentemente collinare, a 535 mt. Sul livello del mare, la sua superficie è di 126,400 Kmq. E conta circa 5200 abitanti. Arcevia è situata tra gli Appennini umbro-marchigiani ad ovest ed il mare Adriatico ad est e dista dal mare, e più precisamente dalla città di Senigallia, solo 38 Km. Se volete visitare i nove castelli, questi sono inseriti all'interno di mura tre-quattrocentesche che hanno conservato tutte le loro caratteristiche originarie e sono dislocati in dei piccoli centri abitati poco distanti da Arcevia. Avacelli, Castiglioni, Loretello (il più antico), Piticchio (il più suggestivo), Nidastore (il più settentrionale), San Pietro e Caudino: questi sono i loro nomi e sono tutti facilmente raggiungibili.

47

Il centro storico di Arcevia, con i suoi antichi palazzi, è di notevole interesse. Potete visitare Arcevia partendo dalla cinta muraria. Risalendo, attraverso una delle sue porte, vi troverete nella via principale, Corso Mazzini, dove sono situati gli edifici più importanti, primo fra tutti il Palazzo della Duchessa, residenza estiva di Livia Della Rovere. Di fronte troverete La Collegiata di San Medardo che è la chiesa più importante di Arcevia dove sono conservati dipinti rinascimentali, arredi lignei di maestri intagliatori del '600, opere di Ercole Ramazzani (allievo di Lorenzo Lotto) e una splendida croce processionale in argento di Cesarino del Roscetto (orafo perugino del '500).

Continua la lettura
57

Proseguendo in Corso Mazzini per raggiungere la piazza centrale (Piazza Garibaldi), troverete il Complesso di San Francesco costituito dalla chiesa e dal chiostro nel quale si inserisce il Museo Archeologico Statale. Una volta giunti in Piazza Garibaldi potrete ammirare l'antico Palazzo Comunale e poco lontano, dall'altra parte della strada, il Teatro Storico Misa, restaurato e in attività. Alla fine del corso, nel punto più alto di Arcevia non mancate di visitare il Giardino "Giacomo Leopardi" strutturato in più livelli, ricco di piante di varie specie e ideale per passeggiare. Dispone di un parco giochi per bambini, un ristorante, una pista da pattinaggio e una da ballo. Nelle zone limitrofe al centro storico di Arcevia, vi consiglio inoltre di esplorare gli innumerevoli sentieri ideali per gli amanti del trekking, della mountain bike o per chi vuole fare solamente una piacevole passeggiata all'insegna del relax.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visitate Arcevia in estate: è il periodo migliore

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.