Come visitare Arenzano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Il Comune di Arenzano si trova in Liguria, più precisamente in provincia di Genova, sulla costa della Riviera Ligure di Ponente. Dista circa 30 chilometri sia da Genova che da Savona. Viene definito la porta della Riviera Ligure. Quasi tutto il territorio di questa Comune fa parte del Parco Regionale del Beigua, un'area naturale protetta, che occupa i territori compresi tra la città di Genova e la provincia savonese. Arenzano è facilmente raggiungibile tramite l'autostrada A10, le ferrovie delle Stato e l'aeroporto Cristoforo Colombo. Il Comune è rinomato per il turismo, per le sue bellezze paesaggistiche, per le sue spiagge, per la sua pineta e per il suo clima mite tutto l'anno. Leggendo questa guida vedremo come visitare Arenzano.

29

Ti suggerisco di iniziare la tua visita dal Parco e dalla Villa Negrotto Cambiaso. La villa si trova all'interno di un grande parco, ricco di flora e fauna, nel centro del Comune. Fu fatta costruire, nella seconda metà del XVII secolo dal Marchese Tobia Pallavicino, dopo che ebbe acquistato buona parte dei territori di Arenzano. Il nobile mantenne l'antica torre di avvistamento del XIII secolo, a pianta quadrata alta circa 21 metro, facendola diventare parte integrante della nuova costruzione. Verso la fine del 1800, la marchesa Luisa Sauli Pallavicino, restaurò la villa e realizzò l'immenso parco che la circonda inserendo bacini di acqua, piccole cascate, grotte e sentieri naturalistici, veri e propri itinerari botanici con alberi, arbusti e fiori di rara bellezza. Nel parco si possono ammirare anatre, tartarughe, pesci d'acqua dolce, fagiani, pavoni e quant'altro. Attualmente, l'edificio è sede dell'Amministrazione Comunale.

39

Ti suggerisco di ammirare Villa Maddalena realizzata alla fine del 1600 dai Padri Somaschi e diventata di proprietà della Marchesa De Mari. Nella villa potrai osservare la cappella ad una sola navata, l'altare maggiore con l'icona di Santa Maria Maddalena, due altari decorati con maestria e raffinatezza e la tomba della Marchesa. Intorno al 1950, il Comune ha acquistato questa villa è l'ha adibita a Scuola ad Avviamento Professionale Commerciale ed a sede di associazioni culturali.

Continua la lettura
49

Non dimenticare Villa Figoli sul lungomare. La costruzione è in stile genovese ed è circondata da un ampio parco ricco di palme, alberi sempre verdi e magnolie. La villa, inizialmente era di proprietà dei Grimaldi, poi passò dalla famiglia Ferro, quindi ai nobili Peloso e alla fine ai Conti Figoli. Dopo la guerra, per volontà delle due foglie del conte Figoli, la villa fu ceduta prima al Consorzio Provinciale Antitubercolare di Alessandria e poi alla Provincia di Alessandra. Dal 2012 è tornata di proprietà del Comune di Arenzano.

59

Da osservare il Santuario Basilica del Santo Bambino di Praga, una imponente costruzione in stile rinascimentale a croce latina che venne fondata dai Carmelitani Scalzi agli inizi del 1900. Ammirevole sia rosone della facciata che la facciata stessa, realizzati in marmi policromi. Sul piazzale della chiesa si trova una colonna con la statua del Bambino di Praga. Al suo interno, ti invoglio a soffermarti davanti alla statua di San Giuseppe ed a quella della Vergine Maria, entrambe realizzate dallo scultore Guido Galletti. Non perdere il presepe in maiolica allestito nella grotta sotto il santuario.

69

Degni di una visita la Chiesa dei santi Nazario e Celso in stile proto romanico nel cui interno si trovano otto altari in marmo, il presbiterio con gli affreschi del pittore Massiglio e le vetrate colorate raffiguranti i santi. Ti raccomando anche il Santuario di Nostra Signora Annunziata delle Olivete che trova sulla collina definita Bicocca. La chiesa fu costruita tra la fine del XII e l'inizio del XIII secolo in stile neoclassico. Meritevole di una visita anche la Chiesa di San Bartolomeo in zona Terralba per ammirare, la suo interno, una pala risalente al 1500.

79

Se ami camminare tra mare e monti, ti suggerisco uno dei tanti itinerari escursionistici dove potrai apprezzare i meravigliosi paesaggi panoramici, dedicarti all'ornitologia, alla botanica, scoprire le bellezze delle valli del Beigua con le sue cascate, le pinete, la flora, la fauna e il lago della Tina che ti offriranno immagini indimenticabili ed emozionanti.

89

Se vuoi dedicarti alla vita di mare, Arenzano ti offre spiagge bianchissime, angoli di mare suggestivi e stabilimenti balneari di alto livello. Potrai anche dedicarti allo sport optando per giri in bicicletta, immersioni per scrutare i fondali oppure effettuare escursioni in battello per ammirare il santuario dei cetacei, un'area protetta internazionale del Mar Mediterraneo dove i mammiferi marine sono salvaguardati.

99

Non dimenticarti di andare a vedere il Science Center Muvita, per scoprire le sette aree espositive che ti permetteranno di conoscere le tematiche legate al cambiamento climatico e scoprire, grazie a filmati video, fotografie, didattiti ed attività didattiche, tutto sulle fonti rinnovabili, le biomasse, l'idrogeno, il risparmio e lì efficienza energetica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.