Come visitare Calizzano In Val Bormida

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Questa guida si propone di valorizzare turisticamente Calizzano, piccolo borgo dell'entroterra ligure, in provincia di Savona, situato a metà strada tra il caldo e le affollate spiagge rivierasche liguri e la fredda, solitaria, ma affascinante Val Bormida, attraverso cui si snoda il fiume Bormida. In poche parole, visitare Calizzano permetterà di coniugare l'aspetto storico culturale del borgo, di età alto medievale, ai piaceri enogastronomici di cui la valle si fa orgogliosamente vanto.

25

Calizzano è un piccolo borgo storico della Val Bormida situato all'altezza di 630 metri sul livello del mare e che conta circa 1.500 abitanti.
Il borgo beneficia di un clima temperato oceanico, semi-continentale, con notevoli escursioni termiche giornaliere durante tutti i mesi dell'anno e statisticamente, moderate escursioni annuali.
Le giornate estive sono abbastanza calde e moderatamente afose, raggiungendo a volte i valori di oltre 30 °C; tuttavia le notti sono sempre molto fresche a causa della forte inversione termica presente nella conca in cui è sito il paese.

35

Passando nella faggeta è impossibile non notare, oltre alla notevole bellezza del luogo, specialmente d'autunno, tutti quei rigagnoli, piccoli corsi d'acqua e fonti ai lati della strada: Calizzano è, infatti, il principale centro di imbottigliamento dell'acqua delle fonti Bauda, uno dei principali stabilimenti produttivi della zona. Oltrepassando la piccolissima frazione di Frassino, nella quale è sita un'antichissima chiesa dalle origini presumibilmente veterocristiane (II secolo d. C), si giunge nel centro di Calizzano: alla nostra sinistra, venendo dal mare, si snoda tutto il centro storico che porta alla piazza della Chiesa di San Lorenzo e, più defilato, attraverso viuzze che si inerpicano un po', al Castello dei Del Carretto, storica famiglia ligure nobiliare del '400, di cui resta ben poco, solo una parte di mura e pochi resti sparsi, a causa delle guerre di potere con Genova e i Doria, e, successivamente, per le campagne napoleoniche.

Continua la lettura
45

La Chiesa di San Lorenzo, la principale parrocchia della città, oltre al chiaro influsso romanico sul corpo di fabbrica, e il campanile, eretto su uno dei bastioni del castello, è rilevante, dal punto di vista storico-artistico, per gli interni: si osserva, nella navata centrale una Sacra Famiglia di Domenico Piola, pittore seicentesco genovese, e una scultura lignea di un allievo del Maragliano, o forse del Maragliano stesso, famoso scultore ligneo genovese, autore della ben più famosa Pietà in San Filippo Neri a Genova. Una curiosità riguarda la piazza del Municipio, soprannominata dai calizzanesi "la piazza dei fiammiferi", in ragione della presenza di giganteschi fiammiferi a perenne memoria dei caduti di tutte le guerre.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Da non perdere la "Festa d'Autunno" nel mese di ottobre
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la val di Susa e la val Chisone

La Val di Susa e la Val Chisone sono luoghi unici, dalla bellezza unica e che offrono paesaggi intramontabili, nonché la possibilità di vivere un esperienza davvero immemorabile sia con la propria famiglia, sia con gli amici o con la propria ragazza....
Europa

Come visitare La Val D'Orcia In Toscana

La Val d'Orcia non è solo una grande valle nel cuore della Toscana, è un luogo magico dal punto di vista paesaggistico e culturale. Qui è presente una natura straordinaria, con campagne bellissime e borghi medievali affascinanti. Nasce tra due province,...
Europa

Come visitare la Val d'Otro

La Val d'Otro (Oltertol in lingua walser), è raggiungibile da Alagna Valsesia in un'ora di facile cammino. Comprende sei frazioni a 1700 metri di altitudine, (Felleretsch, Follu, Tschukke, Dorf, Scarpia e Weng) in un bellissimo complesso paesaggistico...
Europa

Come E Cosa Visitare Nella Val Tiberina

Nonostante l'arrivo dell'inverno, è sempre possibile fare dei piccoli viaggi e visitare posti nuovi. Il periodo natalizio ci è molto utile se intendiamo fare una gita fuori porta di qualche giorno, specie se si tratta d iraggiungere una delle località...
Europa

Come visitare Civitella Val di Chiana

Civitella Val di Chiana è un comune toscano, situato in provincia di Arezzo. Esso sorge su una zona collinare, nonostante il territorio si suddivide in una zona si bassa montagna e una pianeggiante, dove vi è la parte più popolata di questo paesino...
Europa

Come visitare la Val Ferret del Monte Bianco

Per gli appassionati dei viaggi in montagna è importante conoscere delle mete nel nostro territorio italiano dove poter soggiornare e poter vivere a contatto con la natura dei paesaggi montani. In Italia le località montane per eccellenza si trovano...
Europa

Come visitare la Val Grosina

L'Italia, a differenza di diverse altre nazioni europee, racchiude al suo interno un patrimonio paesaggistico e naturalistico estremamente variegato, che spazia dalle località di mare più cristalline a quelle di montagna più incontaminate e selvagge,...
Europa

Come E Cosa Visitare Nella Val Sarentina E Nella Valle Dell'Isarco

Passare un weekend o anche una semplice giornata all'aria aperta può rappresentare un'attività davvero molto interessante e salutare. L'Italia è ricca di storia, ed esistono dei luoghi che sono ai più sconosciuti, ma invece andrebbero maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.