Come visitare Bologna in un weekend

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Bologna, con i suoi poco meno che 390 mila abitanti, è capoluogo dell'omonima città metropolitana e capoluogo dell'Emilia Romagna. Si tratta del settimo comune più popoloso d'Italia. Sede di un'università antichissima, Bologna è nota soprattutto per il suo bellissimo centro storico, fra i più estesi d'Italia. Scopriamo insieme come visitare Bologna in un solo weekend.

26

I portici

Bologna è la città dei portici, che si estendono per ben 38 chilometri nel solo centro storico. Sono presenti, praticamente, lungo gran parte delle vie del centro e rappresentano un luogo di incontro e socializzazione, oltre che luogo di forte espansione artigiana e commerciale.

36

Piazza Maggiore

Durante il tuo weekend a Bologna, immancabile una passeggiata in Piazza Maggiore, piazza principale della città, con i suoi 115 metri di lunghezza e 60 metri di larghezza. È circondata da importanti e imponenti monumenti, il più antico dei quali è il Palazzo del Podestà, posizionato a nord, risalente al 1200 e sormontato dalla Torre dell'Arengo. A questo fu aggiunto poi il Palazzo Re Enzo. A sud, di fronte al Palazzo del Podestà, si eleva la facciata incompiuta della Basilica di San Petronio, iniziata alla fine del Trecento e mai terminata. Chiude la piazza, a est, il Palazzo dei Banchi.

Continua la lettura
46

Le torri

Le torri gentilizie di Bologna, di origine medioevale, sono uno dei tratti più caratteristici della città. Del centinaio costruito originariamente, oggi ne sopravvivono solamente diciassette. Fra le torri superstiti si possono citare la Torre Azzoguidi (61 metri di altezza), la Torre Prendiparte (59,50 metri), e le due più note: la Torre degli Asinelli e la Torre della Garisenda. Le due torri sono i monumenti simbolo della città: la Torre degli Asinelli (97,20 metri) è la torre pendente più alta d'Italia e la Torre della Garisenda (in origine alta 60 metri, ora 48). Entrambe furono edificate per volere di nobili ghibellini nel XII secolo. La più pendente delle due, la Garisenda, fu citata più volte da Dante Alighieri, nella Divina Commedia.

56

Le fontane

Passeggiando tra i vicoli della città non potrai non notare uno dei più noti simboli di Bologna, a fontana del Nettuno, sita nell'omonima piazza, adiacente a piazza Maggiore. L'altra fontana cittadina degna di nota è la Fontana Vecchia, addossata al palazzo Comunale (oggi Sala Borsa) in via Ugo Bassi, opera di Tommaso Laureti che progettò la più famosa fontana del Nettuno nel XVI secolo. All'interno del Parco della Montagnola è situata, inoltre, la fontana costruita in occasione dell'Esposizione emiliana del 1888, con sculture che raffigurano animali, a opera di Diego Sarti.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come visitare i dintorni di Bologna

Chiunque ama viaggiare, si sarà sicuramente posto come obiettivo, quello di visitare la famosissima Bologna. Questa città vanta più di 300.000 abitanti, e difatti è annoverato, tra i primi sette comuni in Italia, come densità di popolazione. Essa,...
Italia

Come visitare Reggio Calabria in un weekend

È l'antica Rhegion, colonia greca, punto d'arrivo dell'autostrada del Sole, della linea ferroviaria costiera tirrenica, scalo per le comunicazioni marittime con la Sicilia, punta dello Stivale italico. Il suo aspetto, molto moderno, con impianto urbanistico...
Italia

Bologna e i suoi monumenti

Nel nostro Paese, sono presenti numerose città colme di storia, molte delle quali però non sono conosciute come invece meriterebbero. Una di queste è sicuramente Bologna. Capoluogo della regione Emilia-Romagna, situata nel cuore della Pianura Padana,...
Italia

5 cose da vedere a Bologna

Bologna, città d'arte e cultura, città universitaria. Magica, elegante e fresca al tempo stesso, offre ai suoi visitatori un'ampia serie di fantastici luoghi tutti da scoprire. Caratterizzata dai suoi lunghi e suggestivi portici, conserva bene il suo...
Italia

Come trascorrere un weekend in Basilicata

Ecco tutte le dritte per sapere come trascorrere un weekend in Basilicata. La Basilicata è una regione italiana piena di luoghi da visitare con gli occhi di veri viaggiatori ed escursionisti. La Basilicata non è molto grande, ma è veramente interessante....
Italia

5 idee per un weekend in Lombardia

Viaggiare è forse una delle cose più belle che si possano fare durante la propria vita. Con il natale che si sta avvicinando e i vari ponti, organizzare un weekend in pieno relax e staccando magari la spina dal quotidiano è ancora più semplice. Una...
Italia

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Napoli, città accogliente e suggestiva, è nota per la pizza e la musica neo-melodica. Situata nell'omonimo golfo ai piedi del Vesuvio, ogni anno accoglie moltissimi turisti da tutto il mondo. Oltre alla gastronomia, Napoli offre ai suoi visitatori paesaggi...
Italia

Come organizzare un weekend a Ragusa Ibla

Per chi non lo sapesse, Ragusa Ibla è l’antica città di Ragusa. Ossia il nucleo dal quale ebbe sviluppo questo capoluogo di provincia siciliano. Tanto importante da meritarsi il titolo di "Patrimonio dell’Umanità". Infatti, a tutt'oggi, Ragusa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.